fbpx
Recensioni TechTech

La recensione del robot aspiratutto di Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P

Abbiamo provato per voi il nuovo Mi Robot Vacuum Mop P di Xiaomi, la rinomata azienda tech cinese che oltre agli smartphone, per la quale è conosciuta, ha abbracciato un vasto numero di dispositivi per ogni tipo di esigenza. Tra questi, troviamo anche i robot aspirapolvere e nella loro costante lotta contro la polvere, troviamo il Mi Robot Vacuum Mop P di Xiaomi e questa è la sua recensione.

La recensione di Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P

Il mercato dei robot aspiratutto è pieno di tante tipologie, brand e caratteristiche. Aspirapolveri, lavapavimenti, grandi, mini, con le spazzole e gli accessori più disparati, ma nonostante tutto, sono molte le persone che guardano questi buffi robottini automatici con diffidenza. Non possiamo negare che anche chi sta scrivendo questo articolo era abbastanza scettico all’inizio essendo stato abituato per anni ad utilizzare l’aspirapolvere e l’invincibile accoppiata “Scopa-paletta”. Ma dopo circa 3 settimane in compagnia del robot aspirapolvere di Xiaomi, siamo pronti a dirvi di che si tratta ma soprattutto se vale la pena averne uno in casa.

Design

Partendo dal design, il Mi Robot Vacuum Mop P mantiene la forma circolare standard (e pressoché inevitabile) dei concorrenti. Linee morbide ed eleganti caratterizzano la parte superiore dell’aspirapolvere che si contraddistingue però da un’area in rilievo (circa 2cm) dov’è situato il sistema di navigazione laser LSD di nuova generazione. Sempre sulla facciata superiore si trovano anche gli unici due pulsanti fisici, di accensione e di ritorno alla base. Da qui si può inoltre aprire il “coperchio” principale per rimuovere il vano polvere, pulirlo o sostituirlo con il vano lavapavimenti e aspirazione 2 in 1.

La parte frontale dell’aspirapolvere è protetta da una sezione semi-mobile pensata per limitare gli urti, qui troviamo anche diversi sensore che lo aiuterà a muoversi all’interno della casa. Nella parte posteriore troviamo invece la griglia di fuoriuscita dell’aria e i sensori a infrarossi per ricaricarlo. Sotto il robot troviamo un sistema a due ruote motrici e una ruota frontale pensata per farlo girare. Le ruote principali sono di alzarsi e abbassarsi fino a 2 CM così da superare ogni ostacolo come tappeti e dislivelli del pavimento. Qui troviamo anche la spazzola principale, situata al centro del robot e una spazzola circolare laterale la cui funzione è quella di avvicinare polvere e sporcizia al centro.

Strutturalmente, il Mi Robot Vacuum Mop P si presenta solido, ben pensato e realizzato con materiali resistenti e di ottima qualità capace di resistere agli urti più pericolosi. Fortunatamente la tecnologia al suo interno, è pensata proprio per evitare che ciò accada.

Tecnologia

Non lasciatevi ingannare dal banale titolo di “aspirapolvere”, questo robot è un vero e proprio concentrato di tecnologia. Al suo interno troviamo infatti una CPU Cortex-A7 Quad-core supportata da una GPU Mali 400 dual-core. Entrambe soddisfano pienamente le prestazioni di elaborazione del robot consentendogli di acquisire ed elaborare i dati raccolti dai sensori. Ne abbiamo infatti ben 12 di sensori che aiutano la navigazione, l’elusione degli ostacoli, la valutazione ambientale e così via.

A dare manforte a queste esigenza, ci pensa anche l’algoritmo SLAM per la mappatura in tempo reale e la pianificazione dei percorsi di pulizia adattati alla composizione della vostra casa. Il robot sarà infatti in grado di stabilire la planimetria del vostro ufficio o appartamento, aggiornarsi con le eventuali modifiche dei mobili e scegliere autonomamente il percorso più efficace per ottenere il massimo della pulizia.

L’intero dispositivo è alimentato da una batteria da 3200 mAh che garantisce un’eccellente autonomia per pulire interamente una casa di medie dimensioni (90mq2 circa) con una sola carica. Inclusa nella confezione troviamo inoltre la base di ricarica a infrarossi che garantisce una ricarica completa in poche ore.

