fbpx
tesla copertina s3xy

Tesla: giochi e guidi. Una perfetta personalizzazione da nerd
Tra giochi anni '80, Easter Egg e Netflix le Tesla sono il paradiso dei tech-addicted


I giochi per Tesla sono una realtà tutta da scoprire

Su Tesla giochi, guardi film e serie TV e puoi persino guidare su Marte. Sono tantissime infatti le funzionalità uniche e le soluzioni tecnologiche senza precedenti presenti sull’auto, anche se a volte si tratta di aggiunte un po’ scherzose e accessorie. Tra queste figurano gli ormai celebri Easter Egg, ovvero le funzionalità nascoste e le “prese in giro” scherzose presenti in tutte le auto Tesla. Tra l’altro, tutte queste feature sono, per natura, nerd-friendly. A partire dai giochi Tesla,  ossia sono giocabili sullo schermo dell’auto, ma non mancano piccole citazioni al mondo geek e nerd e molto altro ancora. Scopriamo allora come personalizzare e sfruttare la nostra auto Tesla da veri nerd!

Piccolo disclaimer: tutte le personalizzazioni proposte, se non specificato diversamente, valgono per tutti i modelli Tesla, dalla 3 alla X passando per la S e la nuovissima Y, in arrivo l’anno prossimo.

Tesla Theater e Tesla Arcade: la sezione “Intrattenimento”

Tesla è una delle Case automobilistiche più chiacchierate e conosciute al mondo. Una realtà giovanissima, nata nel 2003 e che in poco meno di 20 anni si è fatta conoscere come una delle Case più moderne ed eccentriche del panorama mondiale. La società di Elon Musk, insieme a modelli di auto ogni volta migliori e a numeri di vendita sempre maggiori, non ha mai abbandonato quella “stranezza” che ormai la contraddistingue da diverso tempo.

Partiamo da una componente davvero importante da avere su un’auto elettrica, ovvero l’intrattenimento. Le attese per la ricarica rapida spesso superano la mezz’ora, mentre alle colonnine “classiche” vanno messe in conto almeno due ore. Trovare quindi dei modi per passare del tempo di qualità all’interno della propria macchina è sempre più importante. Non tutti infatti hanno voglia di camminare o pranzare durante la ricarica, e così sempre più Case automobilistiche cercano un modo per intrattenere gli occupanti.

Honda e ad esempio ha una presa HDMI ed una da 230V domestica, così che possiate utilizzare al suo interno la vostra nuova PS5 o la Amazon Fire Stick per giocare o guardare una serie TV in attesa della ricarica completa. Tesla invece ha lanciato due servizi all’interno della sua nuova sezione Intrattenimento: Tesla Theater e Tesla Arcade. Il primo permette di guardare diverse piattaforme di streaming video e non solo, mentre il secondo raccoglie diversi giochi più o meno impegnativi. Entrambi i servizi non hanno bisogno di periferiche aggiuntive per funzionare: sono inseriti all’interno del sistema operativo di bordo.

Tesla Theater: lo schermo diventa un centro multimediale con video e film

Il primo componente della sezione Entertainment è il Tesla Theater. Come spiega già il nome, letteralmente Teatro Tesla, all’interno di Tesla Theater si possono vedere degli spettacoli, ovvero serie TV, film e video disponibili sulle più famose piattaforme. Il tutto ovviamente SOLO quando l’auto è ferma: la sicurezza prima di tutto!

Nell’offerta di infotainment di tutte le Tesla sono presenti le seguenti app e i seguenti servizi: Youtube, Netflix, Twitch, Hulu (in America) e i Tesla Tutorials, una serie di tutorial per usare al meglio la propria auto. Questi contenuti sono disponibili in streaming grazie alla connessione 4G integrata nell’auto, e non c’è bisogno di alcun abbonamento aggiuntivo, se non quello ai vari Netflix o Hulu, ovviamente.

Tesla Theater Mode entertainment app e servizi

Il Tesla Theater viene costantemente aggiornato con nuove piattaforme video, nuovi contenuti e funzionalità. Non dobbiamo poi dimenticare la presenza del browser web, che permette di vedere qualsiasi contenuto come su un normale PC. In questo modo potrete persino guardare RAI Play o DAZN comodamente seduti sulla vostra Tesla. Parcheggiata in modo sicuro, mi raccomando.

Tesla Arcade: giochi per passare il tempo

Al fianco dei servizi di streaming video, però, c’è anche un altro amatissimo passatempo di chi come noi ama la tecnologia: i videogiochi. Seppur per ora non ci sia la possibilità di giocare ai titoli più amati come GTA V, Assassin’s Creed, FIFA o il chiacchieratissimo Cyberpunk 2077,all’interno del catalogo Tesla Arcade ci sono diversi giochi per Tesla davvero interessanti.

