fbpx
Valore apple supera due trilioni

Apple vale quanto il PIL dell’Italia
Non basterebbe un anno di Prodotto Interno Lordo del nostro Paese per comprare l'azienda di Cupertino


Il valore di Apple ha superato quota 2 trilioni di dollari. L’azienda di Cupertino vale quasi il Prodotto Interno Lordo italiano. O se preferite, “solo” 364 miliardi in meno dell‘intero budget che l’Unione Europea ha destinato per la ripresa. In ogni caso, più di qualsiasi azienda nella Storia. Ma ancora più straordinario è che solo due anni fa Apple aveva stabilito un record diventando la prima azienda al mondo il cui valore ha superato quota mille miliardi. In due anni, ha raddoppiato.

Perchè il valore di Apple è raddoppiato

Ieri, mercoledì 18 agosto, le azioni di Apple hanno avuto un aumento di valore dell’1,4 percento. Per comprare un’azione dell’azienda di Cupertino servivano 468,65 dollari americani. Entro la fine della seduta in borsa l’aumento si è quasi del tutto annullato, facendo tornare il valore di Apple appena sotto i due mila miliardi di dollari. Non è durato molto ma è stato abbastanza per essere un momento storico.

L’azienda ha impiegato 42 anni dalla sua fondazione per arrivare a quota un trilione, per poi raddoppiare in due anni. Parte di questo aumento della considerazione che gli investitori hanno per Apple è dovuto alla solidità dei suoi prodotti. In questi due anni sono arrivati l’Apple Watch Serie 5, AirPods Pro e iPhone 11 Pro Max. Prodotti che non sono novità ma reiterano la formula di successo che ha portato la casa di Cupertino a essere leader del mercato mobile.

Offerta
Apple Watch Series 5 (GPS + Cellular, 44 mm) Cassa in...
  • GPS + Cellular
  • Display Retina always-on (sempre attivo)
  • Display più ampio del 30%

Apple ha anche ricomprato oltre 360 miliardi di dollari in sue azioni facendo “stock buyback” e ha intenzione di spendere altre decine di miliardi di dollari in questa operazione. Questo dimostra solidità e capacità di spesa, cosa apprezzata dagli investitori che hanno fatto lievitare il valore di Apple. L’azienda ha anche sfruttato il taglio alle tasse per le corporazioni dell’amministrazione Trump nel 2017, riacquistando 252 miliardi di dollari che aveva collocato all’estero.

Questo però non giustifica il raddoppio del valore che Apple ha raggiunto in quasi mezzo secolo, dopo il primo Mac, dopo iPod e dopo la rivoluzione copernicana del primo iPhone. A questo balzo impressionante ha contribuito il boom di fatturato delle aziende durante il lockdown.

tabella nytimes
(Grafico da The New York Times)

Il “boom” durante la pandemia

Solo un mese fa il valore di Apple era più basso di quello di Aramco, la società petrolifera dell’Arabia Saudita quotata in borsa dallo scorso dicembre. Prima del 23 marzo l’azienda era tornata all’incirca dove si trovava due anni fa, intorno ai mille miliardi di dollari. Il 23 marzo però la Federal Reserve, la Banca Centrale Americana, ha annunciato un piano aggressivo per rilanciare la borsa di Wall Street comprando bond senza un tetto limite.

Da quella data, il valore complessivo delle aziende americane è aumentato, in particolare quello di Apple, Microsoft, Amazon, Alphabet (che controlla anche Google) e Facebook. Gli investitori hanno scommesso (a ragione) che in molti si sarebbero tuffati a comprare azioni di questi giganti della tecnologia come “bene rifugio” durante la recessione per la pandemia.

