fbpx
Videogiochi

L’Xbox Game Pass di Microsoft continua a stupire

Analizziamo un po' di numeri e tiriamo le somme

Il lancio di PlayStation 5 e Xbox Series X e S hanno segnato l’inizio della nuova generazione ma fin da subito Microsoft sembra aver avuto un asso nella manica in più rispetto a Sony: parliamo dell’Xbox Game Pass. L’abbonamento che offre Microsoft non solo risulta conveniente per tutti i giocatori ma è la principale fonte di guadagno dell’azienda.

A volte si è pensato che il prezzo ridotto dell’abbonamento non fosse sostenibile e non portasse guadagni a Microsoft. In realtà Phil Spencer, il proprietario di Xbox, e il team intero hanno rivelato il contrario. Andiamo quindi ad analizzare un po’ di numeri, tirando qualche somma e sottolineando per quale motivo Xbox Game Pass è la vera svolta di Microsoft.

Xbox Game Pass di Microsoft: un abbonamento economico e un universo di videogiochi

Xbox Game Pass Ultimate di Microsoft

Inutile negarlo o girarci troppo intorno, il modello proposto da Microsoft con l’Xbox Game Pass si è rivelato un vero e proprio successo. Grazie a questo abbonamento economico, la società offre ai giocatori la possibilità di scaricare molti titoli diversi ogni mese senza costi aggiuntivi.

Nel corso degli ultimi mesi, con l’aggiunta dell’intero catalogo di EA e Bethesda, Microsoft offre una lista ancora più variegata e completa di videogiochi. Inoltre grazie anche alla presenza del Game Pass Ultimate che offre Xbox Live Gold, il Game Pass per console, PC e dispositivi Android, la società continua ad espandersi e offre a più giocatori l’opportunità di far parte di questa grande famiglia.

La stessa Microsoft ha rivelato che secondo lei, il punto di forza dell’abbonamento che offre, è proprio la costante presenza di una vetrina digitale che viene rinnovata ed aggiornata ogni mese. L’abbonamento è ormai diventato una certezza per i giocatori e un modo innovativo ed economico per scoprire nuovi giochi, ampliando i loro orizzonti videoludici.

Sappiamo che Microsoft ha intenzione di espandersi sempre di più e che il suo catalogo non si ferma qui. In merito a ciò, molti utenti hanno posto delle domande. Alcuni di loro ritengono che un abbonamento così economico e la quantità di giochi che Microsoft offre ogni mese, non permettano alla società di guadagnare abbastanza. Si ritiene che l’abbonamento Xbox Game Pass non sia sostenibile. Sarà davvero così?

L’abbonamento non è sostenibile? Risponde Microsoft

Lo sappiamo, Microsoft non ama condividere i numeri riguardo le vendite delle sue console ma possiamo affermare che sì, l’Xbox Game Pass è sostenibile e a dirlo non siamo solo noi, ma anche Phil Spencer. Il capo di Xbox, insieme al responsabile del progetto [email protected], Chris Charla, hanno affermato che la società e gli sviluppatori che collaborano con essa, hanno incassato le giuste somme di denaro nel corso degli anni.

Chris Charla, riguardo gli sviluppatori indie, ha rivelato che negli ultimi sette anni hanno guadagnato più di due miliardi di dollari e che grazie al servizio offerto da Microsoft, gli studi indipendenti hanno potuto pubblicare più di 2,000 giochi. Riguardo questo argomento, anche Phil Spencer ha detto la sua.

Il capo di Xbox ha rivelato che l’azienda fa sempre il possibile per aiutare il team e soddisfare i loro bisogni. Di certo gli accordi con alcuni sviluppatori possono variare nel tempo, ma Microsoft e Xbox sono sempre pronte a dare loro una mano. Ciò significa che gli sviluppatori ricevono quello che gli spetta, somme giuste, e non ci sono perdite di denaro inutili.

Per concludere, Phil Spencer ha sottolineato: “Il servizio è assolutamente sostenibile e non abbiamo bisogno di aumentare il suo prezzo.” Spencer vuole che i giocatori siano a proprio agio e possano giocare ai loro titoli preferiti. Il capo di Xbox, durante il lancio delle nuove console, rivelò: “Voglio davvero che tutto riguardi solo Xbox. Voglio che la gente entri in questa atmosfera rilassante.”

Stando ai numeri, chi “vince”?

PlayStation 5 e Xbox Series X

Lo abbiamo detto poco fa, a Microsoft non piace svelare i propri numeri, nemmeno riguardo le vendite delle sue console. Secondo alcune statistiche e analisi di mercato, è piuttosto evidente che sulla carta PlayStation 5 surclassa Xbox Series X.

PlayStation 5, secondo quanto affermato da Sony, ha venduto 4.5 milioni di unità solo nel 2020. In merito a ciò, la società ha già stimato un incremento pari a 7.6 milioni di unità per il 31 marzo 2021, quindi tra qualche giorno. Per quanto riguarda Xbox, invece, sembra che Microsoft abbia venduto 3.5 milioni di unità. Un ottimo traguardo, anche se inferiore rispetto a quello ottenuto da Sony.

