fbpx
AutoElettricoMotoriNews

Ferrari Testa Rossa J: il giocattolo più costoso del mondo

Un piccolo gioiello in scala da 93.000 euro: è elettrica, fatta a mano ma non per la strada

Quella che state vedendo è a tuttli gli effetti la Ferrari più piccola del mondo. La Casa di Maranello si è infatti affidata allo specialista di auto minuscole The Little Car Company per realizzare la piccolissima Ferrari Testa Rossa J. Si tratta di una replica in miniatura della mitica Ferrari 250 Testa Rossa del 1957, ed è realizzata a mano con l’aiuto del Centro Stile Ferrari e Ferrari Classiche. Guidabile da 14 anni, è elettrica e non può essere guidata su strade pubbliche. Il prezzo, però, è da vero Cavallino: si parte da 93.000 euro. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sull’auto più piccola di cui abbiamo mai parlato qui su techprincess.

Un omaggio alla leggendaria Ferrari Testa Rossa, vincitrice a Le Mans nel 1957

Prima di conoscere la nuova, minuscola Ferrari è importante capire a chi si ispira in tutto e per tutto la piccola Testa Rossa J. La sua musa è una delle più importanti Ferrari di tutti i tempi, la 250 Testa Rossa. Nata nel 1957, era la punta di diamante della Casa di Maranello nelle competizioni a ruote coperte, nella categoria Sport Prototipi. Al fianco dei successi in Formula 1 che stavano arrivando per il Cavallino, la scuderia di Enzo Ferrari si cimentava, con gran successo, anche nelle mitiche gare di durata come la 1000 km del Nurburgring, la 12 Ore di Sebring o la celeberrima 24 Ore di Le Mans.

Ferrari Testa Rossa J 250

Il nome di quest’auto, 250 Testa Rossa, si riferisce alla meccanica: 250 indica la cilindrata di 2.5 litri del suo motore V12, capace di circa 300 CV. E Testa Rossa? Ovviamente non si riferisce al colore dei capelli del pilota, quanto alla colorazione rossa dei coperchi delle valvole, che erano appunto verniciati di colore rosso Ferrari. Affusolata, potente e affidabile, la 250 Testa Rossa aveva solo un obiettivo: abbattere il dominio della leggera e agile Jaguar D-Type, vincitrice per tre volte consecutive della 24 Ore di Le Mans.

Ferrari Testa rossa J 250 racing

Nonostante la D-Type avesse un importante vantaggio a livello meccanico, con l’adozione degli innovativi freni a disco, la 250 Testa Rossa compensava la minore efficienza in frenata dei suoi freni a tamburo con un V12 potentissimo, che la fecero brillare per diversi anni, a cavallo tra gli anni ’50 e ’60. La 250 Testa Rossa vinse infatti tre 24 Ore di Le Mans nel 1958, 1960 e 1961, e la sua erede, la 330 Testa Rossa, vinse anche nel 1962. Si tratta quindi della Ferrari più titolata a Le Mans, capace di vincere anche tre Mondiali Sport Prototipi nel 1958, 1959 e 1960.

Ferrari Testa Rossa J è in scala 1:4 (circa), ma è curatissima: estetica e telaio realizzate proprio da Ferrari

Ma come si è arrivati dalla Ferrari 250 Testa Rossa alla piccola Testa Rossa J? Il merito è della società che si è occupata della realizzazione di questa piccola opera d’arte, la The Little Car Company. Questa società inglese, con sede a Bicester, è specializzata nella realizzazione di piccoli gioielli guidabili fin dai 14 anni, di cui la nostra nuova Ferrari Testa Rossa J è solo l’ultima arrivata. Tra la mini-Bugatti Type 35 Baby e la piccola Aston Martin DB5 Junior, i ragazzi della Little Car Company sanno come realizzare dei piccoli gioielli in scala.

