fbpx
AutoMotoriNews

SEAT, nuovi motori per Leon, Ateca e Tarraco: per la media ecco il metano, per tutte il 2.0 TSI da 190 CV

Non si ferma l’aggiornamento dei modelli in Casa SEAT. SEAT Leon 2021, Ateca e Tarraco ricevono nuove motorizzazioni benzina e a metano. La compatta riceve la nuova motorizzazione 1.5 TGI a metano con cambia manuale e un 2.0 TSI turbobenzina molto prestazionale, con quest’ultimo in arrivo anche sui SUV Ateca e Tarraco. Vediamo tutti i dettagli delle nuove motorizzazioni di Leon, Tarraco e Ateca, perfette per chi cerca una via d’uscita dai sempre più demonizzati diesel.

SEAT Leon 2021, una terza serie di successo

Parliamo per un attimo però dell’auto più giovane delle tre, SEAT Leon 2021. La media della Casa spagnola è stata lanciata l’anno scorso, arrivando alla quarta generazione dal 1999. Con questa nuova serie, la media di Martorell sembra essersi finalmente scrollata di dosso l’ombra dell’ingombrante sorella Volkswagen Golf, riuscendo a brillare di luce propria.

Leon offre infatti un’estetica sportiva e accattivante, con soluzioni di design davvero interessanti, come il muso lungo e appuntito o il posteriore, dominato dalle luci a LED unite che creano una firma luminosa molto riconoscibile. All’interno poi gli interni sono curati e spaziosi, con una bella impronta sportiva e tanta tecnologia. A livello di guida poi è più affilata e coinvolgente delle “sorelle” costruite sulla stessa piattaforma MQB EVO, ovvero la già citata Golf, Skoda Octavia e Audi A3.

SEAT Leon 2021 linee

Quello che mancava a Leon per riuscire a fare l’ultimo piccolo salto di qualità erano dei motori a completare l’offerta. Fino a qualche settimana fa, infatti, il listino Leon offriva due benzina, il 1.0 TSI da 90 o 110 CV e il 1.5 TSI da 130 e 150 CV. Non mancano il 2.0 TDI turbodiesel da 116 o 150 CV, due mild hybrid (1.0 eTSI da 110CV e 1.5 eTSI da 150 CV) e l’ibrida plug-in da 204 CV. Una gamma molto variegata, che però aveva due piccole mancanze. Da una parte non era ancora in listino il 1.5 TGI a metano con trasmissione manuale. Dall’altra invece mancava un motore prestazionale che facesse da “collante” tra le Leon normali e le CUPRA Leòn da 245 e 310 CV.

Per SEAT Leon 2021 arrivano il metano e il 2.0 TSI da 190CV

Ed ecco che queste due lacune vengono colmate con l’arrivo su SEAT Leon 2021 della versione a metano e di un ben 2.0 turbobenzina con potenza da hot hatch. Partiamo dal metano. A livello meccanico, SEAT Leon 2021 TGI non cambia rispetto all’uscente versione alimentata a gas nè dalla versione DSG con cambio a doppia frizione.

Il motore è infatti il 1.5 4 cilindri turbo a doppia alimentazione benzina/metano da 130 CV e 200 Nm di coppia, accoppiato al cambio manuale a 6 marce. Disponibile con i quattro allestimenti Style, Business, FR e Xcellence, Leon TGI con cambio manuale offre costi di gestione e di manutenzione contenuti, grazie ai bassi consumi del motore a metano e al ridotto costo del carburante. Un quadro completato da quel pizzico di coinvolgimento di guida in più dato dal cambio manuale.

SEAT Leon 2021 FR

Il nuovo motore più interessante per gli appassionati di guida è il rinnovato 2.0 TSI turbobenzina a 4 cilindri. Questo motore storico per il Gruppo Volkswagen si pone al vertice dell’offerta a benzina di SEAT Leon. Il motore è il collaudato 2.0 TSI, codice EA888, montato su molti i modelli del Gruppo Volkswagen, da Audi A4 fino alle sportive VW Golf GTI e le “sorelle” CUPRA Leon, Ateca e Formentor. Qui il 2.0 offre 190 CV e 320 Nm di coppia, ed è accoppiato al solo cambio DSG automatico a doppia frizione a 7 marce e alla trazione anteriore. Le prestazioni sono da vera compatta sportiva: lo 0-100 km/h è coperto in soli 7,4 secondi, con una velocità massima di 231 km/h. Un motore vigoroso e collaudatissimo, capace quando non si spinge di consumare il giusto quantitativo di carburante.

