fbpx
NewsTech

Dietro le grandi vendite degli iPhone c’è ancora il pensiero di Steve Jobs

Apple continua sulle linee guida di Steve Jobs

Le vendite di Apple procedono a gonfie vele: ha recentemente venduto il suo duemiliardesimo iPhone. Lo afferma un nuovo report di analisi in cui Horace Dediu sostiene che il lascito di Steve Jobs è ancora evidente anche nell’iPhone 13.

Vendite di iPhone da record: Apple si basa ancora sulle linee guida di Steve Jobs

In un certo senso, Apple si è notevolmente allontanata da un principio richiesto da Steve quando è tornato in azienda nel 1997: la semplificazione della gamma di prodotti. Ma un analista sostiene che è un’altra la convinzione di Steve Jobs che sta ancora guidando il successo di Apple oggi.

Quando Steve Jobs è tornato in Apple, ha cestinato la complessa gamma di Mac venduti in quel momento e ha detto che voleva una lineup semplice. Un desktop consumer, un laptop consumer, un desktop professionale, un laptop professionale. Guardando l’attuale gamma di iPhone dell’azienda, tuttavia, sembra che la linea di Apple sia più simile al “prima” che al “dopo”.

Si può acquistare un iPhone SE con 64 GB di spazio di archiviazione per 499 euro. Nella fascia più alta, invece, si arriva a 1869 euro per un iPhone 13 Pro Max con 1 TB di spazio di archiviazione. In tutto ci sono 24 diverse varianti di iPhone a 18 prezzi diversi.

Vendite iPhone
Photo credits: Horace Dediu.

Ciò che è particolarmente evidente nell’impressionante tabella dei prezzi del report di Horace Dediu è che, 14 anni dopo che l’iPhone originale è stato venduto per 400 dollari, si può ancora acquistare un iPhone nuovo di zecca per gli stessi 400 dollari, ma si può anche pagare fino a quattro volte tanto.

Le cose sono ancora più complesse di così, dice Dediu, quando si considerano anche le promozioni degli operatori telefonici, le offerte di permuta e il mercato secondario.

“La diffusione dei prezzi dei telefoni è più ampia che mai. Raggiungendo i $1600, la gamma parte ancora da $399 negli Stati Uniti (tasse escluse). Anche la lineup (numero di modelli ogni anno) è in aumento: ora ne esistono 24 a causa dell’aggiunta di un’opzione di archiviazione da 1 TB.” afferma Dediu.

“Tornano a crescere gli incentivi degli operatori ed enormi offerte per le permute. Circa 400 milioni di utenti hanno iPhone più vecchi di 3 anni e i valori di permuta arrivano fino a 1000 dollari. Questo porta a un fiorente mercato di seconda mano: il mercato degli smartphone usati è dominato dagli iPhone.” continua Dediu.

L’ideologia di Steve Jobs

Ma cosa spinge davvero le vendite di Apple? Un pensiero che aveva Steve Jobs, e su cui si basa tutt’ora l’azienda, portando avanti la sua eredità. Apple sta seguendo la linea di Jobs: dare ai consumatori cose che non sapevano di volere, ma che ora devono avere. Questo, dice Dediu, è evidente nell’iPhone 13.

“Non abbiamo mai desiderato davvero una messa a fuoco post-produzione, la modalità notturna, la fotografia macro e il bokeh. Ma una volta che abbiamo queste caratteristiche iniziamo, molto lentamente, ad usarle e poi iniziamo a richiederle nei nostri smartphone. Ciò che rende l’iPhone e forse Apple speciali è che sembra fornire cose che nessuno chiede ma che poi tutti vogliono.”

Apple iPhone 13 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Modalità Cinema con profondità di campo smart e spostamento automatico della messa a fuoco nei video
  • Evoluto sistema a doppia fotocamera da 12MP (grandangolo e ultra-grandangolo) con Stili fotografici, Smart HDR 4,...
Source
9to5mac

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button