fbpx
NewsScienzaTech

NASA finanzia una startup che vuole ottenere ossigeno dalle rocce lunari

Pioneer Astronautics è stata appena premiata insieme ad altre tre compagnie

NASA ha recentemente premiato la start-up Pioneer Astronautics con un finanziamento complessivo di 17 milioni di dollari, condiviso con altre tre aziende. La start-up ha come obiettivo quello di ottenere dell’ossigeno dalla regolite lunare, ovvero il materiale minerale di cui è composta la superficie il nostro satellite.

NASA premia Pioneer Astronautics

Il round di finanziamenti fa parte della Fase II del programma di NASA Small Business Innovaton Research, che punta a premiare piccole imprese e startup impegnate nell’innovazione e nella ricerca utile all’esplorazione spaziale.

Il piano di Pioneer Astronautics per ottenere ossigeno dalle rocce e dalla polvere lunare, per quanto difficile e ancora da sperimentare, sembra essere fattibile. La regolite lunare può infatti arrivare anche a 15 metri di profondità in alcune regioni lunari, ed è qui che gas come l’ossigeno possono rimanere intrappolati.

La capacità di produrre ossigeno direttamente sulla Luna ha la potenzialità di facilitare molto un eventuale base o colonia lunare abitata da essere umani, anche se i problemi non finirebbero di certo qui. Se siete interessati ad approfondire questo argomento, abbiamo dedicato un’intero articolo al tema ‘Quanto siamo vicini alla prima base lunare?’.

A prescindere, speriamo che i milioni di dollari in finanziamento possano dare i loro frutti. In caso, vi terremo sicuramente aggiornati sui prossimi sviluppi di Pioneer Astronautics.

Bestseller No. 1
Aliens on the Moon
  • Amazon Prime Video (Video on Demand)
  • Buzz Aldrin, Joshua P. Warren (Attori)
  • Robert C. Kiviat (Direttore) - Robert C. Kiviat (Scrittore)
Bestseller No. 2
Official NASA Logo Maglietta
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button