Arriva il 2.0 anche per Ateca e Tarraco

Ma non è solo SEAT Leon 2021 ad aggiornarsi: anche i due SUV della Casa, Ateca e Tarraco, ricevono un nuovo motore. Per chi non conoscesse questi due modelli, si tratta del SUV medio e del SUV più grande della Casa spagnola. Entrambi poggiano sulla piattaforma MQB, la stessa di Leon, e offrono spazio e qualità a prezzi concorrenziali, con una guida sempre coinvolgente e spigliata, quasi sportiva.

SEAT Ateca

Ateca è stata da poco sottoposta ad un restyling di metà carriera, che ne ha ingentilito le linee e rinnovato le dotazioni interne e tecnologiche. Per conoscerla meglio, potete trovare al fondo della pagina la nostra prova di Ateca 1.6 TDI Black Edition, che tanto ci era piaciuta. Tarraco invece è un modello che offre tantissimo spazio, e anche la possibilità di trasportare sette passeggeri. Il big SUV spagnolo ha da poco ricevuto la motorizzazione eHybrid plug-in da 245 CV, ma sia Ateca che lo stesso Tarraco non hanno avuto finora nella loro gamma un motore turbobenzina capace di dare una alternativa ai più potenti diesel della gamma.

SEAT Tarraco

Ma questa situazione è vicina a cambiare, con l’arrivo sia su SEAT Ateca che su SEAT Tarraco dello stesso 2.0 TSI da 190 CV visto su Leon. Anche sui due SUV offre 190 CV, 320 Nm e la presenza di serie del cambio automatico DSG. Al contrario della compatta però al posto della sola trazione anteriore entrambi i SUV avranno il 2.0 benzina accoppiato alla trazione integrale 4Drive di serie. Su entrambi i modelli “a ruote alte” le prestazioni sono di rilievo, con l’accelerazione 0-100 km/h coperta in meno di 8 secondi sia da Ateca che dal più grande Tarraco.

E i prezzi? In promozione, SEAT Leon 2.0 TSI è offerta a circa 26.000 euro

Abbiamo quindi conosciuto i nuovi motori di Leon, Ateca e Tarraco, capaci di offrire un’alternativa reale e credibile all’eccellente 2.0 TDI, ormai ostracizzato da tante amministrazioni comunali. E anche a livello di prezzo l’offensiva è molto interessante.

Partendo da SEAT Leon 2021, infatti, vediamo come il listino per il 1.5 TGI a metano parta da 25.650 euro in versione “base” Style, con le top di gamma FR e Xcellence offerte a 28.700 euro. Il 2.0 TSI da 190 CV invece è offerto con il solo allestimento sportivo FR, e ha un listino fissato a 30.800 euro. Entrambe le motorizzazioni però godono di una promozione di lancio. Questa fa scendere il prezzo di Leon a metano a 19.600 euro, mentre per la 2.0 si parla di un prezzo di 25.600 euro. Davvero un rapporto prezzo-qualità-prestazioni molto interessante.

Per Ateca e Tarraco invece i prezzi sono inevitabilmente più alti, viste le maggiori dimensioni dell’auto e per la presenza della trazione integrale. Per Ateca, si parla di un prezzo di partenza di 35.850 euro per la versione Business, che con le promozioni in corso scende a circa 30 mila. Stesso discorso per la Tarraco 2.0 TSI 4Drive, proposta a partire da 39.750 euro per la versione Business, con la versione FR top di gamma offerta a 43.750 euro, salvo promozioni.

L’arrivo della motorizzazione a metano accoppiata al cambio manuale su Leon promette di abbassare ulteriormente i costi chilometrici di un’auto già molto economica come il TGI con cambio DSG.Il motore 2.0 TSI invece offre su SEAT Leon, Ateca e Tarraco una bella riserva di spunto e potenza, con consumi sulla carta capaci di offrire un’alternativa ai cari vecchi diesel, senza rinunciare o persino aumentando il piacere di guida. Che ne dite? Vi piacciono queste nuove motorizzazioni? Fatecelo sapere nei commenti e sui nostri canali social!

Qui puoi trovare la nostra prova di SEAT Ateca e le ultime sul mondo SEAT!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di techprincess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button