FeaturedVideogiochi

The Game Awards 2018: tutti gli annunci e i vincitori della cerimonia

Abbiamo assistito all'ultima edizione dei The Game Awards, la cerimonia di premiazione dedicata ai migliori giochi dell'anno. Scopriamo tutti i principali reveal (e i vincitori) dell'evento.

Geoff Keighley ci dà il benvenuto ai The Game Awards 2018, ultima edizione della più importante cerimonia di premiazione in ambito videoludico. L’evento ha visto protagonisti i migliori titoli dell’anno e quelli che ci terranno compagnia nel 2019: il Microsoft Theater di Los Angeles, infatti, ha anche ospitato una serie di importanti annunci, legati soprattutto alle future release.

Ci siamo armati di caffè e bibite energetiche per seguire la notte dei TGA 2018 e siamo pronti per parlarvi delle più grandi novità dell’evento statunitense.

TGA 2018: le World Premiere della serata

Partiamo subito con i primi reveal previsti dal ricco programma dei The Game Awards. La cerimonia è stata l’occasione perfetta per ottenere un piacevole antipasto di ciò che ci attende il prossimo anno – ormai in dirittura d’arrivo. Le novità in questione riguardano i tre colossi (Sony, Microsoft e Nintendo) e gli altri giganti dell’industria, con qualche piccola sorpresa.

Le prime presentazioni si sono tenute nel breve pre-show che ha anticipato l’evento vero e proprio, inaugurato nientepopodimeno che da Shawn LaydenReggie Fils-Aime e Phil Spencer. Il trio è salito sul palco per accogliere gli spettatori e per celebrare i giochi che tanto amiamo, prima di passare la parola al buon Keighley per la vera apertura delle danze.

Sayonara: Wild Hearts

Il primo annuncio dei TGA 2018 vede protagonista Sayonara: Wild Hearts, di Annapurna Interactive.

Difficile inquadrare il genere di quest’esclusiva per Nintendo Switch, ma, a giudicare dai brevi frangenti gameplay presenti nel teaser, deduciamo che si tratti di un action – o un endless runner? – con una marcata componente da rhythm game. Spicca la grafica in salsa retrowave, con colori sgargianti e uno stile estetico che richiama gli anni ’80. Lo accoglieremo nel corso del 2019.

Journey to the Savage Planet

Come suggerisce il titolo stesso, Journey to the Savage Planet porterà il giocatore in un avvincente viaggio alla scoperta di un pianeta alieno.

Saranno i ragazzi di Typhoon Studios a proporci questo titolo fantascientifico, con il supporto del publisher 505 Games. Ne scopriremo qualcosa in più nei prossimi mesi, quando il titolo si appresterà a sbarcare su PlayStation 4, Xbox One e PC.

The Stanley Parable: Ultra Deluxe

I developer di Galactic Cafe non si prendono troppo sul serio, neanche ai The Game Awards. Ecco dunque che la software house, col supporto di Crows Crows Crows, hanno svelato l’edizione Ultra Deluxe del mai troppo lodato The Stanley Parable, titolo originariamente lanciato su PC nell’ottobre 2013. In parole povere, il gioco sbarcherà anche su console nel 2019.

Questa riedizione includerà naturalmente una serie di contenuti inediti, come nuovi finali per la peculiare storia del gioco, una rivisitazione del sistema di scelte e qualche gradita sorpresina per chi lo avrà già sviscerato su PC.

Among Trees

Among Trees è un’altra piccola, grande novità svelata per la prima volta ai The Game Awards 2018. Si tratta di un survival con visuale in soggettiva, destinato alla sezione Early Access di Steam con un debutto programmato per un generico 2019.

Non molto lontano dallo stile visivo di Firewatch, la creazione di FJRD Interactive ci catapulterà nel cuore di una foresta, il principale setting di questo survival.

Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order

Non abbiamo avuto il famigerato gioco degli Avengers, ma questo Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order potrebbe far felice molti fan della casa fumettistica – e i possessori di Nintendo Switch.

Sarà un’esclusiva per la console ibrida della Grande N e sarà sviluppato da Koei Tecmo Games e Team Ninja, con la pubblicazione del colosso nipponico. Parliamo di un vero e proprio action RPG che vede protagonisti i Guardiani della Galassia e i più famosi eroi della squadra Avengers, mentre fronteggiano villain come Green Goblin e l’Ordine Nero di Thanos.

