fbpx
Cina scansione viso

Cina, richiesta la scansione del viso per usare il cellulare


Come riportato dalla BBC, il controllo del governo cinese sulla vita digitale dei suoi cittadini oggi è aumentato ancora: la Cina ha infatti imposto che chiunque voglia sottoscrivere un nuovo piano dati o prendersi un nuovo cellulare debba sottoporre una scansione del viso come prova della propria identità. Se già prima era richiesto l’utilizzo del proprio documento d’identità, questa nuova regola, giustificata come una misura anti-frode, renderà più difficile usare il telefono in maniera anonima.

La scansione dei viso obbligatoria in Cina

Non è la prima volta che la Cina utilizza la tecnologia per ottenere una scansione del viso dei suoi cittadini: già ora, con la rete di telecamere di videosorveglianza, il governo segue e controlla i suoi cittadini, ed in particolare alcune delle minoranze etniche del paese.

Questa nuova regola, quindi, oltre a rendere più difficile l’utilizzo anonimo del cellulare, fornirà probabilmente nuovi dati per i database governativi. E se anche ci si volesse fidare dell’utilizzo governativo di queste informazioni sensibili, l’accumulo di questi dati rappresenta un occasione ghiotta per hacker cyber-criminali.

Ovviamente la notizia ha generato malcontento, sia sui social che attraverso azioni legali contro le aziende che renderanno questa pratica obbligatoria. Ma sembra improbabile che il governo ascolti queste proteste, visto quanto ritiene prioritaria l’acquisizione di questi dati.

[amazon_link asins=’B0763LXRGP,B07HSSRF26,B07VQTDCYS’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3d8b47b1-a0fa-4198-b8f3-2b3b70a8f1cd’]

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
10
Rabbia
Confusione Confusione
7
Confusione
Felicità Felicità
3
Felicità
Amore Amore
9
Amore
Paura Paura
6
Paura
Tristezza Tristezza
5
Tristezza
Wow Wow
4
Wow
WTF WTF
10
WTF
Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link