fbpx
AttualitàMusica

David Gilmour dei Pink Floyd ai soldati russi: “Basta di uccidere i vostri fratelli”

Anche David Gilmour si unisce al coro degli artisti che stanno protestando contro l’invasione Ucraina da parte dell’esercito di Vladimir Putin.

David Gilmour: “Non ci saranno vincitori alla fine di questa guerra tra Russia e Ucraina”

L’ex chitarrista e cantante dei Pink Floyd, David Gilmour, ha esortato i soldati russi a cessare l’invasione in Ucraina. L’artista ha condannato fortemente Vladimir Putin che proprio una settimana fa ha deciso di invadere lo stato ucraino.

“Soldati russi, smettetela di uccidere i vostri fratelli. Non ci saranno vincitori alla fine di questo conflitto. Mia nuora è ucraina e le miei nipoti hanno il diritto di visitare quella bellissima terra. Bisogna fermare Putin prima che sia tutto distrutto. Deve andare via”.

Nel suo post, Gilmour, ha allegato anche “In Any Tongue”, una canzone da Rattle That Lock, suo album solista del 2015 . Il brano – il cui testo è stato scritto insieme alla moglie Polly Sampson – contiene un forte messaggio contro la guerra, descrivendo la morte di giovani soldati in conflitto. Un tema per niente sconosciuto alla discografia dei Pink Floyd: basti pensare a “Us and them” del celebre disco The Dark Side of The Moon, in cui il testo dipinge uomini in prima linea morire e generali giocare con le mappe. Oppure l’intero album The Wall, scritto autobiograficamente dal bassista e cantante Roger Waters, che ad Anzio, durante la seconda guerra mondiale, perse suo padre. Sebbene questi due esempi appartengano al periodo Watersiano dei Pink Floyd, segnaliamo anche On The Turning Away, brano scritto proprio da David Gilmour e contenuto in A momentary Lapse of Reason. Anche in questo caso il testo invita a non voltarsi davanti alle atrocità degli esseri umani nei confronti dei suoi simili.

Sono numerosi gli artisti che in queste ore stanno condannando l’operato di Putin. Nel frattempo, Green Day, Yungblud, Louis Tomlinson, Franz Ferdinand, Iggy Pop, Nick Cave e Maneskin hanno tutti cancellato i propri concerti in programma in Russia.

Rattle That Lock
  • Rattle
  • Gilmour, David
  • That

Leggi anche: La proposta de La Rappresentante di Lista: un concerto di raccolta fondi per l’Ucraina

Marco Brunasso

Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 29 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button