I videogame disponibili su Tesla sono più di 15 e molti di essi faranno sicuramente scendere una lacrimuccia agli appassionati dei giochi arcade anni ’80. Non a caso, lo spazio dedicato ai videogiochi sulle Tesla si chiama proprio Tesla Arcade.

tesla giochi Arcade mode videogiochi anni 80

All’interno del servizio si passa dai giochi leggendari, come Asteroids e Super Breakout, a videogame più recenti, come Fallout Shelter o il fantastico Cuphead, passando per giochi classici come il Backgammon e i gli scacchi.

Tesla Arcade offre inoltre tre tipologie di “controller”:

  1. Per i giochi più semplici Tesla consiglia l’uso del touchscreen come se stessimo giocando da tablet.
  2. Per i giochi un po’ più impegnativi è possibile collegare all’auto un controller USB. Si, avete sentito bene: con un controller USB di una console in auto potrete giocare a Cuphead o ad Asteroids, pazzesco.
  3. Per i giochi di guida  potete usare volante e pedali dell’auto per giocare. Assurdo vero? Sterzando, accelerando e frenando potrete giocare senza problemi, e la cosa più incredibile è che le ruote della vostra Tesla reale sterzeranno a seconda dei vostri input! Davvero pazzesco.

Per gli appassionati di Lost infine c’è un piccolo Easter Egg nel gioco del Backgammon. Una volta iniziato il gioco, infatti, in basso a destra sulla tavola da gioco appaiono i celebri numeri 4 8 15 16 23 42. Più chiaro di così!

Personalizzare una Tesla a partire dal nome: 42 e Patsy

Mettiamo da parte i giochi per Tesla per passare agli Easter Eggs. Elon Musk infatti si è sempre professato come profondamente nerd e amante della cultura degli anni ’70 e ’80 e questo ci porta ad avere tantissime piccole chicche ispirate a questo mondo. E per trovarli si parte fin dal nome!

Ogni Tesla infatti può essere rinominata a piacimento del proprietario: un mio amico ha chiamato la sua Tesla “Subaru Baracca” per esempio, ma la fantasia non ha limiti (a parte le ovvie parolacce o imprecazioni). Tesla ha però inserito due piccole “sorprese” se si rinomina con particolari nomi il proprio esemplare.

Tesla giochi e easter egg

Il primo Easter Egg compare rinominando la nostra Tesla con il numero 42. Inserendo “42” con la tastiera infatti il nome della nostra auto cambierà in Life, the Universe and Everything. Questo è un riferimento al celebre romanzo di Douglas Adams “Guida Intergalattica Per Autostoppisti”, dove il 42 è la risposta a tutte le domande esistenziali dell’uomo: La vita, l’Universo e tutte le cose.

Tesla Patsy

Una citazione un po’ meno colta e fantascientifica è quella dietro al rinominare la propria Tesla come Patsy. Se infatti si da questo nome alla propria Tesla, comparirà un gigantesco piede nudo a schiacciare tutta l’interfaccia. Questo è un riferimento ai Monty Python, mitico gruppo comico inglese che ha nel piede di Cupido una delle sue gag ricorrenti. Patsy invece deriva da un personaggio del film I Monty Python e il Santo Graal. Questo è il nome di un servo di Re Artù, il cui compito principale è quello di… fingere il galoppo del cavallo del Re con due metà di una noce di cocco.

La Toybox, il ritrovo di tutti gli Easter Egg Tesla

Nei primi anni di vita delle più recenti Tesla come Model S e X, per riuscire a “liberare” tutti gli Easter Egg era necessario utilizzare tecniche diverse, un po’ come per i trucchi dei videogiochi in stile GTA. Alcune di queste funzionalità nascoste si “sbloccavano” cliccando più volte lo stesso tasto, o tenendo premuta una voce dei vari menu, oppure utilizzando i comandi vocali.

Tesla giochi arcade Toybox easter egg

Oggi invece Tesla ha tolto un po’ di magia nei suoi Easter Egg, e li ha raggruppati in un unico luogo, la Toybox. Quest’ultima è una vera e propria sezione dei menu Tesla, la “Scatola dei Giochi”, in cui trovare tutte queste funzionalità divertenti. Scopriamo allora insieme cosa contiene la Toybox.

