fbpx
smart working riunioni

Smart working, 4 punti per rendere efficaci le riunioni aziendali se si lavora da casa


L’attuale stagione influenzale e i problemi derivanti dal virus COVI-19 stanno portando un gran numero di aziende a rivalutare il loro approccio in merito allo smart working, costringendo i lavoratori a chiedersi ‘Ma come si possono rendere le riunioni aziendali e il team work efficaci come se stessero sul posto di lavoro?’. La risposta sta nel cercare la stessa dose di collaborazione online che stimoli l’impegno, la fiducia e la spontaneità tipiche delle riunioni svolte di persona.

In questa situazione abbiamo chiesto un consiglio all’esperto, ovvero a Paul Clark, Senior Vice President, EMEA Managing Director di Poly
Pioniera anche in Italia dello smartworking, POLY ( la società di comunicazione globale che facilita le connessioni e collaborazioni nata dall’unione di Plantronics e Polycom) propone quattro efficaci consigli per risolvere una problematica attuale: rendere le riunioni da remoto efficaci quanto quelle che si svolgono di persona.

smart working riunioni

1- Smart working, assicurare nelle riunioni discussioni mirate attraverso un audio di alta qualità

Potrebbe capitare che i dipendenti lavorino da un ufficio con open space molto rumorosi o da casa in una stanza piena di bambini o animali domestici, insomma, che ci sia un costante flusso di distrazioni che disturba i partecipanti del meeting, non permettendogli così di concentrarsi completamente su di esso. In questo caso naturalmente ci si ritrova impossibilitati ad avvicinarsi all’interlocutore per ascoltarlo meglio; è vero che alzare drasticamente il volume potrebbe rendere più forti le voci dei partecipanti, ma non metterà a tacere di certo il rumore di fondo.

E’consigliabile pertanto munirsi di cuffie con tecnologia Active Noise Cancelling (ANC) per bloccare il rumore di fondo, in modo che le persone possano rimanere focalizzate esclusivamente sul meeting. Delle cuffie di buona qualità assicurano anche che la voce di chi le indossa possa essere ascoltata con la massima chiarezza, in modo tale che qualsiasi cosa venga esposta verbalmente, venga percepita chiaramente dagli altri partecipanti senza il rumore di fondo.

2- Rendere interattivi i meeting online

E’importante organizzare meeting online che prevedono la collaborazione e la condivisione, per consentire così a tutti i partecipanti di condividere e rivedere documenti, schermate e lavorare su idee in gruppo e in tempo reale.

Organizzare video conference può contribuire a stimolare la creatività di ciascuno al fine di elaborare valide idee praticamente da subito.

Ciò implica un processo decisionale più rapido, poiché i team possono rivedere e discutere differenti aspetti contemporaneamente, dando così luogo a riunioni virtuali più interattive e produttive. Uno studio condotto da Forrester – società di ricerca americana – mostra che i gruppi di lavoro che utilizzano una video conference per collaborare non solo condividono le informazioni in maniera decisamente più celere, ma riducono anche il time-to-market per l’implementazione di prodotti o servizi, rendendo così le riunioni e lo smart working più efficaci.

3- Utilizzare tecnologia di facile integrazione

La compatibilità tecnologica può rappresentare un problema quando i dipendenti di un’azienda cercano di comunicare con clienti, partner o chiunque altro al di fuori di essa.

Non tutti useranno la stessa configurazione di video conference, quindi è necessario assicurarsi che la propria piattaforma riesca ad integrarsi con tutta la gamma di tecnologie di unified communications e collaboration (UCC).

I migliori telefoni per conference sono muniti di svariate applicazioni audio – video, tra cui Zoom, Microsoft Teams, Amazon Chime, il tutto attraverso la stessa interfaccia touch-screen. Inoltre, barre e cuffie per video conference premium mantengono lo stesso approccio, con app native integrate con un one-touch access per le chiamate.

4- Smart working Considerare l’importanza della qualità video nelle riunioni

Circa l’80% della comunicazione è costituita da segnali non verbali e visivi; il linguaggio del corpo e le espressioni facciali sono la base della comunicazione, è necessario dunque, servirsi di un’ottima qualità video nelle riunioni virtuali; ad esempio una fotocamera di bassa qualità farà apparire sgranate le immagini agli altri partecipanti e sembreranno ancor di più in bassa risoluzione sui grandi schermi.

E’quindi importante che coloro che si cimentano nello smart working, le huddle rooms e i piccoli spazi degli uffici siano dotati di telecamere business-class, possibilmente modificando la bassa risoluzione preimpostata sui laptop.

Per un effetto ancora più realistico, nel set up della videocamera installata nell’huddle room conviene attivare funzioni come il tracciamento automatico degli interlocutori, in questo modo i partecipanti che si uniscono al meeting da remoto avranno la sensazione di essere nella stessa stanza.

Essere produttivi ovunque

Le riunioni dovrebbero essere naturali e la tecnologia non dovrebbe costituire un ostacolo alla collaborazione. La politica di Poly sul lavoro flessibile promuove l’uso di meeting online e incoraggia i dipendenti a lavorare dove ritengono sia più opportuno, basandosi sul il carico di lavoro e come si sentono fisicamente. Uno stile che tende a ridurre le emissioni di carbonio e a ridurre il tempo impiegato per il pendolarismo, migliorando al contempo l’equilibrio tra lavoro e vita privata dei dipendenti, permettendo così all’azienda di assumere i migliori talenti.

HUAWEI MateBook D 14'' Laptop, FullView 1080P FHD Ultrabook...
  • Con una potente architettura di sistema e capacità di software, il laptop offre lo schermo più grande e il peso più...
  • La collaborazione multi-schermo facilità l'interazione tra smartphone e il nuovo MateBook D 14, permettendoti di...
Hp 255 G7 Notebook hp Display da 15.6” Fino A 2.60GHz,Ram...
  • CPU: Cpu Amd a4 9125 da 2,3GHz con scheda grafica Amd Radeon R3 ( CPU AMD da 2,3 GHz, 4 MB di cache, 2 core)
  • SSD: M.2 256 GB / Masterizatore : DVD-writer./ 8 gb ram ddr4
  • PORTE: 2x USB 3.1 Gen 1 / 1x USB 2.0 / 1x HDMI 1.4b / 1x VGA / 1x RJ-45 / 1x combo cuffie/microfono / 1x alimentatore CA...
Acer Aspire C24-320 All in one, AMD A9-9425, Ram 8 GB DDR4,...
  • FAI SPAZIO AL DIVERTIMENTO: il design sottile e salva spazio di questo pc desktop offre spazio per il divertimento di...
  • GODITI UNA VISIONE COMPLETA: questo computer desktop offre un'area di visualizzazione più ampia con un design del...
  • PER TUTTA LA FAMIGLIA: le specifiche tecniche di questo pc rendono e l'home computing divertente per tutta la famiglia e...

Enrico Natalini

il suo DNA è composto al 100% di cultura trash e underground. Che siano libri, film, fumetti, serie tv, spettacoli teatrali, mostre o televendite è un segugio per tutte quelle chicche che sopravvivono all'insaputa del mainstream. Di lui dicono che è come un cartone animato, non ha capito bene se sia un complimento o meno, ma a lui piace.