Il valore dei cinque giganti della Silicon Valley è aumentato di quasi 3 trilioni di dollari dal 23 marzo. Per avere un aumento così elevato bisogna mettere insieme le altre 50 aziende più ricche degli Stati Uniti, che includono giganti come Disney e Walmart. Solo il valore di Apple è aumentato di 6,8 miliardi di dollari al giorno. Per avere un’idea: con quei soldi avrebbe potuto comprare le cinque squadre di calcio più ricche al mondo (Real Madrid, Manchester United, Barcellona, Bayern Monaco e Mancherster City). Ogni giorno.

Apple aumenta il valore in borsa e continua a fare utili

Il valore in borsa dell’azienda raggiunto ieri ha dell’incredibile. Apple è diventata il nuovo rifugio per chi non vuole rischiare di perdere i propri soldi, nello stesso modo in cui un tempo si “investiva sul mattone” (almeno prima della crisi del 2007).

L’azienda di Cupertino si dimostra forte anche in quanto agli utili, oltre che nel valore azionario. Il bilancio dell’ultimo trimestre per l’azienda fondata da Steve Jobs risulta particolarmente impressionante se si considera che l’economia americana ha subito un calo peggiore di quello durante la Grande Depressione del secolo scorso. Apple ha guadagnato 59,7 miliardi di dollari nel trimestre terminato il 27 giugno, migliorando le performance dell’11 percento rispetto l’anno scorso. Questo aumento nelle vendite, avvenuto soprattutto all’estero (il 60% dei guadagni avviene fuori dagli USA) è legato al lockdown. Gli iPad sono serviti per lo smart working e l’apprendimento a distanza, l’iPhone SE ha avuto molto successo.

Nuovo Apple iPad Pro (12,9", Wi-Fi + Cellular, 512GB) -...
  • Display Liquid Retina edge-to-edge da 12,9" con tecnologia ProMotion, True Tone e ampia gamma cromatica P3
  • Chip A12Z Bionic con Neural Engine
  • Grandangolo da 12MP, ultra-grandangolo da 10MP, scanner LiDAR

Ma è bene tenere presente che Apple non ha superato quota due trilioni di dollari perché ha venduto tanti prodotti digitali mentre eravamo tutti chiusi in casa. L’aggressività del piano della Federal Reserve (che non dipende dalla Casa Bianca) e l’enorme peso specifico dei giganti della tecnologia hanno portato il valore a raggiungere vette impensabili anche solo sei mesi fa.

Apple può fare anche meglio?

Al momento è complicato fare previsioni sul limite massimo del valore dell’azienda di Cupertino. Il superamento della soglia di due mila miliardi di dollari è legato a una situazione imprevedibile l’anno scorso. A fine di questo mese l’azienda ridistribuisce le proprie azioni 4 a 1. Questo significa che il valore delle azioni singole scende a circa 117 euro, pur lasciando invariato il valore totale in borsa di Apple. Il prezzo più basso potrebbe però spingere investitori più piccoli a comprare azioni del gruppo, trascinando il valore del titolo ancora più in alto.

Apple non solo sta sopravvivendo alla crisi ma si sta ancora di più consolidando come uno dei giganti al mondo. In termini assoluti: vale più del PIL italiano ma anche di quello di altre nazioni come il Brasile, il Canada, la Russia e la Corea del Sud. Microsoft la guarda dal basso ma non è così distante, almeno in termini relativi: vale 1,7 trilioni. Amazon ne vale 1,6, Alphabet 1,1 e Facebook vale 761 miliardi di dollari. Se questo trend si confermasse, presto potrebbe non essere la sola sopra questa storica soglia.

Offerta
Apple iPhone 11 Pro Max (256GB) - Verde Notte
  • Resistente alla polvere e all’acqua (4 metri fino a 30 minuti, IP68)
  • Sistema a tripla fotocamera da 12MP (ultra-grandangolo, grandangolo e teleobiettivo) con modalità Notte, modalità...
  • Fotocamera anteriore TrueDepth da 12MP con modalità Ritratto, registrazione video 4K e slow‐motion

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.