fbpx
AttualitàCulturaNews

Riconoscimento facciale: gli agenti USA usano aziende private senza controlli

Una nuova indagine governativa svela che quasi nessuna delle 14 agenzie federali ha controllato le compagnie

Un nuovo report del Government Accountability Office (GAO), che monitora le agenzie federali americane, ha evidenziato come gli agenti USA utilizzino software per il riconoscimento facciale di aziende private senza i dovuti controlli. Aziende come la controversa Clearview AI hanno quindi accesso ai dati delle indagini pur senza sottostare ai controlli di sicurezza di chi lavora con le forze dell’ordine.

Riconoscimento facciale senza controlli negli USA

Secondo quanto riportato, delle 14 agenzie federali solo una ha soddisfatti i requisiti minimi di trasparenza e sicurezza. Gli agenti dell’ICE, la polizia “di frontiera” americana, hanno infatti una lista di venditori approvati. Inoltre, registrano le tecnologie utilizzate. Tutte le altre agenzie invece non tengono traccia del riconoscimento facciale. Nemmeno l’FBI e la DEA soddisfano i requisiti minimi di sicurezza.

GAO inoltre riporta che delle 42 agenzie federali analizzate, 20 utilizzano il riconoscimento facciale in qualche forma. Molte di queste utilizzano però il software sviluppato dal Dipartimento della Difesa e dall’Homeland Security. Sistemi che hanno un database enorme: sono registrate 835 milioni di identità (quasi tre volte la popolazione americana).

amazon riconoscimento facciale rekognition moratoria polizia

Controlli sui protestanti

L’indagine ha anche svelato che ben sei agenzie federali hanno utilizzato i software di riconoscimento facciale sui tanti protestanti del Black Lives Matter durante l’estate. Dall’FBI fino a Postal Inspection Service. Mentre invece solo tre agenzie hanno usato la tecnologia per individuare i terroristi che hanno assalito il Campidoglio il 6 gennaio: la Polizia del Campidoglio, Customs and Border Protection e il Bureu of Diplomatic Security. La mancanza di alcune agenzie come l’FBI potrebbe però essere dovuta al fatto che in quest’ultimo caso le indagini sono ancora in corso.

A conclusione dell’indagine, GAO ha emesso 26 raccomandazioni. Due per ognuna delle 13 agenzie che usano sistemi privati senza controlli. Decidete quale software usate e studiatene i rischi. Qualcosa che il buon senso avrebbe richiesto molto, molto prima.

OffertaBestseller No. 1
OPPO Smartwatch da 46 mm, Display AMOLED 1.91" , GPS, NFC,...
  • OPPO Watch in versione 46mm ha uno schermo da 1.91” AMOLED con qualità immagine nitida e colori che risaltano. La...
  • Gestisci al meglio il tuo tempo e fai il pieno di funzioni smart con Wear OS di Google. Monitora il tuo stato di salute...
  • Per avere una massima resa dalla batteria, OPPO Watch usa due modalità di risparmio batteria – consentiti dai chip...
Source
The Verge

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button