fbpx
Razer-Kishi-CES-2020-Tech-Princess

Razer presenta i nuovi controller Kishi e molto altro al CES 2020


Razer, leader globale nel lifestyle gaming, durante il CES 2020 ha annunciato e presentato i nuovi controller mobile universali Razer Kishi, il router Razer Sila 5G, il gaming desktop Razer Tomahawk e il nuovo concept Razer Eracing Simulator, realizzato in collaborazione con diversi publisher.

Inoltre allo stand Razer, nella zona dedicata al cloud gaming, i visitatori troveranno un’anteprima della soluzione GeForce NOW di NVIDIA, i sistemi leader di settore di Razer (tra cui il nuovo gaming desktop ultra-compatto e modulare). Qui gli appassionati di guida potranno anche sfidarsi, compiendo tre giri veloci sul Razer Eracing Simulator.

Razer Kishi, Sila 5G e molto altro: le novità del CES 2020

Lo scopo di Razer è quello di preparare i giocatori per il futuro del gaming su cloud e mobile. Per poter creare un ecosistema unificato di dispositivi e soluzioni infrastrutturali ad alte prestazioni, l’azienda ha introdotto i Razer Kishi: si tratta di nuovi controller universali per telefoni iOS e Android, studiati per il gioco su cloud. Assieme ad essi è stato introdotto anche Razer Sila 5G Home Router, il primo router 5G dedicato al gaming.

Razer-Kishi-CES-2020 (2)

I controller Kishi supportano un gameplay a bassa latenza su dispositivi Android o iOS: inoltre, basandosi sulla forma ergonomica e compatta di Junglecat, i nuovi controller possiedono controlli analogici cliccabili e levette su entrambi i lati del telefono, con un fit universale creato assieme a Gamevice per poter essere utilizzato da più smartphone possibili.

Il controllo nel cloud è possibile tramite connessione USB-C o Apple Lightning e le porte pass-through su Kishi consentono la ricarica del dispositivo durante il gioco.

I controller, inoltre, supportano la maggior parte dei titoli Android o iOS compatibili con i controller mobili, inclusi titoli nativi e servizi cloud. I Razer Kishi saranno disponibili all’inizio del 2020.

Sila 5G Home Router, invece, è un dispositivo di rete ad alta velocità studiato su misura per i gamer e in grado di offrire una latenza bassa durante le fasi di gioco grazie al motore FasTrack. La batteria ricaricabile integrata consente anche di utilizzarlo come hotspot mobile 5G, nel caso in cui vogliate organizzare un torneo ovunque vi troviate (e senza latenza).

Razer-Sila-5G-Home-Kishi-Tech-Princess

Il FasTrack è una funzionalità QoS intelligente che da’ la priorità alla larghezza di banda per applicazioni e dispositivi per gaming e streaming ad alta velocità.

Grazie alle app Android e iOS sarà possibile controllare il router, mettendo tra le vostre priorità singole app o giochi. L’app permetterà, inoltre, di monitorare in modo facile e rapido le reti guest e impostare protocolli di sicurezza.

Da Razer Kishi a Tomahawk: il gaming su desktop si fa più compatto

Insieme a Intel, Razer ha anche presentato il nuovo Razer Tomahawk Gaming Desktop, il primo desktop realmente modulare che utilizza il nuovo chassis ultra-compatto Razer Tomahawk N1.  Il corpo, completamente realizzato in Razer-Tomahawk-Kishi-Tech-Princessalluminio, è caratterizzato da un vetro temperato su entrambi i lati che mostra la GPU montata verticalmente e un design aperto nella parte superiore, in grado di garantire un raffreddamento efficace.

La parte posteriore possiede un meccanismo a scorrimento che si apre e chiude con il minimo sforzo, consentendo un rapido accesso alle componenti interne senza la necessità di strumenti. Razer Tomahawk sarà dotato di un processore Intel Core-i9, 64BG di DDR4 RAM e grafica NVIDIA GeForce RTX 2080 Super.

Inoltre sarà possibile aggiornare i moduli RAM e SSD sulla scheda NUC al pari di ventole, GPU e NUC stessa, per soddisfare ogni vostra minima esigenza. Il nuovo desktop sarà disponibile nella prima metà del 2020 e sarà disponibile come prodotto standalone.

In pole position nella categoria ESports

Razer ha riunito alcune delle più importanti aziende leader nella simulazione corse per presentare il Razer Eracing Simulator, con il quale ha dato una dimostrazione di ciò che sarà il futuro dell’eracing competitivo.

Basato su Project CARS Pro, il modello integra tecnologie di Vesaro, Simpit, Fanatec e Synthesis VR, creando un unico setup di guida dotato di un sistema di proiezione a 202 gradi, una piattaforma da corsa idraulica, comandi manuali completi e un volante dotato di levette del cambio.

Razer-Eracing-CES-2020-Kishi-Tech-Princess

Lo chassis del simulatore è caratterizzato da un nucleo centrale ultra-resistente realizzato a mano e progettato sfruttando un avanzato sistema di aggiornamento modulare in grado di ricreare alla perfezione differenti scenari di simulazione.

L’abitacolo si trova su una motion platform alimentata da due attuatori e da un gaming control box per un setup di allenamento professionale in grado di mappare le superfici del terreno, la forza di gravità e i suoni in movimento per offrire un’esperienza intensa ed immersiva.

Gli effetti visivi sono stati realizzati grazie a due proiettori Full HD che proiettano con colori vivaci e neri profondi su una superficie scura da 128 pollici, con un campo visivo di 202 gradi. I comandi di guida, invece, sono caratterizzati da un volante in alluminio anodizzato e fibra di carbonio rivestito in pelle liscia, levette magnetiche, pulsanti regolabili e pedaliera.


Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link