fbpx
whatsapp coronavirus

L’informazione ci aiuterà contro il Coronavirus


Mentre le persone devono passare il tempo separate, WhatsApp continuerà a fornire un modo semplice, affidabile e sicuro per comunicare. Infatti WhatsApp ha da pochissimo annunciato il lancio di due iniziative a sostegno della lotta globale contro la pandemia di Coronavirus: WhatsApp Coronavirus Information Hub e la donazione di 1 milione di dollari all’International Fact-Checking Network (IFCN). Ma vediamo nel dettaglio come questo ci aiuterà.

WhatsApp sfida il Coronavirus (e la disinformazione)

Il WhatsApp Coronavirus Information Hub è stato realizzato in partnership con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Unicef e UNDP. Il WhatsApp Coronavirus Information Hub rende disponibile, a partire da oggi, su whatsapp.com/coronavirus, una guida semplice ed efficace. La guida è rivolta a operatori sanitari, educatori, leader delle comunità, organizzazioni no profit, governi e imprese locali che utilizzano WhatsApp per comunicare. Il sito offre anche consigli generali e risorse per gli utenti di tutto il mondo su come trovare informazioni attendibili sulla salute. Inoltre qui potete trovare consigli su come contrastare il diffondersi di notizie non verificate.

La donazione di 1 milione di dollari di WhatsApp all’IFCN sosterrà il fact-checking della #CoronaVirusFacts Alliance. Ciò significa che la donazione sosterrà l’informazione consapevole, scremata dalle potenziali notizie false.

whatsapp coronavirus fake newsNell’ultimo anno, WhatsApp ha lavorato per portare oltre una dozzina di organizzazioni di fact-checking direttamente su WhatsApp. In questo modo è stato possibile controllare e segnalare le voci che potessero circolare su vari servizi di messaggistica, tra cui WhatsApp o SMS. La donazione sosterrà la formazione per l’utilizzo delle funzionalità avanzate all’interno di WhatsApp Business, inclusa l’API di WhatsApp Business. Ampliare la presenza di queste organizzazioni certificate IFCN per il fact-checking aiuterà a garantire che le comunità locali siano più protette.

L’International Fact-Checking Network si impegnerà ad analizzare e studiare la diffusione di “bufale” riguardanti la salute su WhatsApp in diversi formati. Renderà inoltre disponibili strumenti adatti per identificare e eliminare le fake news che circolano sull’applicazione.


Elisa Erriu

author-publish-post-icon
"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link