fbpx
ElettricoMotoriNews

Tesla Cybertruck rimandato all’anno prossimo

La difficoltà a reperire materiali per le batterie potrebbe fare slittare la produzione fino al 2022

Con ogni probabilità, dovremo aspettare l’anno prossimo per poter guidare il pick-up futuristico più atteso: Tesla Cybertruck è stato rimandato al 2022. Sebbene la compagnia assicura che la produzione dovrebbe iniziare entro la fine di quest’anno, la finestra per un lancio commerciale entro quest’anno si sta chiudendo.

Tesla Cybertruck rimandato al 2022

Durante l’ultima analisi trimestrale di Tesla davanti agli investitori, l’azienda ha rivelato che “per via di disponibilità limitate di celle per le batterie e le difficoltà della catena di approvvigionamento globale, abbiamo rimandato il lancio del nostro programma di semi truck al 2022”. Inoltre, la compagnia ha spiegato che inizierà la produzione di questo mezzo dopo aver avviato la produzione di Model Y nel nuovo impianto di Austin, in Texas.

tesla cybertruck rimandato all'anno prossimo-min

Nessuna conferma chiara sulla probabile data di rilascio. Il vicepresidente per l’Ingegneria dei Veicoli di Tesla Lars Moravy spiega: “Il Cybertruck è nella fase alpha. Abbiamo terminato l’ingegneria di base della struttura. Conserva molta della struttura dei pacchi [batteria] dei Model Y costruiti a Berlino e Austin. Ovviamente, questi hanno la priorità rispetto a Cybertruck, ma ci stiamo muovendo nella fase beta entro la fine dell’anno. E pensiamo di iniziare la produzione in Texas appena il Model Y è pronto”.

Elon Musk ha spiegato che la ragione dei ritardi va cercata nella mancanza di chip. “Per produrre in quantità tale che Cybertruck e Semi siano pronti per i clienti, dobbiamo risolvere la mancanza di chip con i nostri fornitori”.

Secondo il CEO l’anno prossimo la situazione delle celle di batterie dovrebbe migliorare, rendendo più semplice il lancio del veicolo. Perché costruire poche unità costa troppo. “Possiamo costruire un piccolo numero di unità ma l’effetto sul costo è folle, tipo che costerebbe un milione di dollari a unità o anche più” spiega Musk.

Quindi dobbiamo aspettare il 2022 per vedere il truck futuristico solcare l’asfalto.

OffertaBestseller No. 1
Source
Car Scoops

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button