Ferrari Testa Rossa J confronto

Ed infatti anche la nostra piccola Ferrari Testa Rossa J è un’auto realizzata in scala: la Casa dichiara che si tratta di una “vettura in scala al 75%”, ovvero approssimativamente una scala 1:4. Questa nostra uguaglianza matematica non è però corretta. In realtà infatti la Casa non si sbilancia a dare un esatto valore proporzionale, poiché le proporzioni sono differenti: la lunghezza, ad esempio, è di 3,1 metri, solo un metro più corta dell’originale. La realtà è che Little Car Company ha lavorato a stretto contatto con due divisioni di Ferrari, il Centro Stile Ferrari e il reparto Ferrari Classiche, per realizzare queste mini-auto. Ferrari Classiche ha infatti fornito gli inestimabili disegni tecnici originali, scannerizzati e studiati per riprendere la stessa base meccanica dell’originale.

Ferrari Testa Rossa J ferrari classiche

E il Centro Stile ha lavorato duramente per realizzare una linea che avesse le stesse proporzioni e lo stesso colpo d’occhio dell’originale. Per riuscire a riprodurre la 250 Testa Rossa al meglio, la carrozzeria di Ferrari Testa Rossa J è realizzata interamente in alluminio battuto a mano, come fece Scaglietti nel 1957 con la vettura originale. In più, la vernice è la stessa usata sulle attuali Ferrari stradali, come anche lo scudetto anteriore.

E la meccanica? Ferrari Testa Rossa J è elettrica: fino a 60 km/h, freni a disco e 90 km di autonomia

A livello meccanico, poi, sia The Little Car Company che Ferrari desideravano riuscire a riportare l’handling e la meccanica di 250 Testa Rossa sulla piccola “Junior”. Per farlo, sono stati di nuovo necessari i disegni originali dell’auto del 1957. Da quelli, i tecnici inglesi e italiani hanno realizzato un telaio tubolare in acciaio identico a quello d’origine (seppur, ovviamente, in piccolo). Questo però è stato ulteriormente irrigidito, soprattutto lateralmente, per massimizzare la sicurezza in caso di incidenti. Lo schema sospensivo è stato ricreato alla perfezione, con l’anteriore a quadrilateri trasversali e il posteriore a ponte rigido. Anche lo sterzo ha la stessa rapportatura dell’originale, restituendo quindi un comportamento dinamico identico a quello dell’originale 250 Testa Rossa da corsa, solo… in piccolo.

Ferrari testa rossa j copertina

C’è stato però spazio per una bella miglioria, ovvero l’arrivo dei freni a disco, e ci sono poi altre componenti moderne. Per cominciare, i pedali sono presi direttamente dalla F8 Tributo, mentre le gomme sono state realizzate su misura da Pirelli per calzare i piccolissimi cerchi da 12 pollici. In più, molle e ammortizzatori sono stati realizzati su misura da Bilstein, ma non solo. La messa a punto delle sospensioni è stato realizzato dagli stessi collaudatori Ferrari che testano le vetture stradali. Penso che i giorni di lavoro sulla Testa Rossa J siano stati i più divertenti degli ultimi anni per loro…

Ovviamente, però, non troviamo in scala un piccolo 750 cm3 V12 a benzina sotto il cofano della Ferrari Testa Rossa J. Com’è facile immaginare, la piccola Ferrarina è dotata di un motore elettrico posteriore, della potenza di circa 6 CV. La trazione quindi è ovviamente posteriore, come l’originale, mentre sotto al cofano anteriore trovano posto tre batterie che garantiscono 30 km di autonomia ciascuna, per un massimo di 90 km con una carica. L’auto non è omologata per l’utilizzo su strada pubblica, e si può guidare fin dai 14 anni. Le prestazioni? Ovviamente i 280 km/h della 250 Testa Rossa originale sono lontani, ma c’è una vera sorpresa nell’abitacolo.

Ferrari testa rossa J interni

Sedendosi a bordo si trova infatti un Manettino, lo stesso delle Ferrari stradali, che permette di scegliere 4 modalità di guida. La più “soft” è la “Novice Mode”, “Modalità Novellino”, che limita la potenza a 1,6 CV e la velocità massima a 20 km/h. Dalla Confort Mode si hanno a disposizione tutti i 6 CV, con una velocità massima di 45 km/h. Per scatenare tutte la potenza della Testa Rossa J ci sono poi la Sport e la Race Mode, con velocità massima superiore a 60 km/h. E si: possono guidarla anche gli adulti.

