fbpx
AttualitàCulturaNews

SpaceX accetta i pagamenti in Dogecoin per lanciare il satellite DOGE-1 sulla Luna

Un piccolo satellite da 40 kg decolla a suon di meme e criptovalute

SpaceX annuncia la possibilità di accettare i Dogecoin per una nuova missione spaziale, il lancio del satellite lunare DOGE-1. Un mix fra trovata pubblicitaria e missione scientifica, che porta le criptovalute direttamente sulla Luna.

SpaceX accetta i pagamenti in Dogecoin

La nuova missione di SpaceX prevede il lancio di DOGE-1, un Cubesat da 40 kg che orbiterà la Luna. Sarà lanciato con un razzo Falcon 9 di SpaceX nel primo trimestre del 2022 da Geometric Energy Corporation. L’obiettivo è quello di ottenere informazioni sul nostro satellite naturale con questo piccolo satellite artificiale. Sensori e telecamere, guidate da sistemi di calcolo a bordo, permetteranno di esplorare la Luna dalla sua orbita.

La missione sarà in parte finanziata con donazioni in Dogecoin, la criptovaluta creata partendo da un meme che sta avendo un discreto successo nell’ultimo periodo, con molti alti e bassi. Una trovata pubblicitaria che permette di raccogliere dei fondi sfruttando il rapporto fra il CEO di SpaceX Elon Musk e la nuova criptovaluta. Infatti poco tempo fa Musk aveva citato la moneta in un tweet, autodefinendosi il Dogefather. E anche nella puntata di sabato del Saturday Night Live, ha citato il Dogecoin in qualche passaggio.

Elon Musk spacex dogecoin

Secondo il vicepresidente per le vendite commerciali di SpaceX Tom Ochinero: “DOGE-1 dimostrerà l’applicazione della criptovaluta oltre l’orbita terrestre e getterà le basi per il commercio interplanetario. Siamo entusiasti di lanciare ‘DOGE-1 to the Moon!'”.

L’obiettivo dichiarato è quindi quello di stabilire il Dogecoin come valuta per la rendicontazione spaziale. Anche se sembra un obiettivo piuttosto ambizioso, quasi più di quello di lanciare un satellite sulla Luna. Di certo sottolinea l’impegno delle aziende di Elon Musk nei confronti delle criptovalute, visto che già oggi potete acquistare una Tesla con i Bitcoin negli Stati Uniti.

OffertaBestseller No. 1
Source
CNBC

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button