fbpx
tactigon skin

Tactigon Skin: come trasforma la mano in telecomando


Il 16 e 17 novembre, a Verona, è stato presentato il nuovo prodotto della startup milanese Next Industries, il Tactigon Skin, un controller di gesture dotato di IA per l’interazione con i disposittivi connessi in IoT.

Tactigon Skin, il dispositivo che trasforma la mano in telecomando

tactigon skinNext Industries è specializzata nella realizzazione di sensori ad alta precisione capaci di catturare e gestire il movimento.

A Verona, lo scorso 16 e 17 novembre, ha presentato, alla prima edizione del Festival del Futuro (edizione 2019), l’ultimo suo prototipo, il Tactigon Skin.

Si tratta di un gesture controller provvisto di intelligenza artificiale che si indossa tra pollice e indice e che scorre poi sul dorso della mano, trasformandola effettivamente in una sorta di telecomando capace di interagire coi dispositivi connessi in IoT.

Le possibilità sono molteplici:

  • Può essere usato come gamepad una volta interfacciato con smartphone e tablet
  • Può controllare droni o stampanti 3D
  • Può gestire una presentazione power point
  • Può muovere bracci meccanici o robot per la gestione di Software 3D

Il dispositivo è Open Source ed è compatibile con la piattaforma hardware Arduino; è inoltre aperto ad ulteriori implementazioni personalizzabili tramite sviluppo di nuove app.

Particolarmente interessante l’uso in ambito Industrial IoT, ossia per la digitalizzazione di processi industriali, manutenzioni da remoto, progettazione distribuita, robotica e automazione.

Grazie alle potenzialità di Tactigon Skin, Next Industries si è aggiudicata lo SMEI H2020, lo step del programma Horizon 2020 dedicato alle PMI impegnate nell’innovazione e con un potenziale innovativo di prodotto e crescita.

Anche i tedeschi sono interessati

tactigon skinÈ attualmente attiva una collaborazione con l’università di Kaiserslautern in Germania, dove questo controller è stato usato per automatizzare semplici operazioni di laboratorio: un robot è stato riprogrammato con la registrazione dei gesti e gli è stato insegnato a muoversi imparando i movimenti e ripeterli.

Tactigon Skin ha fatto già tappa al CES di Las Vegas nel 2019 e allo scorso IFA di Berlino ed ora è in fase di programmazione la campagna di crowdfunding per l’ultima fase di ingegnerizzazione e successivo commercio.

Tra l’altro, dal mese di settembre, la Phoenix Capital Iniziative di Sviluppo Srl, azienda di consulenza manageriale, ha stretto una partnership con Next Industries allo scopo di introdurre le conoscenze trasversali della stessa Phoenix Capital nell’innovazione dell’IoT.

La parola ai manager

Questa partnership con una realtà imprenditoriale fortemente innovativa come Next Industries – spiega Giorgio Bottà, capo della Divisione Corporate Finance di Phoenix Capital – introduce Phoenix Capital nel mondo dell’Internet delle cose, andando a qualificare una verticalità aggiuntiva e “dedicata” nell’offerta di servizi di consulenza strategica disponibile per i nostri partners.

In particolare, sul fronte dello sviluppo business e della consulenza finanziaria“.

Lavoriamo per connettere il mondo reale a quello digitale e il nostro obiettivo è sempre stato quello di migliorare l’esperienza dell’utente e semplificare l’utilizzo dei dispositivi digitali“, spiega Massimiliano Bellino, CEO di Next Industries.

In questa fase di pre-commercializzazione di Tactigon SKIN, ci siamo affidati a Phoenix Capital per individuare i possibili finanziatori e partner industriali con cui approfondire e sviluppare quelle che possono essere le specificità applicative in ambito Industry 4.0, con uno sguardo privilegiato all’automazione e alla robotica“.


Matteo Bonanni

Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!