fbpx
CulturaScienzaTech

STEMintheCity torna con una quinta edizione dedicata alla sostenibilità

L'iniziativa del Comune di Milano per promuovere le discipline tecnico-scientifiche è pronta a partire

Il futuro sostenibile e digitale è al centro dell’edizione 2021 di STEMintheCity. La nota iniziativa promossa dal Comune di Milano per favorire l’accesso delle nuove generazioni a percorsi formativi in ambito tecnico-scientifico torna per il quinto anno, sempre con il supporto delle Nazioni Unite e di tante realtà del pubblico e del privato. Un’edizione che punta sull’importanza del rispetto dell’ambiente con il digitale come chiave per rispondere alle necessità del nostro pianeta.

STEMintheCity, la quinta edizione è alle porte

logo di steminthecity 2021Come ha raccontato l’assessora alla Trasformazione digitale e ai Servici civici del Comune di Milano Roberta Cocco durante la conferenza stampa di presentazione, gli eventi dello scorso anno hanno portato a una riprogettazione completa dell’evento. Un cambiamento che ha portato però anche grandi vantaggi. La rimodulazione digitale ha infatti permesso di raggiungere ancora più realtà, favorendo ancora di più gli obiettivi del progetto.

Anche nel 2021, la piattaforma online di STEMintheCity giocherà un ruolo fondamentale. Sarà un hub che accoglierà ogni tipo di iniziative tra testimonianze, role modeling, video tutorial, webinar e molto altro ancora. Progetti differenti, che si rivolgono a un target estremamente ampio, a partire naturalmente dai più giovani.

L’obiettivo infatti resta quello di promuovere le cosiddette discipline STEM (acronimo che sta per Science, Technology, Engineering and Mathematics) e per farlo è importante partire da subito. È quindi fondamentale operare per smontare i pregiudizi prima ancora che si formino e invitare anche i più piccoli a scoprire questo mondo.

Per questo, ci saranno sì iniziative di orientamento dedicate agli studenti delle scuole superiori e dell’università, ma non solo. Tantissimi laboratori ed eventi digitali saranno dedicati anche ai bambini dalle scuole elementari fino a quelle dell’infanzia.

Particolare attenzione poi è posta sull’importanza del coinvolgimento femminile. Nonostante i passi avanti fatti negli ultimi anni, anche proprio grazie a progetti come STEMintheCity, troppo spesso resta fondato i pregiudizio che questo tipo di discipline siano principalmente ‘maschili’. Non è così, anzi. Proprio per sfatare questo mito ci saranno diversi appuntamenti dedicati a evidenziare le possibilità per le studentesse di ogni età in questo ambito.

STEMintheCity 2021, tutte le date da ricordare

Negli ultimi mesi si sono tenute diverse iniziative che hanno preparato il terreno a quando STEMintheCity entrerà ufficialmente nel vivo. Questo avverrà nel corso di aprile, designato a livello internazionale come il mese delle STEM. Sulla piattaforma dedicata di STEMintheCity sarà quindi possibile scoprire un ricco programma di attività di formazione di ogni tipo, per scoprire e approfondire ogni aspetto del mondo tecnico-scientifico.

Il culmine di tutto sarà nei tre giorni dal 21 al 23 aprile. In quelle date si terrà la cosiddetta Maratona delle STEM che vedrà un infittirsi del calendario di eventi esclusivi, corsi formativi, interviste. Questo grazie anche al contributo chiave dei partner, a partire da quelli principali di questa edizione 2021, svelati proprio durante la conferenza stampa: Accenture, IMCD, Intesa Sanpaolo, Lenovo e PWC.

Tra i tanti eventi risalta sicuramente la Celebration Conference del 22 aprile. Un’occasione non solo di celebrare l’importanza dell’edizione 2021 di STEMintheCity, ma tutto il percorso fatto finora. E vista l’importanza dell’evento, ci sarà una location d’eccezione ovvero il fantastico Teatro alla Scala, che accoglierà ospiti di rilievo internazionale dal mondo accademico, dell’industria e delle istituzioni.

Un mondo digitale per un mondo più verde

spina connessa a terra verdeCome detto, il focus dell’edizione 2021 dell’evento sarà la sostenibilità e questo si tradurrà in tante iniziative differenti. Fra le più importanti non si può non citare Il Bosco delle STEM, creato in partnership con l’Università Milano-Bicocca. Grazie a questa collaborazione in un’area dedicata si pianterà un nuovo albero per ogni classe che prenderà parte a STEMintheCity 2021. Ne nascerà così uno spazio dove scienziati e scienziate avranno la possibilità di fare nuova formazione.