Sketchpad

Il modo più semplice ed immediato per godere della tecnologia di Tesla è lo Sketchpad, ovvero il blocco da disegno. Selezionando nella Toybox la funzionalità Sketchpad infatti l’intero schermo touch di Model S, 3, X o Y diventa una tela bianca dove disegnare con il dito. Una funzionalità semplice ma molto carina, utilissima per intrattenere i più piccoli.

Santa Mode

La seconda modalità è un po’ più sostanziale, la Santa Mode, la “Modalità Babbo Natale”. Questa si può attivare dalla Toybox oppure dicendo al comando vocale “Ho-ho-ho”. In ogni caso, una volta caricata l’auto riprodotta nell’infotainment non sarà più la vostra Tesla, ma la slitta di Babbo Natale!

Tesla Santa Mode

La slitta rimarrà anche al posto della vostra auto nelle indicazioni dell’AutoPilot, nella cui schermata comincerà a nevicare. E sempre nella stessa schermata, le auto intorno a voi diventeranno delle simpatiche renne di Natale.
Davvero molto azzeccata per il periodo natalizio!

Mars Mode: come guidare la propria Tesla su Marte

Simile alla Santa Mode c’è anche la Mars Mode, la “modalità Marte”. Selezionando questa modalità dalla ToyBox l’auto all’interno del navigatore diventerà un piccolo Mars Rover.

Tesla-Service-center-mars-mode

L’intera mappa sarà trasformata nella superficie di Marte su cui il piccolo Mars Rover si sposterà in base ai vostri movimenti nel mondo reale. Un Easter Egg un po’ fine a sé stesso, ma molto divertente!

Romance Mode: per veri romantici

Siete nel bel mezzo di un appuntamento e volete creare l’atmosfera giusta? Tesla ha pensato a voi, e per l’occasione ha previsto la Romance Mode. Una volta selezionata la “Modalità Romantica” dalla Toybox, lo schermo eliminerà tutte le solite informazioni per riprodurre solo un romantico falò.

Il tocco di classe è da ricercare nel riscaldamento che si attiva e soffia dolcemente aria calda addosso ai passeggeri per “scaldare” l’atmosfera… un’auto da veri latin lover!

Rainbow Mode: per chi ama Super Mario

Non poteva mancare una citazione all’universo di Super Mario, ed ecco quindi la Rainbow Mode. Si può attivare solo con l’AutoSteer, ovvero la sterzata automatica, attiva.

tesla camp mode

Questa modalità si attiva dalla Toybox oppure tirando verso il basso 4 volte la leva del cambio su Model 3 ed S, o ancora tirando la levetta dell’Autopilot 4 volte verso di sé su Model S o X. Una volta attivata, la strada percorsa dall’auto che si vede sulla riproduzione dell’AutoPilot di Tesla diventerà color arcobaleno, proprio come in Mario Kart.

Tesla: giocare con i suoni. Arriva Boombox

Come descritto qualche giorno fa dal nostro Stefano, dal giorno di Natale è in rollout l’aggiornamento del sistema operativo Tesla che ha aggiunto una nuova funzionalità alle auto dotate di speaker esterni: la Boombox. Questa permette di riprodurre un suono in marcia, com’è obbligatorio da qualche tempo per le auto elettriche.

Su Tesla però questo suono è customizzabile, così come il clacson: si possono sostituire con diversi suoni. Si può riprodurre il suono del camion dei gelati, oppure sostituire al clacson degli applausi, la Cucaracha o… un peto.

tesla camp mode

Si possono anche aggiungere fino a 5 suoni personalizzati tramite USB, o riprodurre all’esterno la sorgente audio che si sta ascoltando. Già vi vedo in centro città a far ascoltare a tutti Fiumi di Parole dei Jalisse…

Per sapere tutto su questa modalità comunque vi rimando all’articolo di Stefano. Quello che dovete sapere è che per attivarla basta andare nella Toybox, selezionare Boombox e personalizzare tutti i suoni della vostra Tesla!

Emission Testing Mode

Ci sono altre possibilità all’interno della Toybox. La prima è forse la più nonsense ma anche più divertente di tutte, la Emission Testing Mode. La “modalità di Controllo Emissioni” infatti permette di riprodurre diversi tipi di peti all’interno dell’auto. Si può scegliere di riprodurli a comando, da quale sedile farli venire, di riprodurli casualmente o persino di sostituire il suono delle frecce con simpatiche puzzette.

Si può persino scegliere la tipologia di peto: non si può dire che Tesla non sia una Casa con del senso dell’umorismo.

Questa è anche la modalità preferita dalla nostra Fjona… chissà perchè penso che nessuno di voi sia rimasto sorpreso!

