fbpx
c-vx2

Le soluzioni Qualcomm portano le tecnologia C-V2X in Europa


Questa settimana l’adozione della tecnologia C-V2X (Cellular Vehicle-to-Everything ) ha avuto un impulso grazie a Qualcomm che ha annunciato che diversi prodotti realizzati da case automobilistiche e fornitori di infrastrutture  che si basano sulla piattaforma  9150 C-V2X hanno ottenuto la certificazione RED (Radio Equipment Directive) in Europa.

Tra i prodotti, tutti dotati della soluzione chipset Qualcomm 9150 C-V2X, che hanno ottenuto la certificazione RED, ci sono l’unità di bordo di bordo Commsignia, l’unità di bordo stradale Commsignia, OBU Ficosa, RSU Kapsch, OBU Savari MobiWAVE 2000, OBU Savari StreetWAVE SW2000 e il modulo WNC.

C-V2XSecondo il produttore di chip, “questo è un grande passo avanti verso l’introduzione commerciale di C-V2X in Europa”. Qualcomm ha affermato che la tecnologia continua a guadagnare slancio in Cina e negli Stati Uniti a seguito di ulteriori prove e ha osservato che i recenti test plug-in organizzati da ETSI e 5G Automobile Association (5GAA) hanno dimostrato l’interoperabilità multivendor.

C-V2X, i tempi sono quasi maturi

La tecnologia C-V2X è ormai la soluzione preferita del settore cellulare per le auto connesse nell’era del 5G, sebbene il suo percorso verso il lancio commerciale sia stato piuttosto lungo e tortuoso. Ad esempio, nell’aprile 2019 è stato riferito che la Commissione europea aveva appoggiato piani per promuovere uno standard basato su Wi-Fi oltre al  5G, sebbene quel piano sia stato messo in crisi a seguito di intense pressioni da parte di gruppi come la Global Mobile Suppliers Association (GSA), European Telecommunications Operatori di rete (ETNO) e 5G Automobile Association (5GAA).

Una nuova norma europea che definisce l’uso di C-V2X come tecnologia del livello di accesso per i dispositivi del sistema di trasporto intelligente (ITS) è stata recentemente approvata dall’Istituto europeo di telecomunicazione (ETSI). Secondo Qualcomm, tutti gli standard ETSI e le specifiche che definiscono altri protocolli ITS di accesso superiori sono stati aggiornati per supportare l’utilizzo di C-V2X come livello di accesso più basso. Tali standard e specifiche sono stati inclusi nel set di specifiche ETSI ITS Release 1 e forniscono la base per lo sviluppo di implementazioni di dispositivi ITS C-V2X interoperabili di più fornitori.

Esiste anche un protocollo concorrente negli Stati Uniti, la tecnologia dedicata alla comunicazione a corto raggio (DSRC), sebbene la Federal Communications Commission (FCC) stia ora prendendo in considerazione una proposta che richiederebbe ai costruttori di automobili di utilizzare C-V2X per le comunicazioni auto-auto.

“Negli scorsi mesi abbiamo assistito a un momentum esponenziale della tecnologia C-V2X nel mondo. Grazie ai nostri sforzi congiunti con aziende leader del settore automobilistico e delle infrastrutture abbiamo ampliato la gamma di prodotti C-V2X certificati RED, che aprono la strada alla commercializzazione di soluzioni C-V2X in Europa,” ha affermato Dino Flore, vice president, technology, Qualcomm Europe, Inc.


Danilo Loda

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link