fbpx
HotMobileRecensioni TechTech

La recensione di realme C21: un entry level affidabile

Il nuovo smartphone di realme non è perfetto ma ha quanto basta per gli utenti più parsimoniosi

Il nuovo smartphone entry-level realme C21 arriva in Italia con una batteria capiente e grande affidabilità: lo abbiamo messo alla prova in questa nostra recensione. Lo smartphone ha dimostrato di offrire un’esperienza tutto sommato fluida, ma con qualche pecca che potrebbe fare cambiare idea a qualche acquirente. Quindi andiamo insieme a scoprire se questo nuovo smartphone di realme fa al caso vostro.

Recensione realme C21: semplicità fatta eleganza

La prima cosa che abbiamo notato aprendo la scatola e sollevando lo smartphone è il design semplice ma convincente. La zigrinatura posteriore dissimula l’effetto “da plastica” dello smartphone, risultando piuttosto piacevole allo sguardo. Rispetto al vetro o al metallo di smartphone più costosi ha il vantaggio di non trattenere le impronte.

Le dimensioni sono 165.2 x 76.4 x 8.9 mm, quindi è uno smartphone abbastanza sottile, meglio della media in questa fascia di prezzo. I 190 grammi di peso non sono molti e in mano lo smartphone dà la sensazione di essere leggero e maneggevole. La qualità costruttiva è buona (con certificazione “TÜV Rheinland di alta affidabilità per smartphone) e il luminoso schermo ha cornici sottili. Il display ha colori molto vividi che regalano un’esperienza visiva piacevole.

La prima impressione con lo smartphone è quindi stata buona, specie tenendo in considerazione il prezzo di poco superiore ai 100 euro. Purtroppo però nella confezione troviamo anche la prima pecca: l’alimentatore non è compatibile con le prese italiane. Per noi non è stato un problema utilizzare un altro alimentatore con il cavo (USB-A a micro-USB, manca quindi l’USB-C). Ma potrebbe essere un problema per chi non ha un’alternativa in casa.

realme c21 recensione smartphone

Buone prestazioni e qualche chicca software

realme C21 ha un Helio G35 MediaTek come processore e nella nostra recensione si è comportato al di sopra delle aspettative. Non è un chip particolarmente potente e i 4GB di RAM (accompagnati da 64GB di memoria, ma c’è anche la versione da 3+32GB) non promettono grande prestazioni. Ma l‘esperienza è stata abbastanza fluida, senza grandi problemi nei nostri test di uso quotidiano (chat, chiamate, navigazione web e qualche gioco più leggero). Una lunga videochiamata ha scaldato un po’ lo smartphone, ma niente di significativo o fastidioso. Durante sessioni di gioco più lunghe e con giochi più impegnativi ha avuto qualche incertezza. Ma nulla che ne comprometta l’uso.

Molto ben implementato lo sblocco con le impronte digitali, che risulta preciso e scattante.

La versione di Android 10 che realme ha installato nel C21 ci ha fatto una brutta impressione all’inizio. Molte app non desiderate e qualche pubblicità di troppo (come la selezione Hot Games e Hot Apps). Ma utilizzando il dispositivo l’impressione migliora subito. Il sistema è fluido, la gestione delle notifiche ben fatta e alcune app come HeyFun (giochi semplici che non avete bisogno di scaricare) sono interessanti. Noi preferiamo la semplicità e la pulizia del sistema, ma in questo caso non ha influito sull’uso delle risorse.

Se in un prossimo aggiornamento dovesse arrivare Android 11, sarebbe ancora più semplice consigliare questo telefono. Non aspettatevi prestazioni estreme, ma in questa fascia di prezzo si comporta piuttosto bene.

realme c21 fotocamere posteriori-min

Un’ottima autonomia

Il contraltare positivo di avere uno smartphone poco potente è l’autonomia maggiore. E i 5.000mAh della batteria di realme C21 si fanno sentire: durante questa recensione non siamo riusciti a scaricarlo in una sola giornata, per quanto ci abbiamo provato. Anche dopo lunghe sessioni di gioco ha resistito bene e solo le videochiamate hanno fatto scendere la percentuale in maniera evidente. Aspettatevi di arrivare tranquillamente dopo pranzo della seconda giornata con una ricarica con un uso nella media.

Il problema è la ricarica con la micro-USB, che risulta piuttosto lenta. Per riempire di energia la capiente batteria serve più di un’ora. In compenso, non dovrete ricaricarlo spesso.

OffertaBestseller No. 1
realme 7 5G Smartphone, Display ultra fluido a 120Hz,...
  • Chip con connettività 5G: Dimensity 5G + 5G DSDS
  • Ricarica rapida da 30W: Da 0 a 100% in 65 minuti
  • Super batteria da 5000mAh: 5% di batteria, 28 ore in standby

Recensione realme C21: la fotocamera

La fotocamera posteriore ha un sensore triplo, ben disposto nel sottile “bump” posteriore con il flash. Il sensore principale da 13MP è accompagnato un sensore B/N da 2MP e un sensore da 2MP con lente macro f/2.4. Davanti trovate invece una fotocamera da 5MP. Non un grande comparto fotografico e si vede negli scatti fotografici. La fotocamera frontale va bene per le videochiamate e quella posteriore l’uso di tutti i giorni. Ma già per i social gli scatti risultano spenti e poco nitidi.

La modalità ritratto cerca di rimediare con il software all’hardware di scarsa qualità, ma non riesce davvero a farlo. La modalità non supera la sufficienza. Se cercate uno smartphone per fotografie e video perfetti, dovete cercare altro. Ma dovete anche alzare l’asticella del prezzo: appena sopra i 100 euro non potete aspettarvi molto di più.

realme c21 recensione fotocamera frontale-min
Fotocamera principale
realme c21 recensione-min
Modalità ritratto
 modalità notturna-min
Modalità notte
fotocamera selfie
Fotocamera selfie

    Recensione realme C21: vale la pena?

    Nonostante il non recentissimo hardware e Android ancora in versione 10, le prestazioni di realme C21 ci sono sembrate buone rispetto al prezzo. La versione che noi abbiamo testato ha 4GB di RAM e 64GB di memoria e costa 139 euro, dieci in più di quella da 3+32GB. Che vi consigliamo di spendere, visto che la versione più costosa è l’unica con l’NFT per i pagamenti contactless e tante altre funzioni.

    Nella fascia di prezzo appena sopra i 100 euro ci sono alcuni rivali con più batteria e altri con processori più prestanti (anche della stessa realme). Però realme C21 si difende piuttosto bene: ha buone prestazioni e uno schermo dai colori vividi. Se non vi interessano scatti di qualità e non avete intenzioni di usare giochi particolarmente pesanti, realme C21 è un’opzione poco costosa e solida per molti utenti. Potete acquistarlo sul sito di realme.

    PRO

    • Prezzo
    • Schermo luminoso
    • Buona autonomia

    CONTRO

    • Ricarica micro USB lenta
    • Fotocamera di bassa qualità

    Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

    Ti potrebbero interessare anche:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button