fbpx
KLovers copertina

KLovers: le ripetizioni a portata di click
Conosciamo insieme la piattaforma di e-learning creata da un gruppo di universitari di Milano


Anche durante questo periodo di quarantena le lezioni continuano telematicamente, così come spesso anche gli esami. Molti studenti, oltre alle immancabili difficoltà tecniche, incorrono ora più che mai in difficoltà scolastiche, vista anche la complessità dell’essere seguiti da un tutor o di ricevere delle ripetizioni. Proprio per sopperire a questa mancanza un gruppo di ragazze e ragazzi dell’Università degli studi di Milano-Bicocca hanno messo in piedi KLOVERS, una piattaforma dedicata all’apprendimento e al supporto degli studenti con un focus sulle materie scientifiche e l’inglese. Ne abbiamo parlato con Lilia Grasso, creatrice del progetto e studentessa al primo anno di magistrale in Matematica.

Imparare veramente con KLOVERS

I servizi offerti dalla piattaforma sono principalmente di tre tipi: abbiamo innanzitutto il supporto, tramite ripetizioni, per gli studenti liceali in difficoltà con materie scientifiche (MatematicaFisica). Sempre in ambito scientifico, c’è anche la possibilità per gli studenti universitari di ricevere un aiuto nella preparazione di alcuni degli esami più comuni tra le facoltà STEM (Analisi Matematica I IIFisica IIIAlgebra Lineare Geometria). Infine il team di KLOVERS mette a disposizione anche un servizio per imparare o comunque migliorare la propria conoscenza dell’inglese.

Oltre alle lezioni telematiche, prenotabili direttamente dal sito ed effettuate in videochiamata via Zoom, il cardine della piattaforma è il suo forum, dove sono postate a disposizione di tutti le risoluzioni degli esercizi e dove è possibile confrontarsi con i tutor e altri utenti per problemi, dubbi o anche solo per conoscersi meglio. “Verranno inoltre pubblicati mensilmente degli articoli su fatti storici e curiosità riguardo il mondo della matematica e della fisica” ci dice Lilia.

KLovers forumPrima di cominciare un percorso è necessario passare per un colloquio conoscitivo gratuito di circa 30 minuti, dove si stabilisce il programma delle lezioni. A prescindere, gli studenti sono liberi, nei giorni prima dei vari appuntamenti, di suggerire esercizi o problemi con cui hanno difficoltà e che desiderano risolvere in videochiamata con il tutor.

Oltre a Lilia, che nella piattaforma si occupa di gestire le videolezioni, gli articoli e le ripetizioni di analisi matematica, nello staff, composto tutto da studenti universitari tra i 22 e i 24 anni dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, troviamo:

  • Simone Bariviera, anche lui impegnato nelle ripetizioni di matematica per l’università;
  • Emmanuele Grava, responsabile con Lilia delle video-lezioni;
  • Davide Girardi, addetto alle ripetizioni in algebra e fisica;
  • Paolo Liotta Fabio Arcaini, che gestiscono le ripetizioni per i liceali;
  • Greta Madini Moretti, responsabile delle ripetizioni d’inglese;

Per quanto riguarda i prezzi, questi dipendono dalla persona responsabile per le ripetizioni, in quanto KLovers si propone solo come piattaforma di contatto: “Il prezzo delle lezioni è modellabile ed è a discrezione di chi fa le ripetizioni, in quanto è un servizio offerto dal singolo membro del team. Solitamente i ragazzi richiedono un minimo di 13,50 euro per ogni ora di lezione, e se uno studente ha bisogno per esempio di 4/5 ore di lezione al mese, il minimo prezzo per singola lezione scende a 12,50 euro all’ora.

L’origine del progetto

Ma come è nato KLovers? “L’idea è nata in un grigio venerdì pomeriggio durante la quarantena” ci racconta Lilia “quando, dopo aver finito di seguire le lezioni quotidiane della magistrale postate dai professori, mi son ritrovata ad aiutare due ragazzi a fare i compiti di matematica tramite WhatsApp

È stata come un’illuminazione. Ho pensato ai miei colleghi universitari e a come occasionalmente ci è capitato di dare molte ripetizioni di matematica e fisica, e a quanto sono state utili ai ragazzi; e allora mi son detta: ‘Ma perché non metterlo online? Perché non creare un sito dove i ragazzi possono scegliere cosa studiare, quando studiarla e con chi?’

Da lì poi il resto è arrivato naturalmente: dopo aver preso a bordo i suoi colleghi, tutte persone con molta esperienza di ripetizioni alle spalle, Lilia ha messo su il sito ed iniziato a strutturare l’offerta educativa. “L’idea di base è quella di rendere l’istruzione e la conoscenza un processo leggero, divertente, e creare un’interazione tra ragazzi paritaria. Il nome KLovers altro non è che Knowledge Lovers, amanti della conoscenza, che è un appellativo che contraddistingue tutti i membri del team

Se quindi anche voi siete in cerca di un modo nuovo e coinvolgente di integrare il vostro studio (o semplicemente avete bisogno di un mano per passare quel maledetto esame),  non vi resta che confrontarvi con lo staff della piattaforma, grazie al colloquio gratuito preliminare, per capire se la sua offerta didattica può fare al caso vostro. Trovare tutte le info a riguardo sul loro sito.

OffertaBestseller No. 1
Samsung Galaxy Tab A7 Tablet, Display 10.4" TFT, 32GB...
  • Galaxy Tab A7 vanta un design dal profilo sottile e moderno. La scocca in metallo aggiunge uno stile sofisticato e lo...
  • Galaxy Tab A7 è dotato di un ampio display immersivo da 10.4" che assieme ad un design bilanciato e simmetrico assicura...
  • Grazie alla fotocamera principale da 8 MP puoi immortalare e condividere quello che conta. La fotocamera anteriore da...
Bestseller No. 2
Blackview Tab8 Tablet 4G LTE + WIFI con 10.1'' FHD, Android...
  • 🔥【Il più recente sistema Android 10】 Il Blackview Tablet PC certificato GMS presenta l'ultima versione di...
  • 🔥【4GB di RAM + 64GB di ROM】 Il processore octa-core ha una frequenza massima di 1,6 GHz per prestazioni...
  • 🔥【Doppia fotocamera da 13 MP + display FHD da 10,1 pollici】Una fotocamera intelligente riproduce foto, selfie e...

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione e alla divulgazione. Estremamente curioso e interessato a quasi tutto: scienza, tecnologia, società, ma anche fumetti, podcast, internet culture e videogiochi.