fbpx
NewsTech

Anche Microsoft nel mirino degli hacker

Microsoft rientra tra le società vittime della campagna di hacking più grande della storia degli Stati Uniti

Ancora attacchi della campagna di hacking ad alcune delle agenzie governative degli Stati Uniti. Questa volta è Microsoft ad essere finita nel mirino degli hacker russi. In queste ore, la compagnia ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti al riguardo, che permettono di capire meglio quanto siano diffusi gli attacchi informatici. Grazie all’utilizzo di Windows e del suo software antivirus Defender da parte di compagnie e agenzie internazionali, Microsoft è riuscita a stimare la penetrazione degli hacker nei sistemi delle compagnie.

A quanto pare, Orion, un software per la gestione delle reti che viene utilizzato dalla stessa società di Bill Gates, è la causa di tutto. Anzi, secondo Reuters, alcuni dei prodotti di Microsoft sarebbero serviti agli hacker per diffondere e facilitare gli attacchi degli ultimi giorni. In un post pubblicato giovedì sera da Brad Smith, Presidente della società, si afferma che oltre 40 organizzazioni sono state attaccate duramente. Di queste l’80% è localizzato negli Stati Uniti, ma sono stati colpiti anche Belgio, Canada, Israele, Messico, Spagna, Emirati Arabi Uniti e il Regno Unito.

Microsoft hacker world map
Credits: Microsoft

Microsoft vittima degli hacker russi

Stando a quanto riferito da Microsoft, i cyberattacchi dell’ultimo anno avrebbero preso di mira principalmente le agenzie governative. Ma gli hacker non hanno avuto pietà neppure per le compagnie che hanno stipulato accordi con i governi internazionali, oppure per le società di tecnologia e informazione. Come anticipato, tutto sarebbe cominciato da Orion e da SolarWinds, la società che detiene il software e che vanta agenzie governative statunitensi e importanti aziende tra i principali clienti.

A marzo di quest’anno, gli hacker sono riusciti ad inviare aggiornamenti “avvelenati” a tutti i clienti che utilizzano il software Orion. Stando a quanto riferito dalla compagnia, ben 33000 clienti hanno scaricato l’aggiornamento, ma il numero effettivo delle vittime dovrebbe essere inferiore alle 18000. In realtà, non sappiamo ancora con precisione i nomi di tutte le compagnie hackerate, anche se possiamo menzionare tra le vittime la società di cybersecurity FireEye e il Dipartimento degli Stati Uniti del Commercio e dell’Energia.

E ora è toccato anche a Microsoft. In una nota pubblicata da una giornalista del New York Times su Twitter, il Presidente della compagnia ha cercato di tranquillizzare il suo pubblico: “Vogliamo rassicurare i nostri clienti che non abbiamo identificato alcuna vulnerabilità nei prodotti o servizi cloud Microsoft nel corso delle indagini“. A quanto pare, la dichiarazione di Reuters che vede i software della compagnia implicati nell’attacco sarebbe falso.

https://twitter.com/nicoleperlroth/status/1339723696458461184

La vicenda sembra ancora poco chiara. Anche se i media americani stanno attribuendo la paternità degli attacchi di hacking al gruppo APT29 «Cozy Bear», sostenuto dallo stesso Governo Russo. Per il momento, la questione non è ancora stata trattata dal Presidente uscente Donald Trump, anche se Joe Biden ha le idee molto chiare al riguardo. La sicurezza informatica sembra essere una priorità assoluta per il nuovo Presidente: “Dobbiamo in primo luogo dissuadere i nostri avversari dall’intraprendere attacchi informatici significativi. Lo faremo imponendo sanzioni ai responsabili di tali attacchi, anche in coordinamento con i nostri alleati“. Ma questo basterà a fermare gli attacchi informatici alle compagnie più solide del mondo?

Offerta
Microsoft Surface GO 2 Tablet, 10.5'', 4 GB RAM, 64 GB SSD,...
  • Schermo PixelSense da 10.5" con risoluzione di 1920 x 1280, multitocco a 10 punti e input penna
  • Abilitato per Windows Hello
  • Durata della batteria fino a 10 ore di autonomia
Offerta
Microsoft Surface Pro 7, Core i5, RAM 8 GB, SSD 128 GB,...
  • Ovunque ti trovi, il surface pro 7 facilita le tue attività di gioco e lavoro
  • Dotato dell'ultimo processore intel core di ottava generazione e di una batteria che dura tutto il giorno
  • Hai la possibilità di scegliere tra 2 colori, platino o nero brillante

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button