fbpx
CulturaNewsScienzaTech

Dal Texas alle Hawaii: SpaceX pianifica il primo test orbitale dell’astronave

Il prossimo passo importante nel programma del razzo di SpaceX per Marte prevede le Hawaii

SpaceX sta pianificando il suo primo test orbitale dell’astronave. Secondo quanto rivelato da un documento, il primo volo di prova Starship per il lancio in orbita partirà dal Texas e arriverà alle Hawaii. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Il primo test orbitale di SpaceX

NASA sceglie SpaceX

Come delineato nel documento, uno stadio booster di grandi dimensioni lancerà Starship dalle strutture di SpaceX a Boca Chica, Texas, e si separerà a mezz’aria quasi dopo tre minuti di volo. Circa cinque minuti dopo, quello stadio booster tornerà sulla Terra e andrà giù nel Golfo del Messico.

O, come dice SpaceX: “Eseguirà un ritorno parziale e atterrerà nel Golfo del Messico a circa 20 miglia dalla riva”.

Nel frattempo Starship (la metà superiore dell’intero sistema a razzo) continuerà in orbita, completando quasi un viaggio completo intorno alla Terra. Poi precipiterà di nuovo attraverso l’atmosfera sopra le Hawaii, circa 90 minuti dopo il lancio dal Texas. Starship mirerà ad effettuare un “atterraggio mirato e potenziato” sull’oceano a circa 62 miglia dalla costa nord-occidentale di Kauai, l’isola più settentrionale dello stato.

Il documento non ha nominato una data specifica per il volo orbitale di Starship. Il CEO Elon Musk e il presidente di SpaceX, Gwynne Shotwell, hanno detto che potrebbe accadere entro la fine del 2021. Una e-mail, invece sottolinea che potrebbe accadere prima del 1° marzo 2022.

Il sistema Starship di SpaceX è il fulcro dell’obiettivo di Musk per consentire viaggi interplanetari di routine. Il sistema, progettato per inviare esseri umani e un massimo di 100 tonnellate di carico sulla Luna e su Marte, ha recentemente vinto un contratto da 2,9 miliardi di dollari. Verrà infatti utilizzato per un viaggio della NASA verso la Luna.

SpaceX ha lanciato cinque prototipi di Starship ad alta quota dai suoi impianti di razzi nel sud del Texas da dicembre, inchiodando un atterraggio di successo sul suo quinto volo di prova all’inizio di questo mese. Altri test sono previsti per i prossimi mesi.

Inoltre Musk prevede di utilizzare Starship per il trasporto rapido in orbita tra due qualsiasi città della Terra, un’idea ambiziosa (o piuttosto selvaggia) chiamata “viaggio punto a punto”. Un viaggio con Starship (Startrip?) tra New York e Londra, per esempio, richiederebbe un’ora. Il viaggio di 90 minuti dal Texas alle Hawaii rispecchia in qualche modo l’idea, anche se è solo un test, ed è passato un po’ di tempo da quando SpaceX o Musk hanno discusso di questo argomento.

Per ora non ci resta che attendere ulteriori sviluppi. Se volete saperne di più, potete consultare il sito ufficiale.

Source
The Verge

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button