Marvel Ultimate Alliance 3 sarà lanciato nel corso del 2019 e supporterà il multiplayer online e offline co-op, con partite che potranno ospitare fino a 4 giocatori.

Rocket League: McLaren 570S Car Pack

Un piccolo annuncio è dedicato anche ai fan di Rocket League, che da oggi possono aggiungere una nuova supercar al proprio garage: la bellissima McLaren 570S.

L’abbiamo già vista sfrecciare nella serie Forza Motorsport, ma in Rocket League la vedremo in una veste più ‘arcade’. Ribadiamo che il McLaren 570S Car Pack è già disponibile al download, a partire dalla notte di venerdì 7 dicembre.

Far Cry: New Dawn

Senza troppe sorprese, alla fine abbiamo fatto la conoscenza del nuovo, folle sparatutto di Ubisoft: ecco a voi Far Cry New Dawn.

Sequel stand-alone di Far Cry 5, New Dawn è ambientato 17 anni dopo gli eventi del suo predecessore, raccontandoci di un disastro nucleare che ha cambiato drasticamente il nostro mondo – o meglio, quella Hope County che abbiamo imparato a conoscere nel quinto capitolo.

Vestiremo i panni di uno dei pochi superstiti della suddetta catastrofe, pronti ad affrontare una nuova minaccia: gli Highwaymen, una banda di predoni guidati dalle gemelle Mickey e Lou. Saranno queste ultime le caratteristiche antagoniste di Far Cry New Dawn, come possiamo dedurre dal primo trailer mostrato durante i The Game Awards 2018.

Hades

Dai creatori di Bastion e Transistor (Supergiant Games) arriva un altro promettente indie con visuale isometrica: facciamo la conoscenza di Hades.

Passando a tonalità leggermente più dark rispetto alle altre opere della software house, Hades ci fionderà negli oscuri meandri dell’Aldilà. Sfrutteremo le nostre abilità divine per farci strada nei dungeon di questo peculiare action, fino ad arrivare allo scontro finale con il Dio della morte.

Il gioco è già disponibile in Early Access su Epic Games Store al prezzo consigliato di 19,99 euro.

Scavengers

I survival continuano a dominare le World Premiere dei TGA 2018. Arriva dunque il turno di Scavengers, titolo co-op sviluppato dal team di veterani di Midwinter e il cui lancio è previsto per il 2019.

In seguito a uno spiacevole incidente, una squadra di superstiti si troverà ad esplorare un pianeta sconosciuto (déjà vu?): saremo quindi costretti ad affrontare eventuali minacce aliene – e, chissà, umane – e le stesse condizioni atmosferiche, che ostacoleranno i nostri tentativi di sopravvivenza.

Ancestors: The Humankind Odyssey

C’era tanta curiosità per il già noto Ancestors: The Humankind Odyssey. Parliamo del primo gioco sviluppato dalla piccola software house – solo 30 sviluppatori – fondata da Patrice Désilets, papà della serie Assassin’s Creed che aveva preso le distanze da Ubisoft in cerca di maggiore libertà creativa.

Désilets ha quindi dato vita ad un progetto piuttosto curioso, focalizzato sul processo evolutivo che ha portato alla nascita della razza umana. Il primo trailer gameplay di Ancestors vede dunque protagonisti i primati, intenti a sopravvivere nel selvaggio mondo in cui si ritrovano, affrontando piccolo e grandi minacce della natura.

Anche in questo caso non possiamo inquadrare un genere specifico, ma a detta del game director troveremo un comparto di gioco molto variegato. Staremo a vedere.

Anthem

Di Anthem avevamo visto un’abbondante dose di gameplay, ma ben poco in merito al comparto narrativo. Trattandosi di Bioware (Mass Effect, Dragon Age), le aspettative legate alla narrazione non possono che essere elevate, ecco dunque che il trailer dei The Game Awards 2018 è dedicato interamente alla storia e all’ambientazione principale dello sparatutto/RPG.

Il compito dei piloti dei Javelin – i potenti esoscheletri che potremo controllare nel gioco – sarà quello di difendere la popolazione di Fort Tarsis dall’arrivo di una grande minaccia, un nemico intenzionato a conquistare il potere dell’Inno e, alla fine, impossessarsi della città.

Finora nulla di sconvolgente, ma è comunque un punto di partenza. Per il momento ci accontentiamo di questo breve teaser, ma nelle prossime ore avremo modo di dare un nuovo sguardo ravvicinato all’opera di Bioware grazie alla Closed Beta prevista per l’8 e il 9 dicembre.

