fbpx
FeaturedRecensioniRecensioni TechTech

La recensione di MSI Clutch GM41 – Un altro ultraleggero

MSI Clutch GM41 è un mouse ultraleggero economico

Il tempo dei mouse pesanti e sostanziosi sembra essere terminato e anche MSI è pronta a voltare pagina. Nella nostra recensione di MSI Clutch GM41, vi raccontiamo della novità ultraleggera appena rilasciata dal brand. Si tratta di una soluzione cablata dal peso di circa 65 grammi. Il prezzo non è molto alto, circa 50€, ma le caratteristiche sono invitanti. Pochi fronzoli, un accenno di illuminazione LED, grip laterale accentuato da una trama texturizzata: questi sono le principali caratteristiche, ma come si è comportato?

Se volete scoprire qualche dettaglio in più in merito al nuovo mouse ultraleggero MSI Clutch GM41, continuate a leggere la nostra recensione.

MSI Clutch GM41 Lightweight - Mouse Gaming simmetrico USB,...
  • Ultra-Light: Prendi il volo con soli 65g di peso complessivo. La struttura accuratamente progettata per essere la più...
  • Switch OMRON nati per durare fino a 60 milioni di click
  • Impugnatura molto salda, grazie alla trama anti-scivolo a forma di rombi

MSI Clutch GM41 la recensione secondo Techprincess

Apriamo la nostra recensione di MSI Clutch GM41 con l’analisi dell’estetica: il mouse di casa MSI non mostra tratti particolarmente aggressivi o forme troppo particolari. Si tratta, infatti, di un mouse dall’aspetto piuttosto comune, sebbene sia un ultraleggero. La forma è simmetrica, anche se non si tratta esattamente di un mouse per ambidestri (i pulsati laterali, infatti, sono presenti solo su un lato). Il look è abbastanza sobrio: abbiamo una colorazione total black, interrotta solo dal logo MSI sul dorso, illuminato con i LED RGB.

MSI Clutch GM41 è realizzato in plastica nera, con un effetto spazzolato, senza nessuna trama particolare se non sui bordi. L’impugnatura laterale, infatti, presenta una superficie gommata texturizzata che ne aumenta il grip. A livello estetico, dunque, abbiamo forme squadrate, ma tutto sommato semplici.

Non abbiamo, però, ancora parlato di dimensioni e peso. Nonostante il mouse non presenti fori sulla superficie, il prodotto si colloca tra gli ultraleggeri, grazie a un peso di 65 grammi. Per quanto riguarda le dimensioni, invece, troviamo una periferica abbastanza compatta sui lati, forse leggermente lunga, ma perfetta per claw grip e palm grip anche per mani di piccole dimensioni. Tutti i tasti sono facilmente raggiungibili e la forma è realizzata per accogliere perfettamente l’impugnatura.

Per finire uno sguardo al cavo: troviamo un robusto filo realizzato in tessuto intrecciato. Questo è abbastanza rigido, offre un vantaggio in termini di usura del prodotto, ma uno svantaggio nell’utilizzo. In alcune occasioni, infatti, si è dimostrato un po’ d’intralcio nel movimento.

MSI Clutch GM41 LED

Parliamo di switch

Il mouse MSI Clutch GM41 è equipaggiato con switch OMRON che sono in grado di perdurare fino a 60 milioni di click. I tasti sono abbastanza robusti e permettono di avere sugli interruttori una buona pressione. Non si spostano durante la pressione e non si muovono lateralmente, garantendo un buon feedback durante l’utilizzo. Anche i tasti laterali svolgono bene il loro lavoro. Si tratta di pulsanti un po’ più leggeri e sensibili, ma comunque buoni. La rotella è ricoperta di gomma e questo garantisce un buon grip. Meno performante in questo caso il click, che arriva a seguito di una pressione molto leggera.

La periferica è priva di altri ulteriori tasti sul fronte; sul retro, però, è presente il bottone per il cambio dei DPI. Questo è un luogo sempre particolare in cui inserire questo tasto. Da una parte è comodo se siete dei giocatori che non hanno bisogno di cambiare costantemente la sensibilità in gioco. Al contrario, può risultare decisamente scomodo se, invece, avete necessità di cambiare DPI in game.

MSI Clutch GM41 la recensione: parliamo di sensore

È giunto il momento di affrontare, nella nostra recensione di MSI Clutch GM41, la questione sensore. Il mouse è equipaggiato con un PixArt PMW3389, in grado di arrivare fino a 16000 DPI. Tra le altre caratteristiche abbiamo un polling rate di 1000 Hz, una tracking speed di 400 pollici/secondo e un’accelerazione di 50 g.

Caratteristiche sulla carta buone, ma come si è comportato in gioco? Il mouse ha una forma adatta principalmente ai giochi di sparatutto nei quali non necessitiamo di troppi pulsanti. Su questi le performance sono davvero buone. Il sensore è fluido e preciso e il tracking è buono. Non abbiamo mai avuto la sensazione che qualcosa non andasse. Anche i tasti rispondono bene, non presentano particolari segni di cedimento alla pressione e anzi appaiono abbastanza robusti. In generale, nonostante il peso ridotto, tutta la periferica risulta robusta e stabile durante la presa.

MSI Clutch GM41 recensione sensore

MSI Clutch GM41 in due parole

Giunti al termine della nostra recensione di MSI Clutch GM41, è tempo di dare un giudizio finale. Vale la pena acquistarlo? Si tratta di un mouse non troppo costoso che offre buone risposte in gioco. Si adatta bene a chi non necessita uno stile ricercato, a chi gioca principalmente a FPS e vuole una buona ergonomia. Sicuramente non si adatta a coloro che hanno necessità di avere più tasti sul mouse e non è adatto ai mancini.

Insomma, una valida alternativa per coloro che hanno bisogno di un mouse leggero, senza troppe pretese. Una periferica che fa il suo lavoro, senza eccellere troppo, ma senza neppure deludere.

MSI Clutch GM41 Lightweight - Mouse Gaming simmetrico USB,...
  • Ultra-Light: Prendi il volo con soli 65g di peso complessivo. La struttura accuratamente progettata per essere la più...
  • Switch OMRON nati per durare fino a 60 milioni di click
  • Impugnatura molto salda, grazie alla trama anti-scivolo a forma di rombi

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, ad occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button