fbpx
RecensioniVideogiochi

Recensione The Elder Scrolls Legends: Lune di Elsweyr

Annunciata durante l’E3 di quest’anno, l’espansione Lune di Elsweyr del gioco di carte collezionabili The Elder Scrolls Legends è finalmente disponibile. Dopo aver assaporato le novità introdotte dall’ultima espansione Guerra delle Alleanze, la nostra curiosità su questo nuovo DLC è cresciuta sempre di più.

Bethesda è riuscita fin’ora a mantenere un interesse alto nei confronti di The Elder Scrolls Legends grazie, soprattutto, alle novità introdotte nel tempo e ai continui aggiornamenti gratuiti. Sarà riuscita anche questa volta a soddisfare le nostre aspettative?.

Lune di Elsweyr

Dopo The Elder Scrolls Online, Lune di Elsweyr porta il mondo dei Khajiiti anche in questo videogioco. La patria degli uomini-gatto di Tamriel è in subbuglio. Le forze imperiali, guidate da Euraxia Tharn, hanno occupato Rimmen, la capitale della regione, e iniziano a propagarsi per tutta Elsweyr. Le cose si complicano ulteriormente quando gli antichi draghi si scatenano su questa terra con il loro personale piano di distruzione.

Nuove carte ed effetti

Ogni nuovo catastrofico evento si riversa sulle nuove carte che sono state introdotte in questa espansione. 75 carte, per la precisione, che comprendono guerrieri Khajiiti, pericolosi draghi e gli immancabili necromanti che hanno invaso Elsweyr. Una delle novità che interessa alcune di queste carte è la nuova meccanica introdotta: Crescita e Calo. I Khajiiti sono fortemente legati alle lune gemelle che orbitano attorno a Tamriel e di conseguenza, le loro fasi giocano un ruolo fondamentale. Le carte con questo potere, infatti, presentano non una ma ben due abilità che si attiveranno a seconda della fase lunare, crescente o calante. Questa cambierà alla fine di ogni turno il che rende importantissimo il tempismo e la strategia del giocatore.

I Necromanti, desiderosi di scatenare il caos a Elswyr, si avvalgono invece della meccanica Consuma che ha come obbiettivo le carte nel cimitero per sfruttarle e trasformarle da “cadaveri” a elementi chiave per la vittoria. Oltre alle nuove carte e meccaniche, Lune di Elsweyr introduce anche un  nuovo tavolo da gioco nel perfetto stile esotico dei Khajiiti. Non mancano anche nuove tracce musicali e nuovi mazzi a tema già costruiti, disponibili all’acquisto nel negozio di gioco.

Il deserto di Elsweyr ?

Le novità introdotte dall’espansione purtroppo finiscono qui e non sono neanche lontanamente vicine al prezzo dell’espansione. The Elder Scrolls Legends: Lune di Elsweyr ha infatti un costo di 49,99 euro e da’ diritto a  50 pacchetti di carte, una carta leggendaria, il titolo esclusivo “Portatore della Stele dell’Ira” e il dorso di carte Stele dell’Ira. Il numero di novità ci è sembrato abbastanza lontano da quello introdotto nella precedente espansione. Dati gli avvincenti avvenimenti che stanno interessando Elsweyr, ci avrebbe fatto piacere intraprendere una nuova storia a episodi con protagonisti i Khajiiti. Magari una nuova storia rispetto a The Elder Scrolls Online: Elsweyr o una trama parallela o, ancora, un’avventura che ci avrebbe dato più informazioni su questa affascinante terra.

Tra le espansioni di The Elder Scrolls Legends, Lune di Elsweyr non è sicuramente la più riuscita. L’aggiunta principale riguarda le 75 carte che, sebbene siano ben caratterizzate  e con meccaniche interessanti, non riescono a dare un grande valore a questa espansione. È vero però che, insieme al DLC, è stato rilasciato anche un aggiornamento di bilanciamento per rendere il gioco più piacevole ed equilibrato.

L’interesse di Bethesda e Dire Wolf Digital verso The Elder Scrolls Legends è ancora vivo anche se, questa volta, avrebbero potuto fare qualcosa di più.

The Elder Scrolls Legends: Lune di Elsweyr

  • 75 nuove carte interessanti
  • Nuove meccaniche innovative...
  • ...che però non riescono ad apportare grandi cambiamenti al gameplay
  • Anche questa volta manca una storia dedicata
  • Poche novità per il prezzo richiesto
Tags

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker