fbpx
Tech

Huawei annuncia HarmonyOS, il suo sistema operativo

Oltre 100 i prodotti dell'azienda che lo supporteranno nel breve periodo

Dopo tante voci, è arrivato l’annuncio ufficiale. Huawei ha appena presentato in Cina una gamma di nuovi prodotti che si basano su HarmonyOS 2, il sistema operativo sviluppato dall’azienda. Saranno oltre 100 i prodotti che lo supporteranno entro le prossime settimane.

HarmonyOS, per un ecosistema Huawei interconnesso

Questo nuovo progetto prende un approccio differente rispetto a quanto fatto in passato. Quando i principali sistemi operativi mobile sono nati, l’obiettivo era creare un software che potesse supportare al meglio il device in sé. Ora però lo scenario si è evoluto ed è importante avere una prospettiva più ampia. Nell’era dell’Internet of Things, il fattore più importante è l’ecosistema.

Questo è ciò che permetterà di avere una esperienza utente più completa. Partendo con l’idea di costruire un ambiente perfettamente integrato si potrà rendere tutto più comodo, fluido e sicuro. Il risultato che Huawei punta a raggiungere con HarmonyOS è dare vita a una sorta di ‘super-dispositivo’, che supporti ogni necessità degli utilizzatori.

Flessibile e intuitivo, questo nuovo sistema operativo promette di sfruttare in maniera smart le potenzialità di ciascun device. Sarà quindi ancora più semplice farli comunicare fra loro, proponendo fin da subito un’esperienza utente che sarà ancora più integrata e connessa.

Richard Yu, Executive Director e CEO di Huawei Consumer Business Group, ha dichiarato:

Tutti per uno, uno per tutti, per fare una citazione famosa. Viviamo in un mondo in cui tutto è smart e interconnesso,nessuno è un’isola. L’arrivo del nostro HarmonyOS e il lancio di alcuni nuoviprodotti basati su questo sistema operativo rivoluzionario è un ulteriore passo avanti per offrire la migliore esperienza-utente possibile, orientata al futuro”.

Con HarmonyOS arriva un’esperienza interconnessa per Huawei

huawei harmonyos sistema operativo annuncio

Quello che il sistema operativo facilita enormemente è l’interazione fra dispositivi. La presenza di un nuovo pannello di controllo facilita le connessioni, rendendolo semplici e intuitive. Le applicazioni, grazie al nuovo Multi-device Task Center potranno funzionare su più device senza bisogno di installarle su ciascuno.

Il sistema HarmonyOS di Huawei permette inoltre di tenere più facilmente le applicazioni aperte in background. Questo rende semplicissimo tornare all’ultima azione su una app già aperta e attiva, ottimizzando comunque la durata della batteria.

Un occhio poi è sempre sulla sicurezza e la privacy. Testi rigorosi per le diverse applicazioni e funzioni permettono che l’esperienza utente all’interno di questo ecosistema resti sempre sicura oltre che funzionale. L’autenticazione collaborativa multi-dispositivo garantirà una funzione di sblocco particolarmente protettiva e al contempo semplice.

Su quali dispositivi sarà disponibile?

L’annuncio di oggi segna ufficialmente il debutto di HarmonyOS sui prodotti Huawei. Attualmente è disponibile su 16 device in Cina, fra cui le serie Mate 40, Mate 30, P40, Mate X2 e MatePad Pro. Nel corso del mese si apriranno le porte per l’aggiornamento a oltre 100 dispositivi ulteriori, fra smartphone, tablet e schermi intelligenti dell’azienda.

La presentazione di oggi non ha riguardato solamente il nuovo sistema operativo HarmonyOS, ma è stata anche un’occasione per mostrare al mondo diversi nuovi dispositivi di Huawei, molti dei quali nascono già con un occhio alla grande novità.

HUAWEI Watch 3, il primo smartwatch con HarmonyOS

huawei watch 3

Primi fra questi sono i device della nuova serie HUAWEI Watch 3. Questi orologi smart puntano a ridefinire il concetto di eleganza per questa categoria di prodotti. Occhio attento quindi al design tramite l’utilizzo di materiali premium e linee raffinate.

Al contempo però resta uno strumento altamente tecnologico, nonché il primo smartwatch a integrare il sistema Harmony OS. Particolarmente interessante è il nuovo sensore per la rilevazione della temperatura in maniera altamente precisa. Uno strumento che risulta particolarmente comodo in questo periodo.Il tutto restando completamente indipendente dalla connessione con uno smartphone grazie alla presenza di un eSIM. Inoltre sarà possibile comandarlo tramite una corona sul lato, che permette l’utilizzo in qualsiasi condizione climatica e con i guanti.

Sarà inoltre disponibile una versione Pro di questo prodotto. Questa, oltre a offrire materiali ancora più ricercati e uno schermo più grande, presenterà una bateria dalla durata ancora più longeva. Si va dai 5 giorni in modalità smart ai 21 in modalità ultra lunga, contro i rispettivamente 3 e 14 della versione base.

HUAWEI MatePad Pro

Oltre al nuovo smartwatch è stato presentato un tablet che si aggiunge all’offerta dell’azienda. Si tratta del HUAWEI MatePad Pro, che offre agli utenti un display OLED FullVieew da 12,6”. Questo unito al rapporto schermo/corpo del 90%, il più alto del mercato, permetterà un’esperienza di utilizzo ancora più confortevole.