Funzioni

Il Mi Robot Vacuum Mop P fa esattamente quello che dice il suo nome. Non si tratta infatti di un normale robot aspirapolvere ma di un robot 2 in 1 in grado di aspirare ma anche lavare i pavimenti e persino fare le due cose contemporaneamente. All’interno della confezione, infatti, troviamo due vani contenitori: uno per la raccolta polvere e un vano 2-in-1 per la raccolta polvere e il lavaggio in contemporanea. Esiste anche un terzo vano esclusivo per il lavaggio, da acquistare separatamente. I vani contenitori sono relativamente piccoli ma più che sufficienti per la raccolta della polvere quotidiana grazie ad una potenza di aspirazione 2100 Pa. Il vano si sgancia dal robot in pochissimi secondi e può essere svuotato manualmente nella pattumiera.

Il vano 2-in-1 funziona allo stesso modo ma una sezione di esso e riservato alla raccolta dell’acqua. La capacità dell’acqua è apparentemente esigua, ma grazie ai sensori di cui è dotato il Mi Robot, è perfettamente in grado di selezionare il rilascio adeguato a seconda del grado di sporcizia del pavimento. Tutte le funzioni del Robot sono inoltre impostabili grazie all’app dedicata. Scopriamo di più.

Mi Home: l’app dell’ecosistema Xiaomi

Essendo un dispositivo smart, il Mi Robot Vacuum-Mop P si collega alla rete Wi-Fi di casa per poter essere controllato attraverso l’app Mi Home, l’applicazione dell’interno ecosistema Xiaomi. Attraverso l’applicazione, una volta collegato il Mi Robot P, potremo gestire una serie di azioni e impostazioni estremamente utili. Oltre ad avviare, fermare e rimandare alla base di ricarica il nostro robot potremo selezionare la modalità di aspirazione. Tra queste, come anticipato, troviamo la Modalità Aspirapolvere, Modalità Aspirapolvere e Lavapavimenti oppure solo la Modalità Lavapavimenti. Ad ogni tipologia corrisponde un tipo di vano contenitore senza il quale il robot non si avvierà. Una volta avviato, saremo in grado di selezionare la potenza di aspirazione tra Silenzioso, Standard, Medio e Turbo e il livello di utilizzo dell’acqua (nel caso di lavaggio) tra Basso, Medio e Alto. Queste opzioni garantiranno il corretto utilizzo del dispositivo a seconda delle nostra esigenze.

Dall’applicazione, inoltre, saremo in grado di guardare e gestire la planimetria della superficie lavabile della nostra casa. Al primo avvio, infatti, il Mi Robot dovrà muoversi lungo i bordi della vostra abitazione per scoprire la planimetria, la divisione in stanze ed eventuali ostacoli da evitare. L’intelligenza artificiale del Robot è sorprendente ed efficace ma non è perfetta. Capiterà infatti che un corridoio o una stanza con un ostacolo, vengano divise in più stanze alterando di fatto la mappa virtuale, ma saremo in grado di modificare, unire e dividere le stanze a nostro piacimento. Possiamo anche impostare un “muro virtuale” semplicemente tracciando una linea sul nostro smartphone per evitare che il Robot vada in un’area in cui non dovrebbe.

Dall’app vedremo in tempo reale dove si trova il nostro Robot e il percorso che ha compiuto, la superficie in Mq2 coperta, la carica della batteria e la durata della pulizia. Una lista completa di informazioni utili con cui potremo gestire al meglio le nostre, o meglio, le sue pulizie.

Xiaomi Mi Robot Vacuum-Mop P, Robot Aspirapolvere e...
  • Pianificazione intelligente del percorso: LDS, imposta la mappa in tempo reale della stanza in cui si trova
  • 3 modalità di pulizia: spazza e lava; simula il lavaggio artificiale e con il suo serbatoio permette di utilizzare 3...
  • Riconosce automaticamente una stanza diversa: seleziona una stanza specifica da pulire e programma la pulizia di una...

La nostra prova del Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P

Abbiamo avuto in prova il mitico Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P per circa tre settimane durante le quali è stato usato quotidianamente. Il robot è semplicissimo da installare in casa e altrettanto semplice è la configurazione tramite App, indispensabile per ottenere il meglio da lui. Dall’app stessa abbiamo deciso di avviare la pulizia programmata due volte al giorno, alle 10 di mattina e alle 20 di sera. Grazie alla programmazione, il Robot diventa davvero autonomo ed è riuscito a pulire casa in solitudine mentre noi eravamo fuori casa o sotto la doccia. La gestione della mappa è altrettanto semplice e funzionale. La divisione in stanze ci ha permesso di mandare il Mi Robot a pulire solo la cucina oppure una particolare area della casa. Allo stesso modo abbiamo creato un muro virtuale in un’area dell’ingresso dove sono situati una serie di cavi che sarebbe meglio evitare. I fili sono infatti il nemico principale del Robot di Xiaomi. Sebbene, ripetiamo, l’AI e i sensori fanno un eccellente lavoro, ci è capitato di trovare il robot incastrato in alcuni cavi e fili lasciati in giro. Saranno necessari un paio di errori del genere per farci ricordare cosa il Mi Robot non riesce ad evitare e liberargli il percorso.

