fbpx
LG V50 ThinQ due schermi più uno

Il prossimo smartphone di LG avrà due schermi più uno


Se, tra i problemi di Huawei legati alla guerra commerciale USA-Cina e i problemi tecnici di Samsung, l’entusiasmo intorno ai dispositivi pieghevoli si è per ora decisamente raffreddato, LG, con il suo approccio pragmatico a doppio schermo, sta proseguendo per la sua strada. LG ha infatti anticipato, con un video teaser, che in occasione dell’IFA 2019 di Berlino presenterà una combinazione smartphone+cover con un totale di due schermi più uno. Ma andiamo a scoprire i vari dettagli del caso.

Lo smartphone di LG con due schermi più uno

L’azienda aveva già sorpreso il pubblico con l’LG V50 ThinQ, uno smartphone a cui è possibile aggiungere un secondo schermo attraverso una speciale cover. Il risultato finale, simile ad un 3DS, non è stato poi così apprezzato dai consumatori, ma si è rivelato comunque interessante e più affidabile dei prototipi di smartfold.

Ora l’azienda è pronta allo step successivo: una cover che, oltre ad aggiungere un secondo schermo interno, ne aggiunge anche uno più piccolo all’esterno per l’ora e le notifiche. Il prodotto, che verrà presentato a settembre in occasione di IFA 2019, è stato annunciato con un breve video:

Ma LG, il secondo produttore di schermi OLED dopo Samsung e già produttore di una TV arrotolabile, quando presenterà un vero e proprio foldable? Secondo l’esecutivo Brian Kwon bisognerà aspettare ancora un po’. L’azienda aveva infatti “valutato di rilasciare uno smartphone pieghevole in concomitanza con il lancio dei dispositivi 5G“, per poi però decidere di rimandare.

Non ci resta quindi che aspettare settembre per vedere se l’approccio cauto ma comunque innovativo di LG pagherà o se invece sarebbe stato meglio rischiare con un prodotto più futuristico.

[amazon_link asins=’B07LC1G47R,B07D7NXYT6,B07SF7RK6L’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’280b1675-898c-4408-a1ef-05dce0aaa1b9′]

 


Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione e alla divulgazione. Estremamente curioso e interessato a quasi tutto: scienza, tecnologia, società, ma anche fumetti, podcast, internet culture e videogiochi.