Tramite il supporto offerto da HarmonyOS, può diventare un comodissimo strumento operativo se combinato con un PC. Grazie alle modalità Mirror ed Extend, questo tablet può fare sia da tavolo da disegno che da monitor, con una condivisione semplice di file da un device all’altro.

Insieme a esso arriverà anche la nuova HUAWEI M-Pencil, penna smart di seconda generazione. Si tratta di uno strumento ad alta precisione, comodissima per la rilevazione della scrittura a mano capace di distinguere fra 4.096 livelli differenti di forza, e una latenza ultra bassa.

HUAWEI MateView

huawei harmonyos sistema operativo annuncio

Un altro prodotto presentato oggi è HUAWEI MateView, primo monitor stand-alone della compagnia. Il suo pannello in formato 3:2 da 28,2” lo rende particolarmente comodo per l’operatività, offrendo più spazio su cui lavorare in maniera più ottimizzata. A ciò si aggiunge una calibrazione professionale per ottenere ottimi risultati nella resa e nell’ampiezza dei colori disponibili.

Particolarmente interessante nell’ottica di un’ecosistema integrato e semplice è la presenza di una connessione wireless oltre che via cavo. Questo permette di sfruttare la proiezione OneHop offerta dagli smartphone, avviando rapidamente la modalità desktop. Si potrà quindi essere più rapidamente operativi sullo schermo in maniera rapida e facile.

Dal punto di vista del design, HUAWEI MateView garantisce un eccezionale rapporto schermo-corpo del 94%. Non solo, ma la presenza di un supporto integrato semplice da regolare in altezza permette di integrarlo magnificamente in ogni scrivania.

Questo prodotto offre una HUAWEI Smart Bar nascosta, per presentare un’interfaccia tattile intuitiva ed elegante per i diversi controlli. Chiudono il pacchetto due altoparlanti frontali ad alta potenza, insieme a due microfoni che supportano algoritmi di riduzione del rumore incorporati.

HUAWEI MateView GT

huawei harmonyos sistema operativo annuncio

Sempre nella stessa linea, arriva anche un prodotto dedicato agli amanti del gaming. HUAWEI MateView GT è uno schermo curvo ultrawide, dotato di una innovativa SoundBar integrata. L’esperienza di gioco e intrattenimento sale a un livello superiore quindi.

Il display di questo device raggiunge i 34” in formato 21:9. Unito a un refresh rate da ben 165Hz questo display offrirà immagini fluide e chiare all’utente. La presenza poi di una funzione Dark Field Control permette di regolare la luminosità del display in scene buie o sovraesposte. Particolarmente apprezzabile per i giocatori è lo strumento Crosshair, che offrirà un mirino più comodo da usare nelle sfide sugli FPS.

La SoundBar integrata è un ottimo mix tra altoparlante e staffa di sostegno. Un elemento quindi che è di grande design (grazie agli effetti luminosi RGB) e di grande funzionalità. Ci sarà quindi un controllo semplice del volume e un suono di ottimo livello, per le proprie partite o visioni.

HUAWEI FreeBuds 4

huawei free buds 4

Infine, l’azienda ha presentato i suoi ultimi auricolari Bluetooth True Wireless Stereo HUAWEI FreeBuds 4. Si tratta di un passo in avanti rispetto al modello precedente, soprattutto nel campo della cancellazione del rumore. Sono infatti il primo set di auricolari open-fit a utilizzare la tecnologia di cancellazione del rumore a doppio microfono. Il livello raggiunto è quindi particolarmente elevato, da leader del settore.

In un’ottica di maggior comfort di utilizzo, presentano una tecnologia Adaptive Ear Matching. Grazie a essa pèossono rilevare la forma dell’orecchio e le condizioni di utilizzo. Così facendo la qualità del suono resta alta e costante in ogni condizione.

Da un punto di vista di batteria garantiscono 4 ore di riproduzione musicale continua con ANC spento. Grazie alla custodia di ricarica poi l’autonomia sale a ben 22 ore. Bastano poi solo 15 minuti di ricarica per riottenere energia sufficiente a 2,5 ore di riproduzione.

Anche in questo caso c’è stata grande attenzione al concetto di ecosistema. La connessione di questi auricolari è semplicissima e compatibile con due dispositivi in contemporanea. Non solo, ma basta un tocco per ritornare a uno degli ultimi dieci a cui sono stati collegati. Un altro modo per rendere la user experience ancora più fluida.

Per avere maggiori informazioni su questi e molti altri prodotti di Huawei, nonché sul nuovo sistema operativo HarmonyOS, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale dell’azienda.

HUAWEI FreeBuds 4i Auricolari True Wireless Bluetooth cuffie...
  • 【Cancellazione attiva e intelligente del rumore】I sensori di HUAWEI FreeBuds 4i rilevano e riducono attivamente il...
  • 【10 ore di riproduzione e ricarica rapida】HUAWEI FreeBuds 4i ha un'incredibile durata. Può riprodurre musica fino a...
  • 【Suono ad alta fedeltà】Il driver dinamico da 10 mm e il sensibile diaframma realizzato in polimero ti garantiscono...

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button