Dal punto di vista della pulizia, entrambi le funzioni di aspirazione e 2-in-1 sono state più che soddisfacenti e tutta la superficie che il robot poteva raggiungere è stata coperta al meglio giorno dopo giorno. In particolare, il vano Aspirazione-Lavaggio e relativo panno, è quello che ci ha colpiti di più e che ha lasciato i nostri pavimenti in stati impeccabili. Nel pratico, però, la situazione non è così rosea. Ricordiamo infatti che tale funzione utilizza un solo vano dove al suo interno, in sezioni separate, si trovano l’acqua che inseriremo e la polvere che aspirerà. Per quanto uno possa fare attenzione, sarà difficile gestire al meglio i due elementi e quando l’acqua incontra la polvere, la situazione non diventa mai piacevole. A discapito di ciò, i risultati sono sempre eccellenti e non abbiamo mai rinunciato a pulire (o meglio, vederlo pulire) i pavimenti ogni giorno.

Particolarmente apprezzata è stata l’autonomia del Robot che riesce a pulire il nostro spazio (circa 45mq2 di superficie) in meno di un’ora e utilizzando solo la metà della batteria. Chiaramente il consumo varia a seconda della potenza con cui sceglieremo di affrontare lo sporco ma sarete certamente in grado di pulire una casa di medie dimensione con una sola ricarica. La base di ricarica va inserita per terra e collegata alla rete elettrica e poi dimenticatevene. Il robot è in grado di tornarci a fine pulizia autonomamente.

L’unico “lavoro” che dovrete effettivamente fare e svuotare il vano della polvere, sostituire quelli adatti alle vostre esigenze ed effettuare la manutenzione delle spazzole del robot. Per questo motivo, vicino al vano contenitore si trova una pratica spazzola con una lama per tagliare eventuali fili e capelli rimasti incastrati nelle spazzole.

Robot aspirapolvere: vale la pena comprarli?

Arrivati a questo punto della recensione del Robot Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P non possiamo che chiederci, vale la pena possedere un Robot aspirapolvere? Sostituirà per sempre il mio classico aspirapolvere? Partiamo con ordine.

Abbiamo visto che il robot aspirapolvere di Xiaomi compie perfettamente le funzioni per le quali è stato creato. Questo comporta però una serie di limiti fisiologici chiari a tutti. La forma circolare del robot è fondamentale per riuscire a muoversi con scorrevolezza in tutte le direzioni e il contrasto con le forme quadrate e rettangolari dei nostri pavimenti sono ridotti dalla spazzola laterale del robot. Questo però non toglie il problema di tutte quelle piccole ma non meno importanti aree che il robot non può raggiungere. Il retro di un mobile, l’area attorno ad una pianta e situazioni simili, sono gli esempli più facili da comprendere. Il vostro pavimento potrà brillare ma piccole aree come queste rimarranno dimenticate se non ci si attrezza di conseguenza.

In termini di pulizia, il Robot di Xiaomi è ideale per mantenere la casa pulita e grazie alla programmazione, questo buono proposito è facilmente raggiungibile. Ma in caso di sporco ostinato e grandi quantità di polvere sarà necessario trovare soluzioni vecchio stile. Il passaggio del panno lavapavimenti e più che superficiale e il famoso “olio di gomito” non è contemplato nelle funzioni di questo Xiaomi. In questi casi dovrete ritornare al classico mocio o, in caso di polvere eccessiva o difficile da raggiungere, alla classica aspirapolvere.

La recensione del Robot Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P in pillole

In pochissimo tempo, il Robot Xiaomi Mi Robot Vacuum Mop P è diventato il nostro miglior aiutante nelle pulizie quotidiane della casa. Sebbene non sostituisca del tutto il classico lavoro di pulizia, è più che perfetto per mantenere i pavimenti puliti giorno dopo giorno diminuendo notevolmente le volte in cui bisogna tirare fuori mocio e secchio per pulire. Efficienza, velocità, autonomia e pulizia sono le caratteristiche ci hanno fatto amare questo piccolo gioiello mangia polvere dal quale difficilmente riusciremo a separarci.

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button