fbpx
NewsVideogiochi

The Sinking City è stato caricato illegalmente su Steam, lo afferma lo sviluppatore

Lo studio sostiene che l'editore francese Nacon abbia hackerato il videogioco

Tra i vari titoli usciti su Steam lo scorso venerdì era presente anche The Sinking City. In circostanze normali, non si sarebbe distinto. Si tratta di un gioco del 2019 che ha guadagnato recensioni per lo più medie. Tuttavia il suo sviluppatore, uno studio chiamato Frogwares, ha affermato che il suo gioco è stato caricato sullo storefront di Valve dal suo precedente editore senza il suo consenso.

Scopriamo insieme tutti i dettagli.

The Sinking City è stato caricato illegalmente su Steam

Accuse-Nacon-Steam-Tech-princessIeri lo studio ha condiviso un lungo post sul suo blog e anche un video che spiega nel dettaglio le sue accuse contro Nacon. In breve, Frogwares sostiene che la società abbia acquistato una copia del gioco da uno storefront concorrente e lo abbia hackerato per poi caricarlo su Steam.

Lo sviluppatore ha poi affermato che si tratta del terzo tentativo di Nacon di pubblicare illegalmente The Sinking City e quest’ultimo è arrivato dopo che la società gli aveva dato un ultimatum di 48 ore. Secondo lo studio, la versione Steam del gioco presenta alcuni dettagli che evidenziano il fatto che si tratta di una versione piratata.

Ad esempio mancano i loghi e alcuni elementi dell’interfaccia utente. Frogwares è stato in grado di esaminare i file di configurazione utilizzando la propria chiave di crittografia, che sembra non essere stata cambiata da Nacon quando ha ricaricato il gioco.

“Per essere chiari, questo è hacking e quando l’hacking ha lo scopo di rubare un prodotto e fare soldi con esso, si chiama pirateria o contraffazione”, ha detto lo studio. “Per raggiungere questo obiettivo, devono essere coinvolti programmatori con competenze serie. Questo non è un lavoro fai da te di persone inesperte, questo è fatto da programmatori che conoscono bene il motore di Unreal”.

Inoltre lo studio ritiene che Nacon tenterà di pubblicare ancora una volta la versione hackerata di The Sinking City su altri storefront. Nacon ha affrontato le accuse in un aggiornamento sulla pagina Steam del gioco. “Ci dispiace che Frogwares continui ad interrompere il rilascio del titolo. È stata Frogwares a venire da Nacon per chiedere un finanziamento per lo sviluppo del gioco. Inoltre, ad oggi, più di 10 milioni di euro sono stati pagati a Frogwares da Nacon”, ha detto.

Se siete curiosi di vedere il video pubblicato da Frogwares, potete visitare la loro pagina YouTube.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button