FeaturedMotoriNews

CityScoot per la prima volta in Italia: scooter sharing a Milano

Il servizio francese di scooter sharing arriva adesso a Milano e prossimamente a Roma

Cityscoot, la start-up francese di scooter sharing a flusso libero ed emissioni zero, ha finalmente attivato il proprio servizio nella città di Milano: l’annuncio è arrivato nel corso di una conferenza stampa presenziata da Marco Granelli, Assessore a Mobilità e Ambiente del Comune di Milano.

I numeri di Cityscoot

La conferenza stampa di CityScoot a Milano

Fondata nel 2014 dal CEO Bertrand Fleurose, Cityscoot conta oggi 220 dipendenti in Francia e 30 in Italia. Il servizio si è rapidamente esteso da Parigi a Nizza, coinvolgendo un vastissimo numero di utenti. L’azienda possiede al momento 4.500 scooter, di cui 500 nella città di Milano. Pochi? Niente panico: sono destinati a raddoppiare.Il servizio in estate verrà attivato anche a Roma e nel corso del 2019 l’espansione di Cityscoot porterà all’assunzione di circa 180 nuovi dipendenti.

Di seguito quanto dichiarato da Gianni Galluccio, General Manager di Cityscoot Italia“Cityscoot vede nel trasporto a ‘zero emissioni’e ‘zero rumore’ il futuro della mobilità; per questo siamo orgogliosi di portare i nostri scooter a Milano, città da sempre all’ avanguardia in questo settore. Con un’offerta interamente elettrica, dagli scooter ai veicoli per la manutenzione e la ricarica delle batterie, vogliamo diventare il servizio di sharing mobility sostenibile più amato dai cittadini. E presto espanderemo la ‘Zona Cityscoot’ per garantire migliore copertura e accessibilità a tutte le aree metropolitane. Inoltre, stiamo già lavorando per espandere il servizio anche ad altre città italiane.”

Aspetti assicurativi del servizio

Finanziato da LeasePlan, leader globale nella gestione della flotta e della mobilità dei conducenti, Cityscoot ha deciso di affidarsi ad Allianz S.p. A., leader mondiale assicurativo-finanziario, per gli aspetti assicurativi del servizio.

Come sottolineato da Leonardo Felician, Head of Insurance Products P&C di Allianz S.p.A. , durante tutta la durata del noleggio degli scooter saranno garantite soluzioni a favore dell’ambiente, al fine di salvaguardarlo, ascoltando così la richiesta della comunità. Il servizio è volto principalmente ad incentivare l’economia della condivisione: Cityscoot assicura di adempiere a questo compito con un prodotto elettrico assicurato all risk. Infatti, Allianz ha previsto una copertura completa e globale, comprendente RC auto, garanzie incendio, atti vandalici e furto, eventi naturali ed infortuni al conducente.

Interessante innovazione: Cityscoot ha annunciato una collaborazione con il M.C. Motofalchi della Polizia Locale di Milano, che riserverà una lezione gratuita con istruttori per tutti gli utenti più inesperti alla guida.

Modalità di noleggio e costi

Il noleggio degli scooter è sempre disponibile: 7 giorni a settimana e 24 ore su 24. Gli scooter possono muoversi liberamente per la città, purché vengano sempre riportati all’interno della Zona Cityscoot, comprendente i luoghi evidenziati nella mappa consultabile presso il loro sito, e parcheggiate nella zona adibita ai veicoli a due ruote.

È possibile prenotare il servizio direttamente tramite App CityScoot, disponibile sia per Android che iPhone. In questo modo si localizza lo scooter più vicino e si blocca gratuitamente per 10 minuti: giusto il tempo necessario per raggiungerlo. Per apprestarsi all’utilizzo l’utente dovrà inserire un codice a 4 cifre, ricevuto al momento della conferma della prenotazione, sul tastierino analogico dello scooter, avviando così il noleggio.

Il servizio, disponibile per i maggiorenni dotati di patente di guida, non richiede alcun tipo di abbonamento: il pagamento sarà basato soltanto sul minutaggio del reale utilizzo. La tariffa base CityMoover parte da un costo di 0,29 euro al minuto, passando per un pacchetto completo, il CityRider, del costo complessivo di 22 euro per 100 minuti di viaggio. Esiste altresì un programma fedeltà per i clienti più affezionati: questi potranno accumulare  nell’app minuti gratuiti accreditati poi a partire dal mese successivo.

cityscoot

Infine, Cityscoot ribadisce la natura completamente elettrica del suo servizio: oltre agli scooter, anche i furgoni che si occuperanno della loro manutenzione. Infatti, ogni qualvolta si presenterà la necessità di ricaricare la batteria, l’utente non dovrà far altro che lasciare il mezzo in un’area di parcheggio: prontamente il team interverrà in modo rapido ed efficace.

Tags

Valeria Schifano

Passo le mie giornate a leggere e scrivere. Vivo in costante simbiosi col mio smartphone, o meglio con quello di turno: è a tutti gli effetti un'appendice del mio corpo. Nulla sfugge all'occhio attento della mia fotocamera: amo scattare. Sì, specialmente il cibo.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker