fbpx
Recensioni TechTech

TStand, il reggi-tablet definitivo

Stare comodi è un lavoro serio. Gli impegni quotidiani della vita richiedono al nostro corpo e alla nostra mente dei momenti di relax per fare una pausa e per ripartire sempre più carichi. Per questo è importante usare quei momenti al meglio. Per la nostra salute, fisica e mentale, arriva TStand, uno stand per tablet e dispositivi mobili pensato per rilassarsi con la consapevolezza di fare del bene alla propria schiena. Scopriamo tutte le caratteristiche di TStand nella nostra Recensione.

La nostra recensione di TStand

TStand è un reggi-tablet tanto semplice quanto innovativo nato su KickStarter. La campagna di raccolta fondi è iniziata nel 2015 e ad oggi, con un obiettivo di 10 mila dollari, è riuscita ha raccogliere oltre 190 mila dollari.

TStand si presenta inizialmente come un regolare stand reggi tablet che nasconde però un vantaggio particolare che altri stand non garantiscono. Questo stand permette infatti agli utenti di godere del proprio tablet mantenendo la giusta postura sia che ti utilizzi lo stand sul tavolo sia che lo si utilizzi a letto. I tablet moderni non infatti pensati per per essere eleganti, ultra sottili o avere elevate prestazioni, ma non per essere tenuti in mano. Per quanto leggero possa essere un Tablet, dopo un po’ di tempo, diventano troppo pesanti per le nostre mani.

Per risolvere a questo problema posizioniamo il tablet nelle posizioni più strane finendo per ingobbirci in molte posizioni scomode. L’uso ripetitivo può anche portare a lesioni da sforzo come il tunnel carpale, ed ecco che arriva in nostro soccorso TStand.

Deisgn

il TStand presenta due parti principali: un corpo inferiore e uno superiore, legati insieme da una sorta di cerniera. La base inferiore, come da nome, sosterrà i bracci superiore e il dispositivo che vi inseriremo. La parte superiore andrà a contenere il Tablet, lo Smartphone o la console portatile che vi inseriremo. La parte superiore è composta dallo stand vero e proprio, stabile e da una parte superiore che può essere allargata, grazie all’utilizzo di un solido elastico, per poter inserire dispositivi di varia grandezza e rimanere comunque stabili. Le aree che trattengono il dispositivo presentano delle aree in gomma in modo da non danneggiarlo, mentre il resto dello stand è realizzato in plastica satinata, molto leggera ma molto solida.

La cerniera permette di cambiare la posizione dello stand a seconda dell’utilizzo che stiamo facendo. Esiste infatti una modalità da tavolo, che garantisce un maggiore peso verso il retro dello stand, così da non far cadere in avanti il dispositivo, e una modalità da letto/divano. In questa modalità lo stand penderà leggermente in avanti, ancora una volta senza cadere, così da poter vedere lo schermo da sdraiati senza sforzare il collo o la schiena.

Utilità

Al di là del fattore logistico, infatti, TStand permette, come anticipato, di farci mantenere la giusta posizione.  Con la sua base reversibile brevettata e l’angolo di visione regolabile, Tstand migliora la funzionalità del tablet e rende più semplice trovare una posizione comoda. 

Gli esperti di fisioterapia, infatti, segnalano che l’uso di un tablet a letto o anche solo appoggiato su una superficie, può causare una serie di problemi ai muscoli del collo e la curva della colonna vertebrale. A tal proposito, la Harvard School of Public Health ha scoperto che mantenere una posizione scorretta mentre si utilizza un dispositivo mobile equivale ad aggiungere un peso di 25 chili alla base del collo. Il Tstand elimina tutti quei problemi sollevando lo schermo del tablet sul suo supporto flessibile in modo che l’angolo di visione e la distanza di visione siano sempre ottimali.

TStand sul campo

Durante la nostra prova abbiamo utilizzato il TStand in più situazioni e scenari. Il suo ruolo principale è ovviamente quello di reggi-tablet ma può anche essere utilizzato con console portatili come la Nintendo Switch o anche con lo smartphone, grazie ad un pratico accessorio in gomma che riduce lo spazio dei bracci superiori. Prima di iniziare il nostro test, non possiamo negare di aver avuto una certa diffidenza nei confronti dell’effettiva utilità del prodotto. Ma ci siamo dovuti ricredere.

Abbiamo usato TSand con il nostro Kindle Fire HD da 10″ per guardare serie TV a non finire (Per lavoro eh!) e giocare. Sia in modalità Desktop che in modalità “letto”, TStand ha effettivamente mantenuto quello che prometteva. La posizione da sdraiati è estremamente comoda e dovendo essere posizionata sopra la pancia, possiamo assicurare che il peso è assolutamente irrisorio e non sono necessari addominali d’acciaio per mantenere lo stand fermo. Punto a favore anche dal punto di vista della versatilità. Abbiamo anche giocato con la Nintendo Switch avendo completamente libere le mani per poter utilizzare i Joy-Con.

Fuori dal letto, grazie al TStand, il Tablet può diventare un ottimo sostituto al secondo schermo del PC per una maggiore versatilità anche durante il lavoro.

La recensione di TStand in pillole

Nonostante i primi dubbi, il TStand è riuscito a conquistarci. Materiali resistenti, una notevole leggerezza e grande versatilità rendono questo prodotto estremamente utile per chi utilizza spesso il Tablet o i dispositivi mobili. Lo stand può essere infatti posizionato ovunque e trasportato con facilità una volta richiuso, non sarà più necessario comprare cover auto-reggenti costosissime o tenere il tablet in mano per ore.

Stare comodi è un lavoro serio ma TStand può renderlo più semplice.

Prezzi e disponibilità

Attualmente TStand è ancora nel pieno della sua campagna di Kickstarter, pertanto può solo essere preordinato nell’apposita pagina. Il prezzo varia a seconda del piano che si scegliere per sostenere la campagna e vai dai 60 euro circa per due TStand ai 640€ circa per 10 stand. Tutte le possibilità di acquisto possono essere trovate sul sito dedicato.

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button