fbpx
AttualitàCulturaSpettacoli

Fear Street: la trilogia horror di Netflix da gustare tutta d’un fiato

Netflix è diventata famosa per la sua strategia di binging, vale a dire rilasciare tutti gli episodi di una serie nello stesso momento. Ma ha senso proporre questa strategia anche per il cinema? Beh a quanto pare la trilogia horror Fear Street, produzione originale Netflix, seguirà questo schema di pubblicazione.

Fear Street: ha senso rilasciare film in formato binging?

Non c’è dubbio alcuno che Netflix abbia rivoluzionato la fruizione della serialità televisiva. Mentre in passato, con i palinsesti tv, una stagione veniva rilasciata con un massimo di due episodi a settimana, Netflix ha introdotto il binging. Questa è la formula per la quale gli episodi sono rilasciati in simultanea, tutto in una volta. Sta quindi agli utenti scegliere in che modo fruire dei contenuti rilasciati. Nonostante questa metodologia abbia fatto tendenza, un’altra piattaforma sembra voler ritornare al vecchio format: Disney Plus. Quest’ultima infatti, almeno per le sue produzioni originali come Loki o The Mandalorian, rilascia gli episodi su base settimanale. I due sistemi sono entrambi vantaggiosi per motivi diversi. Infatti, mentre il binging offre ai fan ciò che vogliono immediatamente, le uscite settimanali permettono di creare aspettative e interesse per le serie.

Ma cosa accadrebbe se il sistema binging fosse applicato anche al cinema? In realtà sta per accadere, con la nuova trilogia horror Fear Street.

Dopo il primo episodio si attendono i successivi due

Fear Street rappresenta qualcosa di nuovo in questo senso, unendo il concetto di binging e quello di uscita settimanale. Questo è il tipo di esperimento che potrebbe funzionare davvero solo nel mondo dello streaming. Dopo il debutto della prima parte il 2 luglio, seguiranno la seconda e la terza il 9 e il 16 luglio. Le uscite sono abbastanza vicine, così da non dimenticare gli episodi precedenti, ma si estendono anche in modo che la trilogia possa prolungare il proprio hype.

Come per tutti gli esperimenti, non è chiaro se questo si tratta di un evento una tantum o dell’inizio di una nuova tendenza. C’è da dire che i film richiedono costi molto elevati, e ragionare in termini di trilogie è un qualcosa di molto ambizioso. Possiamo quindi presupporre che difficilmente vedremo i film Marvel o di 007 in questo formato, per via dei grandi investimenti in gioco. Tuttavia per i film di genere a basso budget, come gli horror, questo modus operandi potrebbe essere applicabile. Nel caso specifico di Fear Street, la strategia di rilascio migliora effettivamente l’esperienza visiva, una nuova tecnica per ridare vita ad un vecchio genere.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button