Crash Team Racing: Nitro Fueled

Altro grosso annuncio ‘spoilerato’ dai suoi stessi sviluppatori, Crash Team Racing: Nitro Fueled è il glorioso ritorno dell’amato CTR (1999) sulle console di ultima generazione, circa 20 anni dopo il debutto originale su PlayStation.

Il remake sbarcherà su PS4Xbox One, Nintendo Switch e PC, portando con sé un comparto grafico nuovo di zecca e un comparto multigiocatore online che ci consentirà di sfidarci con i nostri amici. Insomma, dopo Crash Bandicoot N. Sane Trilogy ci apprestiamo a dare il bentornato al peramele più amato di sempre, questa volta per sfrecciare sui folli tracciati di CTR.

La data di uscita? 21 giugno 2019. Scaldate i motori.

The Outer Worlds

La vera bomba – almeno a nostro parere – dei The Game Awards 2018 è stata The Outer Worlds, ultima produzione firmata Obsidian Entertainment, con la pubblicazione di Private Division.

Questo promettente gioco di ruolo richiama fortemente le altre produzioni targate Obsidian, in primis quel Fallout: New Vegas che ci aveva fatto esplorare vasti e affascinanti mondi di gioco, intrattenendoci con una forte componente ruolistica. The Outer Worlds sembra trarre grande ispirazione da questo e altri esponenti del genere RPG, proponendo anch’esso una visuale in prima persona e un’impostazione da shooter, con la possibilità di utilizzare armi da mischia e dalla distanza.

Quest’esperienza singleplayer vanterà un originale setting sci-fi: ci risveglieremo dal sonno criogenico per aiutare una colonia spaziale afflitta da una terribile cospirazione che ne minaccia la sopravvivenza. In questo contesto dovremo sviluppare le abilità del nostro alter ego – basandoci sul nostro stile di gioco – e plasmando la trama stessa, grazie all’immancabile sistema di scelte.

C’è grande curiosità per questo progetto e non vediamo l’ora di poterne scoprire di più nei prossimi mesi. Al momento, purtroppo, non abbiamo ancora una data di uscita.

Dauntless

Dauntless è il nome di uno dei progetti più interessanti sul fronte degli action RPG free-to-play, se non l’esponente più interessante degli ultimi tempi. Siamo entusiasti, quindi, di accogliere la creazione di Phoenix Labs su console – e su Epic Games Store.

Sarà aprile 2019 la finestra di lancio di Dauntless, che nel frattempo riceve un nuovo trailer presentato durante la cerimonia di Los Angeles.

The Last Campfire

Dopo il tormentato No Man’s Sky, i ragazzi di Hello Games ci riprovano con The Last Campfire, ultima opera diretta dai visionari creatori di LostWinds, tali Chris Symonds e Steven Burgess.

Ed è proprio dal suddetto titolo che The Last Campfire sembra trarre le incantevoli atmosfere e, in parte, il piacevole stile visivo. Peccato che, almeno per il momento, non sapremo in che periodo avremo la possibilità di giocare questo indie.

Atlas

Atlas è invece il nuovo gioco propostoci dagli sviluppatori di Ark: Survival Evolved.

Potrebbe ricordarvi Sea of Thieves, ma questo gioco d’avventura dai temi pirateschi proporrà un’esperienza MMO su vasta scala con una forte influenza fantasy. Corsari e aspiranti cavalieri combatteranno tra loro e con le mostruosità che si aggirano nell’ambientazione open world sfruttando l’infrastruttura di rete e partecipare alle numerose attività previste dal gioco.

Atlas sarà disponibile dal prossimo 13 dicembre su PC e sbarcherà su Xbox One nel corso del 2019 mediante il programma Game Preview.

Dragon Age 4 (?)

La presentazione più enigmatica dei The Game Awards 2018 riguarda con ogni probabilità il nuovo Dragon Age, anticipato dagli indizi forniti dalla stessa Bioware e dalle numerose indiscrezioni che hanno letteralmente invaso la rete nelle ultime ore.

Nel teaser in questione sentiamo una voce piuttosto familiare, che potrebbe appartenere al personaggio di Solas conosciuto in Dragon Age: Inquisition. Altro grande riferimento al franchise di Bioware risiederebbe nell’hashtag con cui viene promosso il trailer, #DreadWolfRises, che riprende una delle frasi pronunciate nell’espansione Trespasser del già citato Inquisition.

Non sappiamo altro sulla natura di questo misterioso progetto, ma dubitiamo di rivederlo in azione in tempi brevi, visto l’impegno dei suoi sviluppatori con Anthem.