Trax Mode

L’ultima possibilità offerta dalla Toybox è la Trax Mode. Questa cerca di trovare una soluzione alla crescente domanda di cose da fare durante la ricarica, e permette di… incidere pezzi dal sistema di bordo dell’auto.

tesla trax

No, davvero. Potete creare, modificare, remixare e personalizzare canzoni, file audio, registrazioni, persino podcast! La vostra Tesla (da ferma, ovviamente) diventa una console. Davvero eccentrico, ma molto interessante.

Auto Tesla: le funzionalità nascoste

Sentry Mode

Chiudiamo con le feature contenute nella Toybox, arrivando ad altre funzionalità nascoste. Chi non ha mai sognato di avere all’interno dell’auto una vera e propria modalità sentinella? Per monitorare tutto e stare tranquilli anche quando si parcheggia la propria Tesla all’esterno, c’è la Sentry Mode.

Questa modalità “Sentinella” è una delle più utili, poiché permette all’auto di utilizzare le diverse telecamere esterne, presenti per la guida autonoma e l’assistenza in parcheggio, per registrare in maniera continuativa tutto quello che succede all’esterno dell’auto. Ladri, vandali, anche solo cani che fanno la pipì tutte le mattine: con la Sentry Mode lo vedrete. È inoltre possibile scaricare tutti i video “incriminati” su una chiavetta USB, in modo da utilizzarli in sedi legali (e non).

tesla camp mode

Nella Sentry Mode ci sono due dettagli Nerd molto carini. Il primo è che sullo schermo centrale della propria Tesla compare un’enorme telecamera di sicurezza (che fino a qualche aggiornamento fa era HAL9000 di 2001: Odissea nello Spazio), in modo da avvertire chiunque che l’auto sta registrando. Se non fosse abbastanza chiaro, sullo schermo compaiono anche le diciture “Protected By Tesla”, “Sentry Activated” e “Recorded”: non dite che non vi aveva avvertito.

L’ultima e più carina particolarità di questa modalità è la possibilità di attivarla con i comandi vocali, pronunciando “Keep Summer Safe”. Qui non si cerca di “mantenere l’estate sicura”, come verrebbe da pensare traducendo letteralmente. Questa è infatti una citazione del cartone animato Rick & Morty, di cui Elon Musk è grande fan. La citazione viene da un episodio della sesta stagione, dove Rick istruisce la sua auto a mantenere sua sorella, Summer, sicura mentre lui e Morty si infilano nella batteria dell’auto.

Dog Mode, la Modalità Cane

Un’altra funzionalità davvero carina che tutti i nerd amanti degli animali apprezzeranno è la Dog Mode. Questa modalità si può attivare dalla schermata dedicata al climatizzatore, dove vicino ad On e Off c’è la modalità Cane.

tesla camp mode

Questa modalità permette di andare via e chiudere l’auto lasciando il proprio cagnolino all’interno, ma mantenendo in funzione l’aria condizionata. In questo modo, il cane sarà fresco e al sicuro da colpi di calore che possono davvero fare male ai nostri amici pelosi.

La particolarità in questo caso è nuovamente il messaggio che compare all’interno del touch screen. Una volta chiusa l’auto infatti compare un enorme cagnolone stilizzato che scodinzola contento, con al suo fianco la scritta Il mio padrone tornerà presto. Non preoccuparti! L’aria condizionata è accesa e fissata a xx °C”. Così anche chi dovesse passare di fianco alla vostra Tesla non si spaventerà.

Camp Mode

La prossima modalità si rivolge a tutti coloro che amano andare in campeggio, ed infatti si chiama Camp Mode. La “modalità Campeggio” è molto interessante. Permette infatti di rimanere all’interno dell’auto e di utilizzare luci di bordo, climatizzazione, Sentry Mode e movimento dei sedili senza intaccare l’autonomia dell’auto.

Questa modalità limita infatti le richieste energetiche dell’auto in modo da non farvi rimanere a secco dopo una notte in campeggio. La modalità Camp si attiva dal menu di climatizzazione, ed è attiva fino al 20% di batteria rimanente. Sotto questa soglia, l’auto disattiva tutti i sistemi di bordo per permettervi di tornare a casa sani e salvi.

tesla camp mode

C’è poi un Easter Egg nascosto nella modalità Campeggio. Dopo 10 minuti di inattività, infatti, lo schermo centrale dell’auto riprodurrà un video di un campeggio immerso in un bosco con tenda, due sedie e un falò. All’interno del campeggio però si trovano nascosti il cagnolino della Dog Mode, un logo Tesla e, in  lontananza, la silhouette del chiacchieratissimo Cybertruck, il pick-up Tesla in arrivo nei prossimi anni.