A questo si affianca il ruolo di ambassador per Forestami, progetto sostenuto da diverse istituzioni milanesi e non solo. Si tratta di un’iniziativa che punta a rendere letteralmente più green la città e i suoi dintorni, con l’obiettivo di raggiungere 3 milioni di alberi piantati entro il 2030. Un passo fondamentale per lottare contro il sempre più pericoloso cambiamento climatico.

E ancora, non bisogna dimenticare WeTree. Questa iniziativa coniuga le due grandi anime di STEMintheCity 2021, promuovendo non solo la sostenibilità, ma anche l’importanza del ruolo della donna. Grazie al progetto WeTree infatti nasceranno tante aree verdi intitolate a figure femminili che si sono distinte nel tempo per aiutare la nostra società in tanti modi differenti.

Roberta Cocco, assessora alla Trasformazione digitale e ai Servici civici del Comune di Milano, ha così commentato:

L’edizione di quest’anno sarà dedicata al digitale e alla sostenibilità in un momento storico in cui, scienza e tecnologia sono chiamate a fornire risposte alle nuove tematiche globali. Secondo le stime, nel prossimo futuro il 90% delle professioni richiederà competenze informatiche e tecniche ed è indispensabile che il sistema educativo italiano offra oggi le qualifiche necessarie a raggiungere questi obiettivi.

Per colmare il divario di competenze, è fondamentale ispirare le giovani generazioni a intraprendere carriere accademiche e professionali in ambito STEM, che sono anche tra quelle più interessanti e appaganti. Il digitale è uno dei più grandi alleati della sostenibilità, grazie a strumenti che permettono di salvaguardare le risorse, creare consapevolezza fra le comunità, collaborare fra realtà impegnate in questo ambito. Per questo invitiamo associazioni, enti, aziende, istituzioni a rispondere alla chiamata di #STEMintheCity per creare insieme un palinsesto di opportunità ed esperienze che possano coinvolgere attivamente bambini e bambine, studenti e studentesse”.

STEMintheCity 2021 è un coro di tante voci

bambino che guarda lampade a forma di pianeta

Nella conferenza stampa si sono alternate diverse figure istituzionali, del pubblico e del privato, che hanno spiegato l’importanza del sostegno a STEMintheCity. Fra queste Giovanna Iannantuoni, Rettrice dell’Università di Milano-Bicocca, e Donatella Sciuto del Politecnico di Milano, che hanno ribadito quanto sia fondamentale promuovere la sostenibilità. Non solo ma anche combattere i pregiudizi su queste discipline, portando contributi da parte delle proprie studentesse.

Allo stesso modo è stato fondamentale il contributo di Annamaria Borando. Dirigente scolastica dell’IIS Galilei-Luxemburg di Milano, che ha approfondito il rapporto della scuola con il mondo digitale. Una relazione che perdura da tempo e che naturalmente è diventata ancora più stretta nell’ultimo anno.

Paola Mascaro, Presidente di Valore D, e Andrea Malacrida di Adecco Group hanno portato sul tavolo il punto di vista delle aziende. Quest’ultimo in particolare ha raccontato di PHYD. Si tratta di un progetto ibrido fra digitale e fisico, per offrire la possibilità di definire le proprie competenze e trovare il modo migliore per affinarle.

E infine, la moderatrice Chiara Piotto di Sky TG24 ha presentato Jacopo Rangone, uno studente che ha lanciato un’iniziativa davvero speciale. Si tratta di PC4U, una piattaforma che raccoglie device usati da aziende e privati. Successivamente li ridistribuisce a studenti che ne hanno necessità, favorendo quindi una maggiore accessibilità alla didattica a distanza.

Insomma, il mondo di STEMintheCity 2021 è davvero ricco. Per scoprirlo e per proporre le proprie iniziative nell’ambito del progetto potete visitare la piattaforma ufficiale già attiva.

Teenii STEM Laboratorio di Fisica per Esperimenti con...
  • Impara i principi di base dei circuiti e studia l'elettricità e il magnetismo provando gli esperimenti con i 50...
  • Un grande kit STEM di elettronica per gli studenti delle scuole superiori (2°,3° e 4° anno) per capire meglio ciò...
  • Adatto anche a studenti più piccoli (fino al 2° anno di scuola media) e ai bambini per scoprire e interessarsi fin da...

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button