The Pathless

Giant Squid, software house che ha dato i natali all’apprezzato Abzù, ci propone una nuova, promettente avventura dall’eccezionale stile visivo.

Scopriamo allora The Pathless, pubblicato da Annapurna per PC (tramite Epic Games Store) e PlayStation 4, con la release prevista (ancora) nel corso del 2019. Vestiremo i panni di una donna, affiancata da un falco che l’aiuterà a superare i diversi ostacoli in cui rischierà di inciampare nel vasto mondo di gioco. Non sono passate inosservate delle gigantesche – e arrabbiate – creature.

Mortal Kombat 11

Altra grossa release, poca sorpresa. Anche il nuovo Mortal Kombat 11 era caduto vittima degli spietati rumor che hanno anticipato l’inaugurazione dei The Game Awards 2018, ma nulla ha vietato a Ed Boon – salito sul palco per l’assegnazione di un premio – e al team di NetherRealm Studios di stupire il pubblico con una sana dose di spettacolare e sanguinolenta violenza.

Vediamo dunque Scorpion e Raiden darsele di santa ragione, con la sconfitta del primo e la successiva comparsa della sua controparte ‘originale’, pronto a vendicarsi ai danni del povero Dio del tuono. Abbiamo anche una data di uscita: 23 aprile 2019. Si prospetta una Primavera davvero ghiotta.

Stranger Things 3: The Game

I Duffer Brothers sono saliti sul palco del Microsoft Theater per parlarci di Stranger Things. No, non si tratta della nuova stagione dell’acclamata serie Netflix, bensì del videogioco a 16-bit che i fan (e non) del telefilm potranno giocare sui propri dispositivi mobile.

Sviluppato da BonusXP, Stranger Things 3: The Game vedrà nuovamente protagonisti i carismatici personaggi della serie, tra cui Hopper, Lucas e Steve, protagonisti del primo trailer gameplay mostrato in occasione dei The Game Awards. Nessuna data di uscita è stata annunciata.

Psychonauts 2

Eravamo già al corrente dell’esistenza di Psychonauts 2, ma solo ai TGA 2018 abbiamo potuto vedere in azione il sequel dell’amatissimo platform lanciato originariamente su PS2. Double Fine Productions ci delizia così con un trailer gameplay, con protagonista l’aspirante psiconauta Razputin Aquato, alle prese con un’organizzazione intenta ad affrontare l’ennesima minaccia.

Sarà sempre il 2019 l’anno in cui accoglieremo anche Psychonauts 2 su PS4, Xbox One e PC. Al momento non abbiamo ancora una data di lancio precisa.

Fortnite: Stagione 7

Non poteva mancare Fortnite, vincitore, tra l’altro, di una manciata di premi ai The Game Awards 2018. Il fortunato Battle Royale di Epic Games si appresta ad accogliere la Stagione 7, in occasione della quale verranno introdotti nuovi contenuti e modalità di gioco del tutto inedite.

La Creative Mode permetterà dunque agli utenti di dar vita alle proprie, personalissime mappe di gioco, plasmandole a proprio piacimento e riempiendole con tutti gli elementi disponibili nel ricco editor in-game. Questa modalità sarà affiancata da The Block, un’area in cui saranno esposte le creazioni degli altri giocatori, ma solo quelle ritenute ‘idonee’ agli standard stabiliti da Epic.

Poco prima di quest’annuncio, l’area conosciuta come Risky Reels è scomparsa dal mondo di gioco. Questa sezione della mappa ospita ora The Block, che è apparsa improvvisamente sorprendendo i giocatori che si trovavano nelle vicinanze in quell’esatto momento. In puro stile Epic, insomma.

RAGE 2

Altra presentazione di grande impatto, quella di RAGE 2 ha permesso al pubblico dei The Game Awards 2018 di rifarsi gli occhi sull’avventura post-apocalittica di id Software (DOOM) e Avalanche Studios (Just Cause), e di scoprire quando potranno mettere le mani sul gioco.

Sarà infatti il 14 maggio 2019 il giorno in cui la prossima pubblicazione di Bethesda sbarcherà nei negozi di tutto il mondo, portando con sé una buona dose di azione esplosiva e di pura follia, come potrete notare dall’ultimo filmato gameplay mostrato in quel di Los Angeles. Che ve ne pare?

Alla pagina successiva, i vincitori dei The Game Awards 2018

1 2Pagina successiva
Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker