fbpx
FeaturedNewsTech

Apple e il flop di vendite: tutta colpa delle batterie?

Annunciati tagli al personale ma i team dedicati all'AI non si toccano

Non sono state delle ottime vacanze per Apple: secondo un report di Bloomberg la casa di Cupertino ridurrà le assunzioni per alcune divisioni dopo il calo di vendite per gli iPhone nelle passate festività. I licenziamenti sarebbero ancora lontani, come anche i veri e propri blocchi alle assunzioni, tuttavia i fatti indicano un periodo di instabilità finanziaria, il tutto pochi mesi dopo la valutazione record della compagnia per oltre 1000 miliardi di dollari.
apple inviti

L’annuncio di Tim Cook

L’amministratore delegato di Apple Tim Cook ha recentemente divulgato la notizia in un meeting: le assunzioni rallenteranno. Ancora nessuna informazione per quanto riguarda quale reparto verrà colpito, sicuramente il team dedicato all’intelligenza artificiale continuerà ad espandere il suo organico. Altri movimenti per quanto riguarda i team del marketing e quelli legati ad altri progetti.

Cook afferma anche che l’importanza di una divisione all’interno di Apple è data dal tasso di assunzione. La compagnia ha assunto circa 9.000 persone nell’ultimo anno fiscale per un totale di circa 132.000 impiegati. Andando ad analizzare i gli anni precedenti le assunzioni sono sempre aumentate.

assunzioni apple

Tutta colpa delle batterie

Novità anche per quanto riguarda le batterie: “più persone del previsto hanno sostituito le batterie dei loro iPhone“. Giusto due settimane fa Tim Cook ha avvisato gli investitori che i guadagni del primo quadrimestre sarebbero stati più bassi del previsto. Dopo il programma per la sostituzione delle batterie “agevolato” lanciato nel dicembre 2017, molti clienti hanno optato per la sostituzione delle batterie anziché l’acquisto di un nuovo iPhone.

Una fluttuazione del mercato prevista? Tim Cook considera la sostituzione delle batterie un fattore determinante per il calo delle vendite. Solo di recente è stato diffuso il numero delle batterie sostituite: ben 11 milioni. Grandi numeri anche per la componente più soggetta ad usura naturale negli smartphone. Ci aspettiamo altre strategie per il futuro e soprattutto curiose novità tecnologiche che faranno schizzare alle stelle le vendite.

Fonte
theverge.com
Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker