fbpx
NewsVideogiochi

RAD: provato al Gamescom il nuovo roguelike di Bandai Namco

Colonia – In occasione del Gamescom 2019 abbiamo avuto l’occasione di provare RAD, il nuovo roguelike di Bandai Namco disponibile ora su PC e console.

RAD si presenta come un classico Roguelike con trama e gameplay interessanti e, a tratti, innovativi. Il coloratissimo e psichedelico mondo di gioco ha attirato la nostra attenzione sin dall’annuncio del gioco e, in questi giorni, abbiamo avuto modo di provarlo. Ecco cosa ne pensiamo:

RAD

In RAD impersoneremo uno dei giovani ragazzi sopravvissuti all’apocalisse radioattiva e portati in salvo dall’Anziano, un misterioso personaggio dotato di poteri magici. L’Anziano ci darà il potere di sfruttare a nostro vantaggio le pericolose radiazione e utilizzare le incredibilità abilità che possono donare. Tutto il mondo di RAD è caratterizzato da una psichedelica atmosfera anni ’80 con tanto creste punk e un’inconfondibile sound retrò.

Essendo un vero e proprio roguelike, i livelli in RAD sono generati proceduralmente e possono essere esplorati liberamente. La mappa è infatti esplorabile completamente per scoprire ogni area esistente. All’interno delle mappe possono trovarsi anche dei dungeon segreti i quali nascondono intricati labirinti di corridoi e sfide più impegnative per i giocatori più coraggiosi. Come di consueto, i dugeon offrono anche interessanti ricompense per coloro che riusciranno a superarli. Lo scopo di ogni livello è quello di attivare dei grandi pilastri che sbloccano la porta principale che conduce ad un furente scontro contro il boss dell’area. 

RAD utilizza una visuale isometrica dall’alto e vanta un’intelligente pretesto per non perdersi durante l’esplorazione dell’area. Oltre alla minimappa, sempre apprezzatissima, possiamo orientarci grazia alla scia di fiori che il nostro personaggio lascia al nostro passaggio così da evitare di ritornare sui nostri passi inconsapevolmente. La strada da percorrere è infatti molta e il nostro personaggio dovrà farsi strada  tra schiere di mutanti e mostri armato soltanto di una mazza da baseball.

Giocare con la genetica

RAD GameplayMa non tutto il male viene per nuocere! Grazie all’aiuto dell’Anziano, infatti, i protagonisti del gioco sono in grado di sfruttare le radiazioni a proprio vantaggio. Dopo aver ucciso un nemico otterremo infatti un quantitativo di mutagene che varia a seconda del livello dell’avversario. Il mutagene andrà a riempire l’apposita barra delle radiazioni che, una volta raggiunto il massimo, farà crescere bizzarre mutazioni genetiche sul vostro personaggio. Le mutazioni, scelte in maniera randomica, introducono interessanti varianti sul gameplay che differenziano RAD dagli altri titoli di questo genere.

Potrebbe capitare infatti che un simpatico blob parassitario vi cresca sulla schiena diventando una vera e propria torretta da battaglia per eliminare i nemici o distrarli. Oppure che la vostra testa diventi un’inquietante teschio fiammeggiante che vi permetta di bruciare e far esplodere i nemici circostante. Le mutazioni a disposizioni sono moltissime e, tra poteri attivi e passivi, arricchiscono il gameplay con effetti scenografici divertenti e animazioni ben realizzate. In caso di morte, cosa abbastanza improbabile vista la relativa semplicità del livello provato, il protagonista tornerà allo stato normale e privo di mutazioni, ma si porterà dietro alcuni materiali e oggetti utili per le missioni future.

In conclusione

RAD è un titolo interessante e accattivante che riesce ad attirare l’attenzione sia dei giocatori più accaniti che da quelli occasionali. Il gioco è infatti abbastanza semplice e intuitivo ma allo stesso tempo efficace. Il particolare stile grafico unito ad un’atmosfera e un sonoro anni ’80 gli conferisce quell’aura retrò che guasta mai.

RAD è ora disponibile su Nintendo Switch, PlayStation 4, PC e Xbox One.

Tags

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker