fbpx
Uber

Uber: bici e scooter parcheggeranno in autonomia?


Secondo quanto riportato dal Telegraph UK, in un articolo rilasciato nelle scorse ore, Uber vorrebbe espandere il programma per le auto a guida autonoma anche ai suoi mezzi elettrici a due ruote.

Uber

Il progetto

Con il fondamentale supporto di un team di robotica specializzato in micromobilità, l’azienda americana vorrebbe introdurre questo tipo di tecnologia anche nel mondo del  noleggio di bici e scooter. Si pensa che Uber, che non ha ancora rilasciato commenti a riguardo, stia ideando mezzi che possano addirittura parcheggiarsi da soli, spingendosi in autonomia ai punti di ricarica.

Tra i punti più importanti di questo progetto rientrano sicuramente migliorie riguardanti innanzitutto la sicurezza e il comfort dell’esperienza di guida del pilota, ma anche il  l’efficienza operativa del servizio in generale.

Costi ridotti

Nonostante le decisioni di Uber non siano ancora del tutto chiare e la ricerca al team di robotica sia appena iniziata, non ci vorrà molto prima che i frutti di questo nuovo progetto possano essere raccolti. La nota società di San Francisco infatti sta cercando di adeguarsi alla concorrenza che si trova a dover fronteggiare: da Lime, a Lyft, a molti altri ancora.

Questo nuova iniziativa, oltre ad accrescere il prestigio e la notorietà di Uber, che gode già di larghi consensi, rappresenterebbe anche un mezzo di risparmio per l’azienda: in effetti con bici e scooter che parcheggiano in autonomia, si ridurranno, se non addirittura azzereranno, i costi per il mantenimento delle attrezzature e degli operatori che si assicurano del loro funzionamento.


Valeria Schifano

author-publish-post-icon
Passo le mie giornate a leggere e scrivere. Vivo in costante simbiosi col mio smartphone, o meglio con quello di turno: è a tutti gli effetti un'appendice del mio corpo. Nulla sfugge all'occhio attento della mia fotocamera: amo scattare. Sì, specialmente il cibo.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link