fbpx
NewsTech

Una ricerca di Ivanti conferma il crescente utilizzo del QR Code

Crescono anche i rischi legati all'utilizzo

I risultati di un nuovo studio di Ivanti confermano la crescente popolarità nell’uso di QR Code. Circa il 57% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di aver notato un aumento di utilizzo dell’uso di QR Code a partire dal marzo del 2020. Su questo fenomeno gioca un ruolo di primo piano la pandemia. L’83% degli intervistati ha dichiarato di aver effettuato, per la prima volta, un pagamento tramite QR Code in seguito alla pandemia e il 54% ha affermato di aver utilizzato un QR Code per motivi finanziari negli ultimi tre mesi.

Aumenta l’utilizzo del QR Code secondo Ivanti

La ricerca di Ivanti mette in evidenza come l’impiego di QR Code non sia più legato alla comodità di utilizzo della modalità contactless. I consumatori iniziano ad utilizzare questo sistema per prenotare visite mediche e ritirare prescrizioni e per molti altri scopi pratici. Il 65% dei consumatori, inoltre, ha notato un aumento degli ambienti dove è possibile utilizzare i QR Code per i pagamenti. Da notare, inoltre, che l’87% degli utenti si stente tranquillo nel completare un pagamento con QR Code.

L’utilizzo del QR Code comporta dei rischi legati alla scarsa consapevolezza. Il 47% degli intervistati ha dichiarato di essere a conoscenza del fatto che un codice di questo tipo può aprire un URL. Da notare che solo il 37% sa che un QR Code può scaricare un’app e solo il 22% è consapevole che tale codice può fornire la propria geolocalizzazione. Solo il 39% degli utenti saprebbe identificare un QR Code dannoso. Il 49% degli utenti, inoltre, non sa se il proprio dispositivo è dotato di software di sicurezza.

Il commento di Ivanti

In merito ai risultati dell’indagine, Chris Goettl, Senior Director of Product Management di Ivanti, dichiara: “In seguito alla pandemia, i dipendenti hanno incrementato l’utilizzo dei propri dispositivi mobile per accedere a dati e servizi aziendali nell’ “Everywhere Workplace. In parallelo, l’aumento di popolarità dei QR Code, verrà sicuramente sfruttata dai cybercriminali, con il fine di sottrarre dati aziendali. Questo rapporto sottolinea l’importanza di assegnare una priorità assoluta alla sicurezza di dispositivi mobile, privati e aziendali. Per difendere i propri dipendenti dal QRLjacking e da attacchi di phishing, le organizzazioni dovrebbero implementare Mobile Threat Defense (MTD)”.

 
NETUM C750 Wireless Barcode Scanner Bluetooth Compatible,...
  • Lo scanner di codici a barre imager è dotato di un sensore CMOS avanzato, che può facilmente catturare codici a barre...
  • Interruttore di alimentazione fisico: risparmia energia in caso di errore.
  • Lo scanner di codici a barre tascabile viene fornito con un design di connessione 3 in 1 : Compatibile con la funzione...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button