Non solo giochi e Easter Egg: Tesla, 007 e la danza invernale

Va bene la Toybox, va bene il simpatico uso dei comandi vocali, ma uno dei primi modi di trovare Easter Egg all’interno di Tesla è sempre stato l’uso del logo Tesla sullo schermo centrale. Su ogni infotainment Tesla infatti in alto al centro si trova la T, il logo della Casa.

Tenendo premuta la T per 5 secondi si entra nella modalità “concessionario”, dove viene chiesto un Access Code. Inserendo dei codici di accesso, i concessionari possono controllare le auto o settarle per l’uso da showroom o per la modalità manutenzione. Come farsi però scappare l’occasione di sfruttare questa cosa per delle simpatiche burle?

La Lotus Esprit sottomarino di 007

Il primo contenuto nascosto è davvero divertente, e rimanda ai mitici film di James Bond. Questo “trucco” è però presente solo sulle Tesla Model S e X dotate di sospensioni pneumatiche e con altezza regolabile. Inserendo infatti come Access Code il numero “007”, la nostra Tesla si trasformerà nelle schermate di gestione dell’auto nella Lotus Esprit “sottomarino” presente nel film La Spia che mi amava.

tesla 007

Non solo: infatti quando si cerca di alzare o abbassare l’auto non ci saranno più i diversi livelli, bensì la profondità in leghe, come se dovesse davvero andare sott’acqua. Un Easter Egg semplice ma di grande effetto.

La “danza” sulle note dell’Orchestra Trans-Siberiana

L’ultima funzionalità disponibile tramite il logo Tesla è la Party Mode o Holiday Dance, la “Danza delle vacanze”. Questa è disponibile solamente per Tesla Model X, il grosso SUV della Casa californiana con le Falcon Wings, le porte ad apertura “ad ala di falco”.

Scrivendo “Holiday” o “ModelXMas” nell’Access Code l’auto vi dirà di uscire dall’auto, chiudere tutte le porte e chiudere le portiere con la chiave o con lo smartphone. Una volta fatto, accadrà questo.

Una danza che usa fari, LED, portiere e giochi di luce per mettere in scena uno spettacolo incredibile.
Il tutto accompagnato dalla composizione Wizards in Winter dell’Orchestra Trans-Siberiana. Un impatto scenico assicurato.

App Tesla e Ritorno al Futuro

Sui veicoli Tesla ci sono solo Easter Egg sullo schermo dell’infotainment, anzi. Poteva  poi Tesla non inserire un rimando ad una pietra miliare della cultura occidentale come Ritorno al Futuro? Certo che no, anche se è un po’ più piccolo e sottile di quanto ci si potesse aspettare. Non è infatti presente in nessuna modalità dell’auto, e in nessuno schermo, ma bensì sfrutta l’app per smartphone per la gestione della propria Tesla.

Per trovare il riferimento a Ritorno al Futuro, c’è bisogno che l’auto abbia 121 km di autonomia. Non uno di più, non uno di meno. Una volta raggiunta la “cifra magica”, entrando sull’app cliccate sull’icona della batteria.

Da quel momento, il nome dell’auto cambierà in OUTATIME (come la targa della DeLorean del film), la batteria diventerà gialla e con il simbolo del nucleare all’interno e l’indicazione di 1,21 GW di potenza. Inoltre, scorrendo in fondo vedrete come la data del prossimo service sarà il 5 Novembre del 1955 alle 6 del mattino. Tutto molto bello e molto evocativo per i fan di Marty McFly.

Tesla: tantissime possibilità e giochi sempre in aggiornamento

Come abbiamo visto, in Tesla non lasciano nulla al caso. La Casa americana ha speso moltissime energie e sforzi nel cercare di rendere più divertente e scanzonato ogni loro modello. Così facendo hanno reso le Tesla il paradiso dei nerd, dove poter giocare, scoprire Easter Egg o funzionalità nascoste e sfruttare la tecnologia per non avere nessun limite.

Il bello è che Tesla ad ogni nuova Release del suo sistema operativo aggiunge tantissime novità. Esempio ne è l’aggiornamento di Natale 2020, che ha fatto nascere il Boombox e tutti i suoi utilizzi successivi. Come dicono quelli bravi, allora, Stay Tuned per nuovi nostri approfondimenti sulla questione Tesla ed infotainment. Sono sicuro che presto vedremo tantissime novità, conoscendo quel folle di Elon Musk.

Vi abbiamo convinto a comprare una Tesla?

No products found.


Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!