fbpx
CulturaNews

Il primo libro in giallo scritto interamente da cellulare

Dallo smartphone alle librerie: bookabook pubblica “Cous cous blues”, un trittico di racconti gialli interamente scritto su smartphone.

Che siate contenti per l’apertura delle librerie o meno, non preoccuapetvi, nel caso è uscito nelle librerie digitali: “Cous cous blues”, il primo libro in giallo scritto da un cellulare. È anche il primo vero lavoro editoriale del giornalista palermitano Dario La Rosa. Edito da bookabook, la casa editrice italiana che pubblica libri attraverso il crowdfunding, è davvero stato scritto interamente attraverso la tastiera di uno smartphone, nei momenti di libertà dell’autore. Un processo creativo che si sposa perfettamente con l’idea alla base di bookabook: unire il mondo editoriale con quello digitale.

Come si scrive un libro in giallo dal cellulare

“Cous cous blues” è un trittico di racconti gialli ambientato in Sicilia.

Il testo ha ricevuto l’approvazione dei lettori di bookabook, che ne hanno sostenuto la pubblicazione pre-ordinando centinaia di copie. Su bookabook, infatti, i libri, dopo essere stati pre-selezionati da editor professionisti, vengono proposti in anteprima ai lettori. Quelli che raggiungono l’obiettivo di 200 copie pre-ordinate, arrivano sugli scaffali delle librerie.

“Cous Cous Blues” per il momento, però, sarà disponibile solo nelle librerie digitali in formato ebook, sul sito di bookabook e su Amazon.

Cous cous blues
  • La Rosa, Dario (Author)

In questo momento di lockdown del Paese abbiamo voluto dare un segnale concreto e dimostrare che, nonostante tutto, la cultura e l’editoria non si fermano”, spiega Tomaso Greco, co-fondatore di bookabook insieme a Emanuela Furiosi. “Con l’obiettivo di portare Dario La Rosa in libreria anche in formato cartaceo e di incontrare i lettori con le presentazioni dal vivo non appena sarà possibile”.

cous cous blues libro in gialloL’autore e il suo cous cous

Palermitano di nascita, l’autore Dario La Rosa ha voluto mettere insieme il suo amore per la Sicilia, la scrittura, il buon cibo e la satira.

Il libro è infatti un concentrato di ironia e leggerezza in stile giallo. Tre racconti e altrettanti misteri con protagonista Iachìno Bavetta, giornalista di satira che insieme al compare Gerlando si ritrova invischiato in un complicato intrigo da risolvere. Il tutto accompagnato dai colori, i suoni e i profumi della Sicilia più autentica, fatta di mare, di natura e di cucina, tra paste coi ricci, salsicce al pepe rosa e gustose ricette.

Elisa Erriu

"Lo scrivere" è il suo mestiere. Ma oltre alla coltre delle sue varie esperienze giornalistiche e dei suoi Master, c'è un mondo fatto di fantasy, anime, film, videogame, musica, Ichnusa, My Little Pony e oggettistica del Re Leone (l'originale!). Attenzione: se pronunciate per tre volte il suo nome giapponese, apparirà alle vostre spalle.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button