fbpx
NewsTech

Razer Orochi V2 è il nuovo mouse ultraleggero e con una super autonomia

Il mouse è disponibile in Italia

Debutta ufficialmente il nuovo Razer Orochi V2. Si tratta di un mouse gamnig wireless compatto e ultraleggero che si caratterizza per un’autonomia ben al di sopra della media. Con una singola batteria AA, infatti, il nuovo Orochi V2 è in grado di garantire fino ad oltre 900 ore di utilizzo. Il nuovo mouse punta a diventare il compagno perfetto per i gamer su notebook.

Ecco il nuovo Orochi V2 di Razer

Il nuovo mouse di Razer presenta la tecnologia HyperSpeed Wireless a bassissima latenza e può contare sui Mechanical Mouse Switch di seconda generazione. Il Orochi V2 può, inoltre, contare su di un design compatto, ideale per un utilizzo in mobilità, un peso di appena 60 grammi e su di un’autonomia elevatissima.

Con una singola batteria AA, infatti, il mouse può garantire fino a 900 ore di utilizzo (425 ore attivando HyperSpeed Wireless). Da notare, inoltre, che grazie al supporto multi-dispositivo di Razer HyperSpeed è possibile collegare il mouse ed una tastiera wireless ad un singolo dongle USB.

Alvin Cheung, Senior Vice President della Business Unit Peripherals di Razer, sottolinea: “I gamer non dovrebbero scendere a compromessi sulle prestazioni in nome della portabilità. Orochi V2 utilizza componenti gaming all’avanguardia, combinate con caratteristiche uniche di design, che lo rendono il mouse da gioco portatile ideale”.

Prezzo e disponibilità

Il nuovo Orochi V2 è disponibile ad un prezzo di listino di 79,99 euro. Per acquistare il nuovo mouse è possibile fare riferimento allo store online Razer oppure ad un rivenditore autorizzato. Sono disponibili le colorazioni nero e bianco.

Offerta
Razer Atheris - Mouse Mobile Gamer,Sensore Ottico da 7.200...
  • Sensore ottico da 7.200 DPI per la massima precisione di gioco
  • 280 ore di durata della batteria per lavorare in tutta semplicità quando si è in movimento
  • Tecnologia di frequenza adattativa per un'affidabile stabilità di segnale

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button