Una cura ai dettagli maniacale: Ferrari Testa Rossa J è disponibile con cerchi Borrani, volante Nardi e molto altro

Potremmo concludere qui la nostra disamina di questo piccolo gioiello e già avrete l’idea di un oggetto realizzato con cura maniacale. Ma fidatevi, non avete ancora visto fin dove il progetto si è spinto. Insieme, Ferrari e The Little Car Company hanno realizzato un gioiellino curato nei minimi dettagli, con un livello di attenzione e di personalizzazione impensabile.

Per cominciare, il cruscotto è lo stesso della Testa Rossa del ’57, mentre i rivestimenti sono gli stessi delle Ferrari di serie, dalla pelle agli inserti a richiesta. Il volante invece è un meraviglioso Nardi in legno, davvero minuscolo. Per garantire un accesso comodo anche ai più grandi, poi, Ferrari ha realizzato il più piccolo sistema di sgancio rapido del volante della sua storia.

Ferrari Testa Rossa J posteriore

Ma non è finita qui. Si può scegliere il colore della propria Testa Rossa J tra 14 livree storiche, 53 colorazioni del catalogo ufficiale Ferrari o anche realizzare una livrea personalizzata. Infine, il pezzo forte sono i cerchi. Come detto prima, siamo di fronte a cerchi da 12 pollici che replicano il look di quelli originali a raggi della Testa Rossa. Se volete il top, però, potete scegliere di far realizzare i piccoli cerchi della vostra auto dal più grande specialista di cerchi a raggi del mondo, l’italiano Borrani. Se non è attenzione al dettaglio questa…

Ma quanto costa questa piccola, enorme auto? Si parte da 93.000 euro e ci saranno 299 esemplari

Dopo aver letto tutto questo, sono sicuro che vi aspetterete un prezzo da capogiro, e non avreste torto. La Ferrari Testa Rossa J realizzata dagli specialisti di The Little Car Company costa infatti la bellezza di 93.000 euro. Un prezzo che però rappresenta solo la base di partenza. Tra pelli pregiate, cerchi Borrani e vernici speciali, superare la soglia dei 100.000 euro non dovrebbe essere per nulla difficile. Un prezzo folle? Di certo, non è una di quelle piccole macchinine che si regala ai bambini appassionati a Natale. Si tratta di un oggetto da collezione, destinato a giovani ricchi o a collezionisti che vogliono aggiungere alla propria collezione di Ferrari una piccola gemma.

E poi, se si guarda il prezzo di una vera 250 Testa Rossa che ormai ha superato i 40 milioni di dollari, i circa 100.000 euro per la sua piccola cornucopia sembrano quasi un affare. Se siete interessati a questo incredibile mezzo e avete le disponibilità economiche e di spazio per godervelo, fate presto. Saranno prodotte infatti solo 299 Testa Rossa J, e difficilmente potremo vederne una dal vivo. Sognare però non costa nulla, vero? Riempitici gli occhi con questo piccolo gioiello, ci è venuta una piccola curiosità: quale sarebbe l’auto che fareste realizzare in versione “ridotta” dagli specialisti di The Little Car Company? Un’altra supercar da capogiro o un’auto più “umana”? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti!

Offerta
LEGO Speed Champions Ferrari F8 Tributo, Giocattolo Is...
  • Set di gioco con una Ferrari F8 Tributo dettagliata; include il kit costruibile di un auto e 1 minifigure di un pilota...
  • L'occasione di costruire una replica di una velocissima Ferrari F8 Tributo; i bambini potranno esporla in casa o usarla...
  • Kit di modello di auto da 275 pezzi per bambini e bambine dagli 8 anni in su
Lego 10248 Creator Kit F40 Expert Ferrari (1158 Pezzi)
  • Presenta una matrice di dati muratura, compresa una cerniera, ventilato portellone posteriore, dettagliata twin-turbo,...
  • Altre caratteristiche includono fari a scomparsa, maniglie cablate, elemento parabrezza con stampate montanti, volante...
  • combinazione di colori Racing-rosso

Qui puoi trovare i nostri ultimi articoli sul mondo Ferrari!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button