fbpx
SoftwareTech

Facebook cambia (di nuovo) le impostazioni della privacy

Il social sparge in tanti sotto menù le impostazioni per proteggere i vostri dati

Facebook cambia nuovamente le impostazioni della privacy sulla sua app, spargendoli all’interno di sei categorie diverse. L’azienda dice che lo ha fatto per rendere più naturale la consultazione delle impostazioni ma molti critici pensano che questi cambiamenti rendano più complesso accedere alla protezione dei dati. Tuttavia, l’azienda ha reso più prominente lo strumento “Privacy Checkup“.

Facebook disaggrega le impostazioni della privacy sull’app

Nel 2018 Facebook aveva ridisegnato le impostazioni della privacy, rendendo “più semplici da trovare”. E in quell’occasione aveva spiegato che: “Invece di avere impostazioni sparse in più quasi 20 diverse schermate, ora sono tutte raggiungibili da un solo luogo“.

facebook equilibrio fake news-min

Oggi invece, tre anni dopo, ha cambiato completamente l’approccio. “Le impostazioni ora sono raggruppate in sei ampie categorie, ognuna con diverse impostazioni relative. Account, Preferenze, Audience e Visibilità, Permessi, Le tue informazioni e Standard della Comunità e Policy legali […]. Abbiamo disaggregato la categoria Impostazioni per la Privacy e abbiamo spostato le impostazioni contenute in quella sessione in altre categorie”.

Come forse i nomi delle categorie hanno suggerito, potete trovare le impostazioni per proteggere i vostri dati in tutte le categorie. Ognuno ha il suo tasto per l’attivazione e potrebbe volerci un po’ per navigare tutti i sottomenu. Facebook ha comunicato di aver “rinominato le impostazioni per aderire meglio ai modelli mentali delle persone”. Ma sembra difficile capire quale modello mentale sia più comodo ed efficace di riunire tutte le impostazioni sui dati in un’unica sezione.

Sebbene questa decisione stia facendo discutere gli esperti, va segnalato che Facebook ha reso lo strumento “Privacy Checkup” più prominente nella propria pagina. Ma consigliamo comunque di prendervi un po’ di tempo per controllare i singoli menu per configurare il vostro account quando avrete scaricato l’aggiornamento. Anche se le vostre preferenze restano invariate con il passaggio al nuovo menu, un controllo extra non fa mai male. Specie quando si parla di privacy.

OffertaBestseller No. 1
Apple iPhone 12 (128GB) - Azzurro
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Source
TechCrunch

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button