fbpx
CulturaSpettacoli

Cosa ci fa Bugs Bunny in Candy Crush? Celebra l’arrivo di Space Jam 2

Space Jam: New Legends arriverà in Italia il prossimo 23 settembre

Se negli ultimi giorni avete giocato a Candy Crush, vi sarete accorti di alcune particolari presenza nel gioco della King. Si tratta del fuoriclasse del basket LeBron James, accompagnato da Bugs Bunny, Lola Bunny e dagli altri più celebri personaggi Looney Tunes, che sono i protagonisti di Space Jam: New Legends, sequel dell’indimenticabile film con Michael Jordan. Space Jam: New Legends è disponibile dal 16 luglio su HBO Max e nelle sale americane, mentre per vederlo al cinema in Italia dovremo aspettare il 23 settembre. I personaggi del film accompagneranno per qualche giorno le nostre partite con il gioco, preparandoci così alla visione di uno dei Blockbuster più attesi dell’anno. Ma da dove nasce l’attesa per questo film? Facciamo un passo indietro, fino al 1996.

Space Jam: il film con Michael Jordan

A metà degli anni ’90, Michael Jordan è senza ombra di dubbio una delle persone più celebri di tutto il mondo. Fuoriclasse nel basket, con tre titoli consecutivi vinti con i suoi Chicago Bulls, uomo immagine planetario per la Nike e modello sportivo per tutti i ragazzini che hanno tenuto almeno una volta una palla da basket fra le mani. Quale migliore occasione per fare un film e sfruttare la sua fama per unirla a quella dei famosi personaggi animati della Warner Bros.? Nasce così Space Jam, film a tecnica mista che unisce sullo schermo persone in carne e ossa (come Michael Jordan, Bill Murray e le stelle NBA Charles Barkley, Patrick Ewing e Larry Bird) e personaggi animati, con un risultato visivo per l’epoca più che discreto. L’occasione è una sfida a basket interplanetaria fra gli scagnozzi del perfido Mr. Swackhammer e i personaggi della Looney Tunes.

Space Jam arriva però in un momento particolare della carriera di Jordan, quello del suo temporaneo ritiro dal basket a seguito dell’assassinio di suo padre. In un’originale fusione fra fantasia e vita reale, Jordan viene prelevato dai campi di baseball in cui stava realmente giocando (con risultati mediocri) per rinforzare la squadra di Bugs Bunny, bisognosa di talento sul campo di gioco. Anche grazie al ritrovato rapporto con il basket scaturito da Space Jam, Michael Jordan nel 1995 è tornato a Chicago Bulls, dando il via a una nuova serie di successi, culminati con il suo epico sesto titolo NBA, raccontato nella miniserie Netflix The Last Dance. Ghiotta occasione per lo stesso Space Jam, che nelle battute conclusive si può permettere di mostrare il fuoriclasse di nuovo in campo con la leggendaria casacca dei Bulls.

Space Jam: New Legends, le reazioni del pubblico

Dopo 25 anni, il testimone da Michael Jordan passa a LeBron James, cioè l’uomo che insieme al compianto Kobe Bryant è diventato il volto della NBA a seguito del definitivo ritiro del 23 dei Bulls. Epoche diverse, storie differenti ma la stessa formula potenzialmente vincente: James e Looney Tunes insieme sul campo da basket, con una moltitudine di cameo di personaggi della Warner Bros., che popolano il cosiddetto Server-Verso del malvagio Al-G Rhythm, creato proprio per tenerli in ostaggio.

Come accadde al suo predecessore, la critica non è stata tenera nei confronti di Space Jam: New Legends. IMDb per il momento assegna al film un voto di 4.3 su 10, condito da un pessimo 36 di metascore. Risultati analoghi su Rotten Tomatoes (31%) e Metacritic (36). L’autorevole testata The Hollywood Reporter dice chiaramente che «Space Jam: A New Legacy (titolo originale del film, ndr) non è all’altezza del suo titolo grandioso ed eccessivamente ottimista». Come spesso avviene, il pubblico sembra però andare in direzione opposta alla critica. Al box office americano, Space Jam: New Legends ha infatti già incassato oltre 31 milioni di dollari, superando così Black Widow, che ha comunque ottenuto ottimi risultati, considerando il difficile periodo che stiamo attraversando.

Space Jam: New Legends, i cameo del film con LeBron James

Il responso finale su Space Jam: New Legends sarà quindi quello di ognuno di noi, in base al proprio gusto e alla propria esperienza personale. Nell’attesa di poter vedere il film diretto da Malcolm D. Lee su grande o piccolo schermo, possiamo però anticiparvi alcuni dei numerosi cameo che vedremo, molti dei quali anticipati già dal trailer. In ruoli più o meno piccoli ci saranno alcune delle più celebri icone Warner Bros, come King Kong, Willy Wonka, Beetlejuice, Austin Powers, Pennywise, Harley Quinn e ben due diversi Joker. Vedremo inoltre omaggi a Harry Potter, Matrix, Game of Thrones, Mad Max: Fury Road, Arancia meccanica e addirittura Il mago di Oz e Casablanca. Un trionfo della fantasia dunque, che celebra il ritorno alla vita e alle storie che continueranno a ispirarci.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button