CulturaNewsTech

Visa Innovation Center a Londra, tra futuro dello shopping e Internet of Things

Visa ha annunciato l’apertura del suo nuovo Innovation Center a Londra, presso la sede di Paddington. Nello spazio di oltre 1.000 mq Visa propone un’esperienza immersiva, dove può operare a fianco di istituzioni finanziarie, esercenti e altri partner, per sviluppare la nuova generazione di soluzioni di pagamento.

Visa Innovation Center è progettato con l’idea di fornire dimostrazioni pratiche per stimolare e coinvolgere i visitatori, da applicazioni IoT (Internet delle Cose) in auto e ambienti domestici connessi, per il pagamento di assicurazioni o l’inoltro di un ordine per la spesa direttamente dal frigorifero. Con la realtà virtuale invece sarà possibile sperimentare lo shopping del futuro, con soluzioni biometriche per il pagamento.

Grazie alla Visa Developer Platform, tutti gli sviluppatori fintech europei potranno creare nuove modalità di pagamento sicuro. Potranno nascere nuove applicazioni di commercio, a partire da un set di API di pagamento, SDK e relativa documentazione forniti da Visa.

Proprio durante il lancio dell’Innovation Center, è stato annunciato che 12 Paesi europei adotteranno il Visa Token Service. Questa nuova tecnologia rende i pagamenti in mobilità più pratici e sicuri, attraverso la sostituzione dei dati della carta di pagamento con un identificativo digitale unico.

Introdotta nel 2014, la tecnologia Visa Token Service, sta alla base di servizi di pagamento come Apple Pay e Android Pay. Il servizio è anche il cuore della visione di Visa sull’IoT per transazioni sicure da qualsiasi dispositivo connesso, che siano smartphone, tablet o persino automobili ed elettrodomestici.

La tecnologia Visa Token Service è già utilizzata in altri 27 Paesi a livello mondiale, tra i quali troviamo Francia, Irlanda, Polonia, Regno Unito e Svizzera e coinvolge più di 1.300 istituzioni finanziarie partner.

Sandra Alzetta, Executive Director Digital Solutions di Visa, ha commentato: “Dal 2014 a oggi abbiamo assistito in Europa a una adozione sempre più crescente dei pagamenti in mobilità da parte dei consumatori. Il prossimo obiettivo per Visa sarà l’espansione del nostro servizio di tecnologia token, per garantire agli esercenti una gestione semplice e in tutta sicurezza dei dati sensibili dei loro clienti in archivio, nonché abilitare acquisti in sicurezza con una gamma più vasta di dispositivi connessi.

A concludere le novità in casa Visa c’è l’annuncio di una collaborazione con IBM, allo scopo di consentire alle imprese di introdurre funzionalità di pagamento in modo rapido e sicuro in tutto il settore dell’Internet delle Cose. Questa collaborazione unisce l’esperienza cognitiva di IBM e della piattaforma Watson IoT alle funzionalità di pagamento globali di Visa.

La visione comune di Visa ed IBM è quella di un mondo IoT basato sul commercio e nel quale qualsiasi dispositivo possa essere usato dai consumatori per effettuare un acquisto. Tutti i clienti della piattaforma Watson IoT di IBM avranno accesso ai servizi Visa tramite IBM Cloud. Grazie all’accesso istantaneo ai servizi, le aziende clienti potranno iniziare da subito a sperimentare esperienze di commerce più personalizzate.

Il futuro ci riserva una nuova generazione di pagamenti e sempre più integrazione con l’Internet delle Cose!

Tags

Iris Prina

Iris è bassista e videogiocatrice, ama dire che proviene dal nulla e colleziona trofei in modo ossessivo. La troverete che cerca costantemente di platinare qualsiasi gioco le capiti sotto mano, oppure che sgrana gli occhi davanti a quasi tutto ciò che è Giapponese. Attenzione: occasionalmente potrebbe lanciare il controller!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker