fbpx

Le proposte BTicino valide per il superbonus del Decreto Rilancio
Tutti i prodotti BTicino possono essere inseriti tra le spese degli interventi che usufruiscono del superbonus


Nonostante il grande caos che ci circonda, questo sembra essere il momento ideale per la riqualificazione energetica degli edifici (anche in chiave smart). Il Decreto Rilancio ha infatti introdotto il superbonus, un’agevolazione che assicura il 110% della detrazione delle spese per gli interventi effettuati tra l’1 Luglio 2020 e il 31 Dicembre 2021. Più nel dettaglio, la detrazione è da considerarsi valida per interventi di efficienza energetica, antisismica, impianti fotovoltaici ed infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici. Chi ne può usufruire? Persone fisiche, Onlus, associazioni di volontariato, istituti autonomi delle case popolari (IACP) e società sportive dilettantistiche. Vediamo allora in cosa consiste il superbonus e come richiederlo.

Superbonus: tutti gli interventi che usufruiscono della detrazione

Per poter usufruire della detrazione proposta dal Decreto Rilancio, è necessario aver realizzato almeno un intervento “trainante”, ed altri interventi “trainati”, per poter apportare all’edificio un miglioramento di due classi energetiche. Per interventi “trainanti” si intendono l’isolamento termico e/o la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti centralizzati a condensazione o a pompa di calore, oppure con impianti di micro-generazione. Come interventi “trainati” si considerano invece la sostituzione degli infissi, le stazioni di ricarica per le auto elettriche, la domotica e i sistemi di smart Home & Building Automation.

superbonusIn molti di questi interventi è possibile includere i prodotti BTicino abbinati ai sistemi di termoregolazione, comfort e controllo. Ma non solo. L’azienda propone anche dispositivi da associare alla ricarica dei veicoli elettrici, come colonnine di ricarica Green’Up e/o l’Energy Management System BTicino. Per non parlare di un’intera gamma di prodotti dedicati agli impianti solari fotovoltaici. Insomma, in qualunque intervento utilizzate i prodotti BTicino, è importante che sappiate che potete poi richiedere il superbonus senza alcun tipo di problema.

Quanto è possibile detrarre?

Come potete immaginare, il Decreto Rilancio pone anche dei limiti di spesa oltre i quali non è assolutamente possibile usufruire del superbonus. Questi, ad esempio, i limiti per gli interventi di isolamento termico:

  • 50000 € per edifici unifamiliari o unità immobiliari indipendenti all’interno di complessi plurifamiliari
  • 40000 € per ogni unità immobiliare per condomini che vanno dalle 2 alle 8 unità
  • 30000 € per ogni unità immobiliare composta da più di 8 unità.

La stessa linea viene seguita per i limiti di spesa per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, che sono fissati rispettivamente a 30000 €, 20000 € e 5000 €. Quanto alle stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, la detrazione si calcola su di un totale delle spese non superiore ai 3000 €. E tra i costi incentivabili, in questo caso, ci sono anche quelli per la richiesta di potenza addizionale fino ad un massimo di 7W. Insomma, qualunque sia l’intervento che decidiate di attuare, questo potrebbe essere il momento giusto per farlo.


Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.