fbpx
RecensioniTech

La recensione di ROG Gladius III: un precisissimo mouse da gaming

Durante gli scorsi giorni abbiamo messo alla prova ROG Gladius III, il nuovo mouse da gaming di ROG, l’azienda coreana leader per quanto riguarda gli accessori dedicati ai videogiocatori. Il dispositivo è disponibile sia in versione Wirless che Wired, ma noi abbiamo avuto modo di testare soltanto quest’ultima: addentriamoci quindi nella nostra recensione di ROG Gladius III.

ROG Gladius III: la nostra recensione

La nostra esperienza in compagnia di ROG Glaudius III è partita subito con il piede giusto, notando un design destrimano particolarmente comodo e forte dalla tradizionale illuminazione Aura RGB, che da sempre caratterizza questo tipo di accessori. Naturalmente non manca la possibilità di personalizzare il colore delle luci, in modo tale da adattare il dispositivo al nostro gusto estetico.

Una cosa che salta subito all’occhio del dispositivo è la sua leggerezza: il peso infatti è di soli 89 grammi, elemento che ben si sposa con i suoi 19.000 DPI di base, che lo rendono davvero comodo da usare, anche grazie ad un’ergonomia ben studiata e che ben sia adatta sia alle sessioni di gaming che ai compiti più banali.

ROG Gladius III recensione

Il dispositivo inoltre vanta una velocità massima di 400 IPS e un’accelerazione di 50 G. Presenti anche i tasti programmabili, un tasto inferiore per la selezione del profilo e due interruttori ROG Micro Switch concepiti per garantire oltre 70 milioni di click. Questi ultimi si possono poi sostituire piuttosto facilmente, con degli altri Switch ottici presenti nella confezione.

Un peccato però che il design del mouse, asimmetrico, sia pensato esclusivamente per i destrorsi; casistica che non coinvolge il recensore, ma che può alienare una parte di potenziale utenza. Nulla da dire sulla forma in senso stretto: l’ergonomia è perfetta e consente una presa salda e precisa sul dispositivo.

La nostra prova

La nostra prova con ROG Gladius III si è svolta tanto in un contesto ludico che d’ufficio. Per quanto riguarda il primo dei due, il mouse ci ha fatto da partner per diverse sessioni di gioco sui titoli più disparati. La maggior parte del nostro tempo lo abbiamo passato su Call of Duty Warzone, per poi passare brevemente ad Overwatch, ed in entrambe le istante abbiamo ottenuto ottimi risultati.

Per giocare proprio gli sparatutto questo mouse risulta l’ideale, dato che in questo genere è possibile capitalizzare sui tasti disponibili sul dispositivo, al punto che la precisione offerta risulta quasi eccessiva in alcune istanze e occasionalmente abbiamo avuto addirittura la sensazione di barare.

Oltre che nei videogiochi abbiamo provato il mouse anche durante le mansioni di tutti i giorni, dal lavoro di stesura testi fino al montaggio video, ed è proprio in quest’ultima attività che siamo rimasti piacevolmente sorpresi. ROG Gladius III si comporta incredibilmente bene quando si tratta di selezionare e tagliare tracce video su Premiere Pro, proprio per via della sua grande precisione per quanto riguarda gli input di comando.

Insomma, in conclusione non possiamo che consigliare questo mouse, dato che si tratta di un dispositivo estremamente bilanciato e dotato di un ergonomia d’eccellenza. A differenza di molti altri prodotti della gamma ROG inoltre ci troviamo di fronte ad un dispositivo che può essere usato anche al di fuori del gaming, cosa che lo rende un acquisto ancora più prezioso.

ASUS ROG Gladius III - Mouse da gioco cablato, 19.000 DPI,...
  • Prestazioni rivoluzionarie: con sensore ottico da 19.000 dpi, ROG Gladius III offre una deviazione dell'1% (sintonizzata...
  • PRESTAZIONI SEMPRE - Il sensore ottico di fascia alta offre la precisione e la precisione di cui hai bisogno. Offrendo...
  • Attuazione istantanea: ROG Gladius III ha un design unico con pulsante girevole con spazio zero tra il pulsante del...

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button