fbpx
NewsTech

Amazon e Microsoft si sfidano per un nuovo contratto di servizi cloud negli USA

Amazon ha vinto la gara per la fornitura ma Microsoft protesta

Amazon e Microsoft sono diventati, negli ultimi anni, diretti concorrenti per quanto riguarda la fornitura di servizi cloud. Dopo il caso del contratto da 10 miliardi di dollari con il dipartimento della difesa americano, vinto da Microsoft e contestato da Amazon, c’è un’altra battaglia in arrivo. La NSA americana ha assegnato ad AWS un contratto da 10 miliardi di dollari e, questa volta, è Microsoft pronta a dare battaglia sull’assegnazione.

Amazon e Microsoft si sfidano per un altro contratto di fornitura con il Governo USA

Secondo Microsoft, infatti, la NSA non ha seguito la procedura corretta per la scelta del nuovo provider di servizi cloud per il suo nuovo progetto (nome in codice WildandStormy). Un portavoce della NSA ha sottolineato che l’agenzia risponderà alle proteste seguendo le normali procedure previste dalle normative federali. Si tratta, quindi, di una questione non ancora chiusa. Nel corso dei prossimi mesi, infatti, le proteste di Microsoft verranno analizzate e verrà presa una decisione finale sull’assegnazione del nuovo contratto di fornitura.

Nei prossimi mesi arriverà la decisione finale

La situazione nata dall’assegnazione del contratto della NSA ad Amazon verrà risolta nel corso dei prossimi mesi. Secondo quanto emerso in queste ore, infatti, il Government Accountability Office, responsabile della valutazione della correttezza del contratto, prenderà una decisione definitiva sulla questione il prossimo 29 di ottobre. Maggiori dettagli, quindi, arriveranno a breve.

Per maggiori dettagli sulla precedente battaglia legale tra Amazon e Microsoft, legata al contratto JEDI assegnato dal Pentagono, potete dare un’occhiata al nostro articolo linkato qui di sotto:

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button