fbpx
tesla hacker

Le parti di Tesla usate sono una miniera per gli hacker
I dati personali degli utenti sono a rischio


Tesla hacker : i cybercriminali potrebbero essere in grado di recuperare i dati personali dei possessori di Tesla dalle parti usate

Secondo quando scoperto da un “hacker” i computer di bordo dedicati all’intrattenimento delle Tesla conserverebbero i dati personali dei loro precedenti possessori. Questo sembra essere vero anche in seguito ad un reset alle impostazioni di fabbrica. Una miniera d’oro per eventuali malintenzionati.

Le vecchie Tesla faranno gola agli hacker?

Il ‘ricercatore’ in questione, che condivide le sue scoperte su Twitter sotto il nome greentheonly e che si definisce un “riparatore di Tesla curioso di come le cose funzionano’, avrebbe recentemente ottenuto l’accesso a 13 MCU (Media Control Unit, i computer di bordo) provenienti da macchine Tesla.

Da queste sarebbe stato in grado di recuperare informazioni sensibili come rubriche telefoniche (sincronizzate quando si collega il telefono), registri telefonici con centinaia di telefonate, eventi aggiunti al calendariopassword per Spotify Wi-Fi salvate in chiarocoordinate di posti come casa, lavoro e officine, cookies per accessi ad account NetflixYoutube con tanto di relativo account Gmail collegato.

Facili da ottenere, fin troppo

Insomma, una vera miniera d’oro per qualunque cybercriminale. E non è neanche particolarmente difficile ottenere questi componenti. greentheonly ne avrebbe ottenuto 12 unità da eBay ed un’altra da un suo amico. Tutte le MCU, a giudicare dall’ultima posizione registrata corrispondente ad una officina Tesla, sembra che siano state rimosse da tecnici Tesla autorizzati per essere sostituite. Ma non sarebbe poi stata seguita la procedura ufficiale, che prevede di rimandare le MCU funzionanti all’azienda e di danneggiare fino a rendere inutilizzabili e buttare quelle rotte.

Come ha commentato greentheonly: “Sembra che alcuni impiegati dei centri di assistenza vendano questa unità intatte in maniera losca invece di restituirle (immagino le registrino come distruttesmaltite internamente). Conoscono alcune persone che gestiscono degli sfasciacarrozze che sostengono si tratti di uno dei canali esistenti per trovare queste unità in vendita”

Un modo per essere sicuri che  i propri dati non finiscano per essere esposti durante la compravendita di queste parti sarebbe quello di fare un reset alle impostazioni di fabbrica della macchina quando la si vende, la si restituisce dal noleggio o la si manda in riparazione proprio per un problema all’MCU. Ma non è detto che basti: sempre secondo il ricercatore amatoriale, la MCU di Tesla mantiene le informazioni fino a che queste non vengono sovrascritte da nuovi dati. Non si  tratterebbe quindi di una formattazione perfetta, ma comunque meglio di non fare nulla.

OffertaBestseller No. 1
McAfee Total Protection 2020, 3 Dispositivi, 1 Anno,...
  • SOFTWARE ANTIVIRUS PLURIPREMIATO: Blocca i virus e le minacce online grazie a una protezione cloud e offline della tua...
  • NAVIGA, FAI ACQUISTI E OPERAZIONI BANCARIE ONLINE IN TUTTA SICUREZZA: Previeni gli attacchi informatici e il malware...
  • SEMPLICE PROTEZIONE E GESTIONE DELLE TUE PASSWORD: Il password collegato al tuo browser genera e memorizza per password...
Bestseller No. 2
Kaspersky Antivirus 2020 3 User
  • 1 Anno/i
  • Windows 10, Windows 7, Windows 8, Windows 8.1
  • Microsoft Internet Explorer 10, Microsoft .NET Framework 4

Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link