fbpx
AttualitàCulturaSoftwareTech

Telegram invia un messaggio in sostegno dell’Ucraina

L'account ufficiale annuncia però che non limiterà in alcun modo le comunicazioni

Telegram ha mandato un messaggio a sostegno del popolo dell’Ucraina, di cui fanno parte anche membri del team dell’app di messaggistica. Tuttavia, l’azienda annuncia che non bloccherà canali né prenderà altri provvedimenti, per assicurarsi che le informazioni possano arrivare a chi ne ha bisogno.

Telegram invia un messaggio di sostegno all’Ucraina

Il messaggio arriva da Telegram News, che di solito si occupa di comunicare informazioni riguardo le novità degli aggiornamenti dell’app. Ma questa il messaggio è di stampo diverso. Dopo poche ore, già più di un milione di persone l’ha visto, proprio perché il canale Telegram News arriva di default a tutti gli utenti.

“Il team internazionale di Telegram include molti membri dall’Ucraina. Ci auguriamo tutti la fine immediata del conflitto. In questi momenti difficili, ci consola il fatto che il nostro lavoro a Telegram aiuta le persone ad avere accesso rapido a informazioni critiche. Dalle dichiarazioni ufficiali verificate fino agli allarmi dei bombardamenti che portano i civili in salvo. I nostri cuori vanno a tutti quelli che sono coinvolti in questa guerra“.

Telegram inoltre aggiunge: “Continueremo a migliorare l’abilità di Telegram a connettere le persone in area con copertura limitata e a sopportare i problemi di connessione”.

telegram novita aggiornamento

Posizione difficile (e incerta)

Nei giorni scorsi Telegram aveva fatto molto parlare di sé. Il fondatore Pavel Durov, di origine russa ma con passaporto francese (e in passato in contrasto diretto con il regime di Putin) aveva ipotizzato dei filtri nei canali. Un modo per bloccare informazioni fuorvianti sul conflitto.

Ma successivamente aveva scritto che: “Molti utenti ci hanno chiesto di non considerare la chiusura dei canali Telegram durante il conflitto, poiché siamo la loro unica fonte di informazioni. In risposta a questi appelli, abbiamo deciso di non prendere in considerazione queste misure. Tuttavia, ancora una volta vi chiedo di controllare e di non prendere per veri tutti i dati che vengono pubblicati sui canali Telegram in questo periodo difficile“.

Il messaggio inviato da Telegram delinea una posizione che prova a essere meno controversa possibile anche in Russia, senza dichiarare direttamente il supporto all’Ucraina ma facendolo intendere. Ma confermando che non ci saranno provvedimenti sui canali.

Nelle ultime ore Telegram è stato utilizzato dalla popolazione Ucraina per comunicare in maniera criptata, con il suo utilizzo (e anche quello di Signal) in grande aumento. La speranza è che le informazioni vere e importanti per la popolazione di Kyiv e di tutta l’Ucraina abbiano un peso maggiore della disinformazione russa.

Bestseller No. 1
Bandiera Ucraina 100x150 cm
  • 100% Poliestere
  • Dimensione: 100x150 cm
  • bandiera ucraine

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮 Xbox Games Showcase 2024: tantissimi annunci, tra grandi ritorni e novità
💻A Taiwan per toccare con mano i nuovi AI PC di ASUSEd è solo l’inizio
💬Google lancia l’app Gemini in Italia: ecco come provare l’AI su Android e iOS
🧩La strategia di Jansen Huang, il CEO-rockstar: mi ha offerto da bere e chiesto del turismo in Italia
✒️ La nostra imperdibile newsletter Caffellattech! Iscriviti qui
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

 

Source
Telegram

Autore

  • Stefano Regazzi

    Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button