fbpx
Videogiochi

Sorare: il fantasy game crypto per gli appassionati di Fantacalcio

Sorare è il fantasy game con crypto perfetto per gli appassionati di calcio e fantacalcio.

Le criptovalute non sono solamente un’opportunità di investimento e una nuova prospettiva sul mondo della finanza. Sono anche una pietra angolare su cui si poggeranno i tanti metaversi in arrivo (come vi abbiamo raccontato nel nostro speciale su criptovalute e metaverso) e uno strumento con cui aprire nuove strade e superare barriere nel gaming. A tal proposito, merita sicuramente un approfondimento il progetto di Sorare, startup francese in bilico fra fantasy sport, card game, criptovalute e NFT, salita alla ribalta in questi giorni per l’ingresso nel board della fuoriclasse del tennis Serena Williams.

Sorare è un gioco estremamente interessante soprattutto per gli appassionati di fantacalcio, che permette agli utenti di fare sfidare le loro squadre virtuali e di comprare e vendere i migliori talenti del calcio internazionale, con il duplice scopo di potenziare il proprio team e di guadagnare denaro, sotto forma di Ethereum. Nel momento in cui scriviamo, Sorare possiede la licenza di 225 club (fra cui quelle di Cagliari, Genoa, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Roma, Sampdoria e Udinese) e 39 leghe, comprese Serie A, Liga, Premier League e Bundesliga. Ma non finisce certo qui: nel prossimo futuro, Sorare punta infatti ad aumentare le proprie licenze e a espandersi anche verso il calcio femminile e verso altre competizioni sportive.

Sorare: come funziona il fantasy game in blockchain

Sorare

Per giocare a Sorare basta un qualsiasi browser desktop o mobile, con cui collegarsi al sito ufficiale. Una volta registrati, possiamo cominciare a comporre la nostra squadra che, almeno inizialmente, sarà composta solamente da carte comuni gratuite, sulle quali non si possono effettuare operazioni di compravendita. Tenendo conto anche delle nostre squadre preferite, il sistema ci assegnerà automaticamente una rosa di giocatori, con i quali cominciare la nostra avventura in Sorare. Subito dopo, tenendo conto delle partite che i singoli giocatori dovranno affrontare, della loro effettiva possibilità di giocare e di incidere sul risultato finale e dei potenziali bonus che il sistema ci segnalerà, possiamo schierare la nostra formazione. Si gioca in 5: un portiere, un difensore, un centrocampista, un attaccante e un jolly di qualsiasi ruolo (portiere escluso. Dovremo poi scegliere in maniera oculata un capitano, che ci porterà punti extra.

Una volta schierata la nostra formazione, non ci resta che attendere l’esito delle partite dei nostri beniamini facendo il tifo per loro, esattamente come avviene per il fantacalcio. I premi della lega Casual, l’unica a cui possiamo partecipare con le carte comuni, ci consentono comunque di migliorare la nostra condizione. Al termine di ogni giornata, che coincide con una giornata del calcio internazionale, a ogni partecipante verrà infatti elargita una carta di un giocatore con cui migliorare la propria rosa. I tre giocatori meglio piazzati in classifica riceveranno però una carta di un giocatore in edizione limitata, sotto forma di NFT. Ed è qui che le cose si fanno decisamente più interessanti.

La corsa verso il successo

Per ogni stagione calcistica, ogni giocatore presente in Sorare viene immesso sul mercato in 5 forme: come carta comune, che come abbiamo visto poc’anzi non ha nessun valore commerciale, come edizione limitata, presente in soli 1000 pezzi, come carta rara (100 pezzi), super rara (10 pezzi) o carta unica, distribuita appunto una sola volta. Come da legge del mercato, all’aumento della rarità di un pezzo (e della richiesta di tale giocatore) coincide un aumento del prezzo. Se arriviamo a schierare 5 giocatori in edizione limitata (tramite i nostri risultati nella lega Casual o attraverso l’acquisto di una carta da altri giocatori), possiamo partecipare a ulteriori competizioni, con premi decisamente più interessanti: nel momento in cui scriviamo, per ogni giornata al vincitore delle era All Star riservata ai giocatori in edizione limitata vanno ben 130 euro (saldati in Ethereum) più una carta aggiuntiva di una star, sempre in edizione limitata.

Un importante bonus, che ci permette di incassare un bel gruzzolo o in alternativa di migliorare la nostra rosa con giocatori più forti o carte più rare. Attualmente, per ogni giornata al vincitore della lega All Star riservata alle carte uniche vanno ben 719 euro, più una carta aggiuntiva super rara. Niente male, soprattutto se paragonato a ciò che avviene in una comune lega del Fantacalcio, dove per una quota di ingresso di 50-100 euro si può vincere 5-6 volte tanto, ma solo una volta a stagione. Su Sorare si vince invece a ogni giornata (potenzialmente anche più volte), e soprattutto la nostra quota di ingresso rimane di nostra proprietà, sotto forma di NFT cedibili in qualsiasi momento al migliore offerente.

I costi di Sorare

Il nostro ruolo in Sorare si avvicina quindi a quello di un manager calcistico o di un allenatore di Football Manager. Non conta solamente vincere, ma anche e soprattutto impostare una strategia vincente che ci permetta di aumentare il valore della nostra rosa nel medio termine. Caccia quindi ai giovani talenti e ai giocatori in procinto di trasferirsi, che potrebbero trovare un minutaggio maggiore in altri lidi. Cautela invece per gli atleti più stagionati, avviati verso il tramonto calcistico e verso un contributo in campo sempre più marginale.

Rispetto ai classici play-to-earn che coinvolgono le criptovalute, Sorare è decisamente più accessibile. È infatti possibile giocare gratis e puntare a crescere con pazienza e abnegazione. Anche il livello di ingresso per l’acquisto di giocatori è però decisamente più accessibile rispetto a quello di altre realtà: con un budget di 50-60 euro è infatti possibile saltare un passaggio e costruire una rosa di giocatori in edizione limitata, con la quale cominciare la nostra corsa verso il successo.

Per avere una guida all’acquisto nel già ampio universo di Sorare, possiamo ricorrere a strumenti esterni come Transfermarkt, il più celebre e dettagliato database sul calcio, o a Soraredata, piattaforma di proprietà della stessa Sorare che ci mette a disposizione un’impressionante varietà di statistiche sul rendimento nel gioco dei vari giocatori e sulla valutazione delle diverse card, che possiamo poi acquistare sia attraverso la vendita diretta da parte di un utente, sia attraverso le aste per le nuove carte o i nuovi pacchetti da 5 carte immessi nel gioco.

Via libera quindi alla nostra scalata ai vertici di Sorare, che ha indubbiamente un futuro roseo davanti a sé. Attenzione però al vero e proprio tallone d’Achille di Ethereum, cioè le alte commissioni per le transazioni, che possono influire negativamente sui nostri guadagni.

Marco Paiano

Tutto quello che ho imparato nella vita l'ho imparato da Star Wars, Monkey Island e Il grande Lebowski. Lo metto in pratica su Tech Princess.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button