Possiamo quindi premiare Sony come la vincitrice di questa next-generation? In realtà no, o meglio, non ancora. Dipende tutto da ciò che accadrà nel corso di questo 2021 ma, in particolare, nel 2022. Sono passati solo cinque mesi dall’uscita delle nuove console e dobbiamo ammettere che il lancio è stato piuttosto complicato, in particolare per la mancanza di unità disponibili e alcuni problemi che le unità vendute hanno avuto.

In ogni caso, nel corso di questi ultimi mesi non c’è stato un vero e proprio boom. I giochi a nostra disposizione sono pochi e molti altri, invece, sono stati rimandati. Molti sviluppatori preferiscono avere più tempo per migliorare i loro videogiochi e offrire quindi al pubblico dei titoli degni di questa next-generation.

Mettendo però da parte il lato “mancano i giochi” e “Sony ha vendute più console”, chi sta ottenendo dei risultati concreti sembra essere proprio Microsoft. Il vero traguardo dell’azienda è stato raggiunto qualche settimana fa: Microsoft, grazie al suo servizio Xbox Game Pass, ha ora 18 milioni di abbonati, rispetto ai 15 milioni precedentemente segnalati a settembre.

Ciò significa che più persone iniziano a rendersi conto delle potenzialità di questo incredibile abbonamento e di ciò che può effettivamente offrire loro. Grazie ad esso, infatti, gli utenti hanno accesso a oltre 100 giochi su Xbox, PC e dispositivi mobili.

Microsoft è stata chiara: non ha intenzione di fermarsi. Il pubblico si sta rendendo conto di ciò che offre il Game Pass. Altre software house, invece, hanno elogiato Microsoft e il suo abbonamento, sottolineando quanto sia efficace e utile per l’azienda e il pubblico.

Adesso la domanda che sorge spontanea è la seguente: le software house valuteranno l’idea di ispirarsi al Game Pass di Xbox? Al momento non abbiamo risposte e lo scopriremo solo vivendo. Se non sapete cosa sia questo Xbox Game Pass o avete bisogno di qualche informazione in più, vi rimandiamo a questo articolo che spiega nel dettaglio l’offerta di Microsoft.

Alla fine dei giochi, però, non avremo mai un vero e proprio vincitore. Aver raggiunto questa next-generation in realtà è già un risultato incredibile. L’importante è che tutti possano giocare e divertirsi con i loro videogiochi preferiti, come ha detto Phil Spencer, indipendentemente dalla console e l’abbonamento che possiedono.

L’Xbox Game Pass accoglie venti nuovi titoli

Concludiamo questo articolo con una notizia che renderà felici tutti i fan dei giochi Indie e di Xbox. Qualche giorno fa la società ha mostrato al pubblico, durante la nuova edizione dell’[email protected] Showcase, nuovi videogiochi indie e ha sottolineato che oltre 20 dei titoli mostrati arriveranno nel catalogo di Xbox Game Pass.

Di seguito vi riportiamo la lista completa di titoli in arrivo sull’abbonamento di Xbox e le piattaforme in cui saranno disponibili.

  • Art of the Rally (in arrivo su Cloud e Console nel 2021)
  • Astria Ascending (in arrivo su Cloud e Console nel 2021)
  • Backbone (in arrivo su Cloud e Console)
  • Boyfriend Dungeon (in arrivo su Console e PC)
  • Craftopia (in arrivo su Console e PC)
  • Dead Static Drive (in arrivo su Console e PC)
  • Edge of Eternity (in arrivo su Cloud e Console nel 2021)
  • Hello Neighbor 2 (in arrivo su Cloud e Console)
  • Library of Ruina (in arrivo su Cloud e Console)
  • Little Witch in the Woods (in arrivo su Cloud e Console)
  • Moonglow Bay (in arrivo su Cloud, Console e PC)
  • Narita Boy (in arrivo su Cloud e Console)
  • Nobody Saves the World (in arrivo su Cloud e Console)
  • Omno (in arrivo su Cloud e Console nell’estate del 2021)
  • Recompile (in arrivo su Cloud, Console, e PC nel 2021)
  • Sable (in arrivo su Console e PC)
  • She Dreams Elsewhere (in arrivo su Console e PC)
  • S.T.A.L.K.E.R. 2 (in arrivo su Cloud e Console)
  • The Ascent (in arrivo su Cloud, Console, e PC)
  • Undungeon (in arrivo su Cloud, Console, e PC)
  • Way to the Woods (in arrivo su Cloud e Console)
  • The Wild at Heart (in arrivo su Console)
Microsoft Xbox Series S, Standard
  • Arriva la nuova Xbox Series S, la console Xbox più piccola ed elegante di sempre. Prova la velocità e le prestazioni...
  • Punta tutto sul digitale e gioca senza disco con la console Xbox più piccola di sempre
  • Il pacchetto include: console Xbox Series S, Controller Wireless per Xbox, cavo HDMI ad alta velocità, cavo di...

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button