fbpx
NewsTech

Rivelato il possibile prezzo per il servizio di streaming di Apple

Il focus di Apple verso il lancio di nuovi servizi è ormai chiaro e sempre più vicino a concretizzarsi: il 25 marzo, infatti, la compagnia dovrebbe presentare sia il suo servizio di abbonamento per le notizie che il suo servizio di streaming video “stile Netflix“. Per quest’ultimo è appena trapelato, grazia ad una nota dedicata agli investitori dell’azienda, il possibile costo mensile, insieme ad altri dati interessanti riguardanti gli obiettivi di Apple nel campo dello streaming.

Apple vuole prendersi anche lo streaming video

Nella nota di Jefferies’ Tim O’Shea per gli investitori si parla del fatto che, se Apple riuscisse a toccare i 250 milioni di utenti nel 2023, il servizio di streaming rappresenterebbe comunque solo il 5% dei ricavi per quell’anno. Tutto questo ipotizzando un costo mensile dell’abbonamento di 15$ (un po’ di più dell’abbonamento di fascia alta di Netflix) ed una divisione 30%-70% dei ricavi per contenuti di terze parti.

apple airplay hbo

Se si pensa chee Netflix, il player più grosso del settore e in attività da più di 10 anni, ha solo 139 milioni di iscritti, l’obiettivo di Apple sembra quasi irrealizzabile in meno di 5 anni, considerando anche il fatto che probabilmente il servizio sarà disponibile solo attraverso l’hardware dell’aziendaApple attualmente sta spendendo solo una frazione rispetto a Netflix in contenuti originale e serie TV, e la richiesta del 30% dei ricavi potrebbe allontanare studio televisivi e produttori dal collaborare con il nuovo servizio.

O’Shea si è comunque dimostrato positivo per quanto riguarda i servizi ad abbonamento in generale, dicendo che si tratta di un settore “grande, vero e in crescita“. Un’affermazione sicuramente vera, ma che vede una forte competizione non solo da compagnie già attive, come Netflix, Amazon Prime VideoHulu, ma anche da altri player emergenti, come Disney+NBCUniversal. Vedremo se Apple sarà in grado di crearsi il suo spazio in questo ambiente, differenziando le sue fonti di ricavo e compensando il calo delle vendite dei suo prodotti hardware.

Fonte
appleinsider
Tags

Giovanni Natalini

Chi mi conosce mi definisce come una persona 'entusiasta' e 'appassionata': scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi. A tempo perso, sto finendo una laurea magistrale in Ingegneria Elettronica.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker