fbpx
NewsTech

Un sondaggio di Wacom anticipa il futuro dell’istruzione

Wacom ha chiesto agli insegnati come valutano la didattica a distanza e la digitalizzazione dell'insegnamento

Wacom, azienda specializzata in pen tablet, display interattivi e penne digitali, ha condotto un sondaggio tra insegnati di scuola e università. L’obiettivo del sondaggio è stato quello di raccogliere uno spaccato dell‘opinione pubblica sul tema della didattica a distanza che ha rappresentato un riferimento per gli studenti nel corso dell’ultimo anno.

I risultati del sondaggio tra gli insegnanti

Secondo i dati raccolti da Wacom, il 59% degli insegnati ha dichiarato di essere passato interamente alle lezioni online dall’inizio della pandemia. Il 37%, invece, ha adottato un metodo ibrido e il 16% è rimasto sempre in classe. A livello europeo, solo il 33% degli insegnati ha dichiarato di aver ricevuto le attrezzature adeguate per insegnare online. Il 56% degli insegnati, inoltre, ha confermato come sia stato difficile adeguarsi all’insegnamento digitale.

Il 42% ritiene, inoltre, che anche per gli alunni ci sono state difficoltà. Da notare che il 56% degli insegnati ha dichiarato di aver iniziato ad insegnare online per la prima volta con l’avvento della pandemia. Un altro aspetto evidenziato dallo studio è l’abbandono della scrittura manuale. Gli studenti hanno, infatti, per lo più svolto i compiti utilizzando la tastiera del pc (73%).

A livello europeo, i dispositivi più utilizzati dal personale docente per insegnare sono stati computer Windows e laptop (69%) seguiti da smartphone (24%) e iPad (19%). Da notare che il 10% ha utilizzato penne digitali e il 7% ha utilizzato tablet. I software preferiti sono, invece, le piattaforme per le riunioni online (77%) e per la creazione di presentazioni (67%).

Il commento di Wacom

Faik Karaoglu, Executive Vice President, Wacom Branded Business, dichiara: “Alcuni studi dimostrano che scrivere a mano consente una migliore organizzazione del pensiero e una maggiore capacità di generare nuove idee. La penna è sempre stata lo strumento essenziale per l’insegnamento e l’apprendimento visivo. Crediamo che l’uso della penna sia essenziale nell’istruzione e che le penne digitali siano un ottimo strumento perché integrano il meglio dei due mondi: i vantaggi del digitale e le virtù dell’analogico.”

 
Offerta

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button