fbpx
Realme Watch recensione

Recensione Realme Watch: un degno avversario?
Abbiamo provato lo smartwatch economico di Realme. Riuscirà a dare del filo da torcere ad Amazfit Bip?


Realme Watch recensione

Guardando Realme Watch è impossibile non notare la somiglianza con il Bip di Amazfit: le linee sono simili, le funzionalità anche e il prezzo gli si avvicina parecchio. Impossibile quindi non chiedersi se il nuovo smartwatch di Realme sia il vero avversario di uno dei prodotti più amati e venduti del settore. Per scoprirlo l’abbiamo messo alla prova e ora sia pronti a raccontarvi la nostra esperienza.

Non vi accorgerete di indossarlo

Realme Watch recensione designIl primo impatto con Realme Watch è assolutamente positivo: lo smartwatch è leggerissimo e caratterizzato da forme morbide e stondate che si adageranno senza difficoltà sul vostro polso. Indossarlo è un vero piacere e non avrete mai la sensazione di avere a che fare con un prodotto economico, nonostante la cassa sia realizzata in plastica.

Il cinturino invece è in silicone, da 20 mm e adotta una soluzione che abbiamo imparato ad apprezzare: una volta agganciato alla piccola fibbia, la parte restante viene inserita in un passante che lo porta sotto il resto del cinturino. Quest’ultimo può essere facilmente sostituito con i Watch Strap di Realme, disponibili in quattro colorazioni per adattarsi al vostro stile o alle differenti occasioni.

Sulla parte frontale troviamo naturalmente il display LCD, da 1,4 pollici con risoluzione 320 x 320 pixel ed una luminosità massima di 380 nits che lo rende visibile anche sotto la luce diretta del sole. Niente always-on display per visualizzare l’orario senza risvegliarlo ma potete contare sul touchscreen per gestire la maggior parte delle funzioni. Con uno swipe verso sinistra visualizzerete il meteo, seguito dal tracciamento del sonno, dal battito cardiaco, dall’attività fisica svolta e dalle impostazioni rapide. Con qualche swipe a destra visualizzerete le stesse identiche schermate nell’ordine inverso, mentre uno swipe verso il basso vi porterà alle notifiche. Rimane infine la possibilità di effettuare uno swipe verso il basso che vi permetterà di visualizzare le funzionalità dello smartwatch, di cui però parleremo più avanti. E il tasto? Di base vi aiuta a risvegliare l’orologio, a tornare alla schermata precedente o ad interrompere il tracciamento dell’attività fisica.

Vi segnaliamo infine la presenza del lettore del battito cardiaco, situato sulla parte inferiore, e del Bluetooth 5.0. Mancano invece GPS, NFC, Wi-Fi e microfono, mentre non sono state dichiarate le restanti specifiche tecniche.

Realme Watch recensione: l’uso quotidiano

Realme Watch recensioneAbbiamo indossato Realme Watch per due settimane, spesso senza ricordarci di averlo al polso. La leggerezza e le dimensioni compatte lo fanno quasi scomparire rispetto ad altri dispositivi più grossi e pesanti.

Le funzionalità legate al tracciamento dell’attività sportiva sono piuttosto soddisfacenti. A disposizione avete 14 sport diversi che vi mostrano in tempo reale i dati principali: battito cardiaco, distanza, calorie bruciate e così via. Se svolgete attività all’aperto terrà conto anche del percorso fatto ma, non essendo munito di GPS, dovrete portare con voi lo smartphone.

Funzionano piuttosto bene anche il rilevamento del battito cardiaco, dell’ossigenazione del sangue e del sonno. In più avete una serie di altre funzioni che potete sfruttare senza difficoltà: ci sono i controlli per la riproduzione musicale, la possibilità di usare Realme Watch come telecomando per la fotocamera del vostro smartphone, la sveglia, il cronometro e la meditazione guidata. 

Promosse anche le notifiche: dopo qualche problema iniziale, Realme ha rilasciato un aggiornamento che ora permette di consultarle senza troppe difficoltà. Lo stesso update ha introdotto anche la lingua italiana per l’interfaccia dello smartwatch, facilitando l’utilizzo a chi non mastica la lingua inglese.

Realme Link, un’applicazione essenziale

Realme Watch recensione app realme linkCome ogni smartwatch che si rispetti, Realme Watch si appoggia ad una applicazione per tutta una serie di opzioni che non troverete sul piccolo orologio. L’app in questo caso è Realme Link, disponibile ad oggi solo sul Google Play Store, e chiaramente votata all’essenzialità.

La schermata principale raccoglie tutte le informazioni di cui avete bisogno: livello della batteria, passi, monitoraggio del sonno, frequenza cardiaca, SpO2 e ultimo allenamento. Cliccando sui singoli dati potrete accedere alle statistiche divise per giorni, settimane, mesi o anni ma non aspettatevi nulla di troppo complesso.

Il menù delle impostazioni invece vi permette di cambiare quadrante, scegliere le app che possono inviare una notifica a Realme Watch, impostare la sveglia, inserire un promemoria che vi ricordi di bere e molto altro ancora. 

Tutto è semplice ed intuitivo e non dovrete impazzire per cercare ed attivare le diverse funzionalità.

L’autonomia è un deciso punto a favore

Veniamo infine all’autonomia. Lo smartwatch di Realme ci ha permesso di coprire senza difficoltà un’intera settimana di utilizzo, senza rinunciare praticamente a nulla. 

Una volta scarico potrete usare la base di ricarica inclusa nella confezione e il cavo USB-microUSB, presente anch’esso nella scatola. 

Realme Watch recensione: acquistarlo oppure no?

È chiaro che il target di questo smartwatch non sono gli sportivi: non rileva automaticamente l’attiva, le statistiche sono basiche e le attività presenti, per quanto numerose, non sono al pari della concorrenza. 

Il prezzo però chiarisce subito l’intento di Realme Watch: i  54,99 euro necessari all’acquisto lo posizionano in diretta contrapposizione con Amazfit Bip e andranno a solleticare il palato di coloro che non vogliono spendere un patrimonio per uno smartwatch. Se appartene a questa categoria, se state cercando un prodotto versatile, leggero e capace di mimetizzarsi in qualsiasi situazione, Realme Watch fa decisamente al caso vostro. A mio avviso, non dovreste farvelo scappare.

Dove trovarlo? Per ora lo trovate sul sito ufficiale.

Realme watch

Pro Pros Icon
  • Leggerissimo
  • Sensore battito cardiaco
  • App intuitiva
  • Davvero economico
Contro Cons Icon
  • Statistiche base

Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link